Connect with us
Pubblicità

Cani Gatti & C

A San Lorenzo i bambini “parlano cane”

Pubblicato

-

I bambini della seconda elementare di San Lorenzo in Banale hanno imparato a “parlare cane”, come loro stessi hanno detto.

Hanno infatti partecipato con entusiasmo esplosivo, ma calibrato dalla maestra Anita, al progetto “Impariamo a parlare… da cani” promosso da Zooway e condiviso con il Prof. Alberto Paris, dirigente dell’Istituto comprensivo Giudicarie Esteriori.

Zooway di Laura Nave è una realtà cinofila trentina che coinvolge educatori, istruttori cinofili e professionisti in interventi assistiti da animali (IAA), uniti dall’obiettivo di diffondere una cultura cinofila basata sul rispetto e la comprensione tra cani ed esseri umani.

Pubblicità
Pubblicità

L’obiettivo primario del progetto era tutelare i bambini dagli incidenti coi cani, di cui spesso si parla sulle prime pagine dei giornali.

I dati statistici, elaborati dal Codacons, affermano infatti che “ogni anno si registrano in media in Italia 70 mila aggressioni da parte di cani a danno dell’uomo”.

Queste aggressioni sono imputabili spesso a una scorretta gestione del cane da parte del proprietario e, molto spesso, a un’incapacità della maggior parte delle persone di comprenderne la comunicazione.

In altre parole: spesso i cani “urlano” il proprio disagio con posture del corpo o espressioni del muso, ma gli umani non li capiscono.

Pubblicità
Pubblicità

Così i cani si vedono costretti a ringhiare, mostrare i denti, fino ad arrivare a mordere.

E il morso, in genere, funziona: l’essere umano “analfabeta canino” si allontana dal cane.

Dal punto di vista del cane, il problema è in tal modo risolto, se non fosse che in genere, a seguito di questi episodi, per l’incompreso si spalancano le porte del canile.

Anche perché, quando la persona morsa è un bambino, le lesioni riportate possono essere molto gravi, in relazione alla statura dei più piccoli e alla loro minor capacità di contrastare l’aggressione.

I bambini che sanno “parlare cane” correttamente, difficilmente saranno aggrediti.

Tutte le attività svolte (simulazioni, giochi di ruolo, drammatizzazioni, giochi di gruppo, sensoriali, di squadra, psico-pedagogici e giochi di valutazione, esercitazioni pratiche e teoriche sui contenuti affrontati, visione di video e fotografie, giochi a squadre e quiz individuali e a squadre di rielaborazione) sono state indirizzate a sviluppare nei bambini la capacità di leggere e interpretare alcuni importanti segnali comunicativi utilizzati dai cani, imparando, assieme a loro, a comportarsi in maniera corretta nei confronti dei cani e sviluppando l’empatia verso l’animale, riuscendo a interpretare il suo stato emotivo.

Tutto questo ovviamente con l’aiuto, in alcuni momenti adeguatamente strutturati, dei cani in carne e ossa, presenza indispensabile per testare le competenze acquisite.

Una bella esperienza per tutti, all’insegna della prevenzione: in questo ambito, si può senza ombra di dubbio dire che prevenire è meglio che curare.

Pubblicità
Pubblicità

Cani Gatti & C

Sei anni alla catena: la dolce Roxy cerca il suo padroncino

Pubblicato

-

E’ stallo ormai a termine per Roxy, femmina, 6 anni, incrocio alano del peso di 32 chili già sterilizzata.

Nonostante abbia passato sei anni alla catena, Roxy è dolcissima con le persone, compatibile con cani maschi, mentre con le femmine va testata caso per caso.  Roxy è un cane speciale, quando riceve una carezza, vi guarda con occhi pieni di gratitudine. Per info e ulteriori dettagli contattare il numero 345-8426319.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Cani Gatti & C

Tre cavalli perdono la vita nello scontro con un camion

Pubblicato

-

Grande spavento per un camionista che, verso le 5.30 della mattinata di oggi, giovedì 31 ottobre 2019, stava transitando lungo la statale nella zona di Sarentino.

L’uomo, infatti, non ha potuto evitare lo scontro con un gruppo di cavalli fuggiti da una delle scuderie presenti nella zona.

Dei cinque animali, tre hanno purtroppo perso la vita.

PubblicitàPubblicità

Immediato l’arrivo dei soccorsi, dei Carabinieri di Bolzano, del veterinario e dei Vigili del Fuoco di Sarentino.

Confermato il decesso dei tre animali, i sanitari hanno controllato che non ci fossero state conseguenze anche per il conducente del mezzo pesante.

Attualmente sono in corso ulteriori accertamenti al fine di determinare le dinamiche di quanto accaduto.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Cani Gatti & C

Dalla scuderia al piatto della cena, una storia diventata virale

Pubblicato

-

Le persone non smetteranno mai di stupirci, nel bene e nel male.

In Norvegia, una ragazza di 18 anni, Pia Olden, ha deciso di abbattere il proprio cavallo e di portarlo al macello.

Il fatto risale allo scorso anno, quando Drifting Speed, questo il nume dell’animale, era malato e non poteva più essere curato.

Pubblicità
Pubblicità

Per porre fine alle sue sofferenze, la ragazza aveva quindi deciso di portarlo al macello.

Scelta discutibile, ma che solo un proprietario conscio delle proprie azioni può prendere.

A sconvolgere il web e a scatenare un vero e proprio putiferio è stata però una foto postata recentemente sul profilo Facebook della ragazza.

La 18-enne norvegese, lo scorso anno, si era portata a casa quanto di commestibile del proprio cavallo e lo aveva messo in freezer con l’intento di farlo diventare la propria cena, cosa che ha poi fatto.

Pubblicità
Pubblicità

Volevo onorarlo senza alcuno spreco” ha scritto sul web la ragazza, spiegando che se mai avesse voluto mangiare carne di cavallo sarebbe stata solo quella del suo animale.

Che dire, ognuno può celebrare i propri animali come meglio crede, ma postare due foto alla “prima e dopo“, ovvero con un piatto di carne da una parte e con un cavallo sellato dall’altra, non poteva che diventare virale con tutti i pro e i contro che ne conseguono, ovvero ricevere sia complimenti che minacce di morte.

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza