Connect with us
Pubblicità

Trento

Neve in quota: aggiornamento della situazione. Viaggiare con l’attrezzatura invernale

Pubblicato

-

Come previsto e annunciato, in quota sta nevicando e su alcune delle strade, specialmente sui passi, potrebbe esserci neve al suolo, anche se su tutte sono all’opera i mezzi del dispositivo che la Provincia autonoma di Trento attiva normalmente in questi casi.

Si raccomanda quindi di viaggiare con prudenza e con l’attrezzatura invernale prevista, ovvero gomme da neve o catene a bordo, che devono anche essere montate, in caso di neve, per affrontare le strade alle quote più alte, come indica anche l’apposita segnaletica.

In alcuni casi, se nevica, è fatto divieto, anche in questo caso segnalato a valle, di transito ai mezzi più pesanti e agli autoarticolati.

Pubblicità
Pubblicità

Dalle prime ora di questa mattina stanno operando gli uomini e i mezzi del Servizio Gestione strade della Provincia, oltre che dei Comuni interessati, per dare indicazioni agli automobilisti e per aiutarli in caso di bisogno.

Per evitare il più possibile che si creino problemi alla viabilità, oltre alle disposizioni sull’attrezzatura che sono in vigore, è quindi molto importante che si presti attenzione alla segnaletica o alle indicazioni del personale che opera sulle strade.

Dalla tarda serata di ieri il territorio provinciale è interessato da una perturbazione con precipitazioni a carattere nevoso nelle zone più in quota soprattutto nella parte occidentale del Trentino al di sopra di 1.100 – 1200 metri, mentre nel Trentino orientale la quota neve è a circa 1300- 1500 metri.

Questa la situazione strade attorno alle ore 12.00.

Strade sett 4 – TRENTO – MONTE BONDONE – PAGANELLA

Sta nevicando nella zona del Monte Bondone a monte di Vaneze; in località Viote fino ad ora si registra un accumulo di circa 15 cm di neve fresca.

Non si registrano problemi per la viabilità.

Strade sett 5 – VAL DI NON E SOLE

Sta nevicando abbondantemente in alta Val di Sole al di sopra di 1100 – 1200 metri con quota neve in abbassamento

Al momento sono caduti circa 40 cm nella zona di Passo Tonale.

La nevicata interessa anche la val di Peio e di Marilleva 1400 dove al momento si misurano circa 20 cm di neve fresca.

E’ attivo il posto di presidio a Vermiglio lungo la SS 42 e dal mattino di oggi è imposto il divieto di transito agli autotreni ed autoarticolati sul tratto della SS 42 da Fucine a Passo Tonale.

E’ richiesta l’attrezzatura invernale montata a quote superiori a 1.200 metri.

Non si registrano particolari problemi per la viabilità.

Strade sett 6 – VALLI GIUDICARIE – VAL RENDENA

Sta nevicando abbondantemente in alta Val Rendena al di sopra di 1100 – 1200 metri con quota neve in abbassamento:Dalla serata di ieri sono caduti fino a circa 30 cm nella zona di Passo Campo Carlo Magno e M. di Campiglio.

E’ attivo il posto di presidio a S. Antonio di Mavigliola lungo la SS 239.

Sono in attività i mezzi per lo sgombero neve su tutto il tratto stradale interessato dalla precipitazione ed altri sono pronti ad entrare in azione qualora la quota neve si dovesse abbassare.

E’ richiesta l’attrezzatura invernale montata a quote superiori a 1.100 metri.

Strade sett 7 – ZONA ALTO GARDA, VAL DI LEDRO E VAL DI GRESTA

La nevicata ha interessato solo le strade più in quota e cioè la parte della S.P. 127 nella zona di Tremalzo, a quote superiori a 1200 metri, dove sono caduti fino a 10 – 15 di neve.

Non si registrano problemi per la viabilità.

Strade sett 2 – BASSA VALSUGANA E PRIMIERO

Sul passo Rolle sono caduti 30 cm di neve, al Passo Cereda e Passo Brocon 15 cm (quota neve 1300 m) . Attualmente non si registrano particolari problematiche alla viabilità però in serata non è da escludere la chiusura del Passo Rolle per pericolo valanghe. Si raccomanda l’utilizzo di attrezzatura da neve.

Si rammenta la chiusura della S.P.31 del Passo Manghen dal km 14+400 a località Piazzol a Molina di Fiemme nel Comune di Castello-Molina di Fiemme (km 38+520).

Strade sett 3 – VALLI DI FIEMME E FASSA

Si registrano quantitativi di neve tra i 20 ed i 25 cm sui passi . Quota neve 1300 m in Val Di Fiemme e 1500 m in Val di Fassa. Non si registrano particolari problematiche alla viabilità. Si raccomanda l’utilizzo di attrezzatra da neve.

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Autovettura finisce nel lago di Canzolino, 3 morti

Pubblicato

-

L’allarme è scattato verso le 11.30 quando alcuni testimoni hanno visto volare nel lago di Canzolino all’altezza di una semicurva nei pressi dell’Hotel Aurora un’autovettura con a bordo e persone e un cane

Due di queste, che sono due anziani residenti nella zona, sono state recuperate dal nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco morte. Il loro animale non è stato ancora ritrovato. Continuano le ricerche anche se le speranze di trovare vivo almeno il cane sono ridotte al lumicino.

ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO IN TEMPO REALE

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Trento

38 enne investita sulle strisce in via Lampi

Pubblicato

-

Una donna di 38 anni è stata investita poco prima delle 8.30 di stamane in via Lampi nel rione di Cristo Re.

Da una prima ricostruzione pare che la donna stesse attraversando le strisce pedonali quando è stata travolta da una Panda proveniente dal Lung’Adige Leopardi

Purtroppo la realizzazione delle strisce pedonali in quel punto, che interessa tutti le vie che collegano la via con Corso Buonarroti non è stata una idea molto geniale, infatti sia le autovetture provenienti da via Lung’Adige Leopardi sia chi intende attraversare la carreggiata non gode di molta visibilità. 

Pubblicità
Pubblicità

Sarebbe stato meglio posizionarle qualche metro più addentro alle vie in modo da avere maggiore visibilità.

La donna è stata subito soccorso da un‘ambulanza di Trentino Emergenza ed è stata trasportata in codice rosso all’ospedale santa Chiara di Trento.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Terminata con successo la spedizione trentina in Bolivia

Pubblicato

-

Loro sono Alessandro Corazza capospedizione, Paola Stelzer e Cristina Mittempergher di Pergine Valsugana, Nicola Marchio di Coredo, Aiardi Emiliano, Giuseppina Gottardi, Giovanni Tonolli e Valter Piazza di Brentonico, Gelmini Daniela di Arco, Nicola Pizzini e Luca Pizzini di Trento.

Erano partiti con un pulmino il 3 Agosto da Trento prendendo l’aereo da Venezia.

I partecipanti alla spedizioni sono tutti soci SAT, anche se il viaggio è stato fatto in totale autonomia.

Pubblicità
Pubblicità

Gli undici avventurieri hanno viaggiato in tutti i meravigliosi territori della Bolivia, visitando la parte archeologica preinca di Tiawanaku, il paese di Corroico con la cascata e l’ospedale per animali, il deserto salato di Uyuni, le terme vulcaniche con i Geiser, le lagune colorate con i vulcani i fenicotteri le piscacia e le volpi, l’isola del sol con copacabana e il lago Titicaca.

La spedizione ha conquistato infine tre magnifiche montagne, il Pequegno Alpamajo 5410mt, L’Huayna Potosi 6088mt, L’Ilimani 6434mt.

Un viaggio durato una ventina di giorni che i membri della spedizione trentina ricorderanno per tutta la vita.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza