Connect with us
Pubblicità

Trento

L’Epistolario di Alcide De Gasperi, apre al pubblico la piattaforma digitale delle sue lettere

Pubblicato

-

Alla presenza del Presidente Sergio Mattarella, all’Archivio storico del Quirinale, venerdì 5 aprile, sarà presentata l’Edizione nazionale digitale dell’Epistolario di Alcide De Gasperi: tutte le lettere scritte e ricevute dallo statista trentino nell’arco della sua vita, saranno consultabili online.

Il progetto è finalizzato a raccogliere e rendere disponibile al pubblico la grande mole della corrispondenza intrattenuta da Alcide De Gasperi con grandi protagonisti della politica nazionale ed internazionale, uomini di chiesa, amici, conoscenti e semplici cittadini.

Nell’ambito della cerimonia sarà inaugurata la piattaforma online accessibile dal sito www.epistolariodegasperi.it su cui – a partire proprio da venerdì – saranno liberamente consultabili le prime 1.300 lettere.

Pubblicità
Pubblicità

La corrispondenza di Alcide De Gasperi è un corpus monumentale, stimabile per difetto in non meno di 5.000 documenti, in parte ancora inediti se non addirittura sconosciuti agli storici. E, soprattutto, non soltanto una trascrizione, ma anche una pubblicazione degli originali, accuratamente scansionati: così che si possano cogliere molti altri dati relativi al documento.

I documenti sono stati digitalizzati, trascritti scientificamente, corredati da un apparato critico e riversati sulla piattaforma da una community di 35 ricercatori, coordinati da un Comitato scientifico di altissimo livello, composto dai maggiori specialisti e presieduto dal Presidente della Fondazione Trentina Alcide De Gasperi, prof. Giuseppe Tognon.

La Redazione dell’opera è collocata a Trento, presso la Fondazione.

Il Trentino ancora una volta è in prima linea nella valorizzazione doverosa dell’opera e della figura di uno dei suoi figli più grandi e importanti. Tra le lettere già pubblicate più di 200 provengono da archivi pubblici e privati della provincia di Trento.

Pubblicità
Pubblicità

Sarà lo stesso prof. Tognon a presentare i risultati del lavoro finora condotto in 106 archivi di ben 9 diverse nazioni, mentre alla dott.ssa Sara Tonelli, responsabile del gruppo di ricerca di Digital Humanities della Fondazione Bruno Kessler, spetterà il compito di illustrare le funzionalità dell’innovativa piattaforma di consultazione che, grazie all’impiego delle più aggiornate strumentazioni informatiche applicate alle scienze umane, consentirà non solo di di utilizzare molteplici canali di ricerca, ma di costruire veri e propri percorsi di lettura, rendendo così possibile agli utenti di trovare in pochi clic le risposte a indagini che, se condotte tra le pagine di una tradizionale edizione cartacea, necessiterebbero di settimane di paziente lavoro. Strumenti potenti, resi fruibili anche da chi non si occupa di ricerca storica grazie a interfacce di facile utilizzo.

Completeranno la presentazione al Quirinale gli interventi di don Ivan Maffeis, Sottosegretario della Conferenza episcopale italiana, e del Direttore di Limes, Lucio Caracciolo, che rifletteranno sull’attualità della lezione degasperiana, su cui il progetto dell’Edizione nazionale promette di gettare nuova luce.

Le lettere finora raccolte rappresentano solo l’inizio della raccolta del materiale documentario: il progetto è ambizioso e una volta realizzato rappresenterà un unicum a livello nazionale e uno dei più importanti nel suo genere a livello internazionale.

Non sarebbe stato possibile costruirlo senza una coraggiosa azione corale che ha visto coinvolto il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, che nel 2016 ha accolto e finanziato la richiesta presentata della Fondazione Trentina Alcide De Gasperi, dell’Istituto Luigi Sturzo e della Fondazione Bruno Kessler. Attualmente hanno partecipato all’impresa più di 30 istituzioni culturali e archivi.

La ricerca è molto avanzata negli Usa, in Germania e in Austria. Nei prossimi mesi sarà la volta degli archivi francesi e inglesi. Si sta inoltre procedendo all’inventario dei documenti presso l’Archivio Centrale delle Stato a cui seguirà quello del Ministero degli Esteri. L’opera, che si prevede possa essere conclusa nel 2021, si avvale di una Commissione scientifica nazionale composta dai più importanti studiosi di De Gasperi.

Benché il lavoro sia ancora in progress, già sono molti gli elementi di interesse emersi che fanno dell’Epistolario degasperiano una fonte imprescindibile per i nuovi studi: ci mostrano la fittissima rete di corrispondenti che permetteva a De Gasperi di avere un’immagine non stereotipata del Paese.

Raccontano l’attenzione di un politico che risponde personalmente e interviene direttamente nelle questioni di vitale importanza per lo Stato italiano (dai Trattati di pace della Seconda guerra mondiale, alle relazioni con Casa Savoia prima e dopo il referendum del 2 giugno 1946, alle fasi istitutive del progetto europeo…) e ci permettono di conoscere “un altro De Gasperi”, che si rivela attraverso i suoi rapporti personali e le sue modalità di lavoro.

Con la realizzazione dell’Epistolario di Alcide De Gasperi si riuscirà a portare in prima fila lo statista trentino, fino ad oggi il meno studiato a livello internazionale tra i grandi padri dell’Europa, così da poter comprendere che la vicenda italiana è uno dei casi storici e geopolitici più importanti dell’Europa del secondo dopoguerra.

Il progetto dell’Edizione nazionale dell’Epistolario di Alcide De Gasperi è sostenuto anche dalla Fondazione Caritro e dalla Fondazione Cariplo.

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Confcommercio Professioni: ecco la lista per il rinnovo dell’Ordine degli psicologi

Pubblicato

-

Nella foto la Psicologa Psicoterapeuta Angela Rinaldi

Ci saranno anche rappresentanti di Confcommercio Professioni del Trentino nella lista di professionisti che si presenta per il rinnovo del consiglio dell’Ordine degli psicologi della provincia di Trento.

I cardini del programma per la prossima consiliatura sono la promozione della professione e dell’occupazione, la formazione e la tutela della deontologia.

Le urne saranno aperte da venerdì 22 novembre a domenica 24 novembre

PubblicitàPubblicità

Confcommercio Professioni del Trentino – SIPAP è presente nella lista “Dal dire al fare” che si presenta alle prossime elezioni del consiglio dell’Ordine degli psicologi del Trentino. «Nel programma con cui ci presentiamo ai colleghi – spiega il responsabile SIPAP Trentino Flavio Bortoli – vogliamo sottolineare alcuni aspetti fondamentali della nostra professione sui quali è importante che l’Ordine sia vigile: occupazione, mercato del lavoro, formazione. L’intento della nostra lista è quello di riconoscere con sempre maggior chiarezza i diversi profili professionali degli Psicologi, tenendo conto delle diverse forme lavorative e dei diversi contesti. Vogliamo dimostrare di avere un’attenzione particolare per le competenze professionali e per la qualità professionale, coltivare lo sviluppo del sentimento di colleganza all’interno delle reti territoriali anche per favorire l’incontro tra opportunità di lavoro e iscritti all’Ordine. Crediamo inoltre sia necessario tutelare la professione aumentando l’informazione ai cittadini e rinforzando l’etica e la deontologia degli Psicologi».

Lista – dal dire al fare.Psicologi per il cambiamento: Flavio Bortoli, Marisa Ciola, Angela Rinaldi, Sonia Schettino, Magali Pladys, Alessandro Turchetti Dellagiacoma.

È possibile votare presso la sede dell’Ordine a Trento in via Luigi Einaudi venerdì 22 novembre dalle 14 alle 20, sabato 23 novembre dalle 10 alle 18 e domenica 24 novembre dalle 10 alle 14.

Ciascun elettore ha la possibilità di esprimere sette preferenze.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

La Giunta ricorda il comandante Francesco Volpi

Pubblicato

-

Anche la Giunta provinciale ricorda la figura del comandante Francesco Volpi, che si è spento ieri sera a 105 anni.

Eroe di guerra, durante il secondo conflitto mondiale fu infatti insignito della Medaglia di bronzo al Valor Militare per aver portato a termine, in Russia e sul Mediterraneo, oltre 230 missioni di collegamento tra la base operativa e i punti avanzati del fronte, ha anche ricevuto l’Aquila di San Venceslao dall’amministrazione provinciale nel 2014.

“Con lui scompare una figura importante per il Trentino – è il ricordo del presidente Maurizio Fugatti e dell’assessore provinciale alla cultura Mirko Bisesti -, un uomo carismatico, di forte volontà, che dopo il servizio svolto nella seconda guerra mondiale si è distinto nel campo aeronautico in più riprese, ricordiamo ad esempio la fondazione dell’Associazione Piloti trentini di guerra nei primi anni ’50 la sua attività nell’Aero Club di Trento o la collaborazione nella progettazione dell’aeroporto di Mattarello. Attività che lo ha portato a tanti riconoscimenti, come quella di Gran Ufficiale della Repubblica Italiana o la stessa Aquila di San Venceslao ricevuta per i suoi cento anni. Con lui se ne va una persona straordinaria che aveva fatto del volo la sua vita”

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Michele Bezzi eletto nuovo segretario della Cisl del Trentino

Pubblicato

-

Nella foto il passaggio di consegne fra Lorenzo Pomini e Michele Bezzi

Inizia oggi la per Cisl Trentina il dopo Lorenzo Pomini. Stamane alla presenza di Annamaria Furlan il Consiglio Generale ha votato a larga maggioranza Michele Bezzi nuovo segretario generale della Cisl del Trentino che succede a Lorenzo Pomini.

In Segreteria entra come neo eletto Giuseppe Pallanch della Funzione Pubblica, uomo di grande esperienza e professionalità che sarà sicuramente un valore aggiunto.

Viene confermata Milena Sega.

PubblicitàPubblicità

Il sindacato quindi procede nel segno della continuità che rappresenta il naturale passaggio  dopo che Lorenzo Pomini ha raggiunto il limite massimo dei 20 anni di segreteria.

Michele Bezzi da anni in segreteria confederale come segretario organizzativo proviene dalla categoria edili. 

Il compito del nuovo segretario sarà quello di costruire il percorso che porterà la Cisl al congresso del 2021

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza