Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Predaia, arriva la risposta sulla consulenza da 45 mila euro: «Progetto che ha migliorato l’organizzazione del lavoro, garantendo una struttura efficiente al cittadino»

Pubblicato

-

Non è tardata ad arrivare la risposta del sindaco di Predaia Paolo Forno all’interrogazione presentata dai gruppi di minoranza Predaia Futura e Predaia Unita con l’intento di approfondire e far luce sulla consulenza da 45 mila euro, di cui l’amministrazione aveva deciso di usufruire per l’organizzazione del personale del Comune.

Come si può leggere nella risposta scritta firmata dal sindaco Forno, si tratta di un progetto di sviluppo organizzativo, intrapreso nel gennaio 2017 con l’obiettivo di creare una struttura efficiente ed efficace sia all’interno che, soprattutto, nei confronti del cittadino.

La CG2O S.r.l., società esperta nel miglioramento delle performance, ha sviluppato dunque la proposta insieme al team di dipendenti comunali e alla giunta stessa. Un viaggio alla riscoperta dei reali problemi che assillano i processi organizzativi.

Pubblicità
Pubblicità

L’approccio adottato è partito dalla consapevolezza che sono le persone a conoscere il proprio lavoro, quindi sono state valorizzate le competenze e le conoscenze presenti, fornendo gli strumenti e il metodo che permettesse a ciascuno di trovare le soluzioni più idonee a un corretto svolgimento delle attività quotidiane.

Con loro è stata affrontata una prima parte di analisi, che ha posto il focus sul più importante cliente di un Comune, il cittadino – scrive Forno –. In questa fase, come esempio, è stato analizzato un servizio legato all’acquedotto, dalla ricezione della richiesta da parte del cittadino all’emissione della fattura”.

Nella seconda fase, durante la quale ci si è concentrati sul creare un metodo e una organizzazione volta alla risoluzione delle criticità emerse, dipendenti comunali e membri della giunta, affiancati dai professionisti della CG2O, si sono spostati all’interno dei cantieri comunali, dove, dotati di scarpe antinfortunistica, guanti e forza di volontà, sono stati supportati nella riorganizzazione del materiale e delle attrezzature.

La fase operativa, come spiegato nella risposta all’interrogazione della minoranza, ha permesso di agire sui cantieri, ma anche sull’organizzazione interna tra i vari uffici. Qui la squadra, oltre a introdurre strumenti utili a favorire il lavoro quotidiano, ha definito le nuove regole di comunicazione dall’alto verso il basso della struttura organizzativa: tra Giunta e Segreteria Generale, Segreteria Generale e Uffici, Uffici e Cantieri Comunali e viceversa, per un più fluente scorrere delle informazioni.

Il team ha acquisito consapevolezza che, evidenziando e risolvendo insieme una criticità alla volta, migliora il modo di lavorare e quindi di riflesso anche il servizio al cittadino.

La parte successiva del progetto si è concentrata nel definire nuove metodologie di lavoro e quindi creare nuove abitudini virtuose che impediscano di tornare indietro – ha spiegato Forno –. Ecco perché il supporto è stato rivolto a dare competenze manageriali a chi nel Comune svolge ruoli di organizzazione o gestione di personale. Poiché l’ufficio più critico da un punto di vista gestionale e di risultati misurati dal cittadino è l’Ufficio Lavori Pubblici, lì ci si è concentrati sul dare ai rispettivi responsabili competenze specifiche su come organizzare le attività, le priorità e soprattutto l’interazione con gli altri servizi”.

L’ultima fase del progetto ha avuto come protagonisti i segretari e il sindaco in prima persona, coinvolgendo talvolta anche gli assessori, per definire il patto organizzativo futuro, in modo che fosse basato sull’applicazione del metodo in primis tra loro.

Ciò si è tradotto in una migliore gestione della giunta comunale, una miglior definizione degli obiettivi e, quindi, un più chiaro trasferimento alle persone che poi devono svolgere l’attività operativa” ha scritto ancora il sindaco.

Nel documento si spiega anche come ad oggi il ruolo della CG2O S.r.l., dopo la chiusura del progetto nel giugno 2017, sia di supporto al processo – quando dovesse servire – per consolidare strumenti o fugare qualche dubbio, come avvenuto a marzo 2018 e nello stesso mese del 2019, senza corrispettivi aggiuntivi.

In riferimento alle ricadute, le linee guida per pianificare in maniera condivisa le attività, così come elaborate con il consulente, sono state applicate con effetti positivi e migliorativi per l’organizzazione del lavoro – si legge in conclusione –. Le regole operative trasmesse sono state sicuramente proficue e di aiuto per migliorare i rapporti tra amministratori e dipendenti, parte politica e parte tecnica, trasmettendo strumenti e dando consapevolezza che il metodo e la corretta gestione delle procedure e dei rapporti rivesta fondamentale importanza per poter operare con serenità e raggiungere risultati”.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Gsh: la “Settimana dell’accessibilità comunicativa” per superare i confini della comunicazione parlata e scritta

Pubblicato

-

Anche quest’anno la Cooperativa Sociale Gsh ha organizzato la “Settimana dell’accessibilità comunicativa”, dedicata alla sensibilizzazione e alla promozione della comunicazione aumentativa e degli stili di vita accessibili. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Molveno: aperta dopo 3 anni di lavoro e disastrata dopo il primo temporale

Pubblicato

-

La segnalazione è stata inviata dal biker Danilo Bonetti sul numero WhatsApp della Redazione (3922640625).

La rotatoria di Molveno è stata aperta dopo 3 anni di lavori. Ma è bastato il primo temporale perché la carreggiata di riempisse con il pericoloso brecciolino molto pericoloso per i centauri. «Pare che il responsabile dei lavori si sia dimesso da tempo, a noi però tocca sopportare» – scrive Danilo ironicamente

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

A Cles presentato il 150° anniversario dal ritrovamento della ‘Tavola Clesiana’

Pubblicato

-

Martedì 24 aprile si è tenuta la conferenza stampa per presentare il 150° anniversario dal ritrovamento della Tavola Clesiana, avvenuto il 29 aprile 1869 in via Campi Neri a Cles, con la quale l’Imperatore Claudio concedeva la cittadinanza romana agli Anauni.

A presentare questa ricorrenza il Sindaco di Cles Arch. Ruggero Mucchi: “L’Assessorato alla Cultura del Comune di Cles ha organizzato una giornata ricca di iniziative in occasione dei 150 anni dal ritrovamento della Tavola Clesiana, in collaborazione con la ‘Pro Cultura Centro Studi Nonesi’ ed il ‘Circolo Filatelico e Numismatico Clesiano’, affinchè questo momento non passi inosservato. Vogliamo far risaltare un paio di aspetti: per primo riportare l’attenzione sull’archeologia e relativi scavi, sugli importanti ritrovamenti a cavallo tra l’800 e il ‘900 avvenuti in Trentino; per secondo i riscontri storici e politici che ebbero questi ritrovamenti”.

La Responsabile per il settore filatelico delle Poste Italiane per la Regione Trentino Alto Adige, Patrizia De Pascali, si occupa degli annulli e dei francobolli dedicati agli anniversari, ed in questo caso della ideazione del timbro postale dedicato alla Tavola Clesiana e creato per l’annullo, nel quale compariranno il luogo, il nome dell’evento e la data, ed anche dei francobolli a tema che potranno essere apposti sulle tre cartoline redatte in edizione speciale e quindi spedite normalmente. Ricorda che si potrà apporre il timbro anche sul libro ‘Il diritto romano nella Tavola Clesiana’ in vendita per l’occasione. A tal proposito, al pian terreno di Palazzo Assessorile, sarà istituito per lunedì 29 un distaccamento dell’Ufficio Postale dove un funzionario sarà addetto alla vendita dei francobolli e ad apporre gli annulli con il timbro.

PubblicitàPubblicità

L’Assessore alla Cultura Avv. Vito Apuzzo spiega: “Questa giornata sarà piena di momenti scientifici, storici ed approfondimenti riguardanti la Tavola Clesiana; in proposito abbiamo approfittato per ‘svecchiare’ il materiale che avevamo a disposizione, realizzando appositamente per l’anniversario tre cartoline: la prima tratta da una riproduzione fotografica della Tavola Clesiana in una vecchia cartolina del 1934 di proprietà della Cartoleria Visintainer, la seconda, con sfondo la montagna, delle vedute di Cles con Castel Cles ed il lago di S. Giustina, la Chiesa Parrocchiale e Palazzo Assessorile recentemente restaurato, e la terza con i bambini del Consiglio Comunale dei Ragazzi che riportano la copia della Tavola Clesiana nel luogo del ritrovamento. Qui coesistono diverse realtà: la Casa di Riposo Santa Maria, il Sito Archeologico Campi Neri, e l’Istituto Comprensivo Bernardo Clesio, cioè le Scuole Elementari e Medie, dalle quali provengono appunto i ragazzi del Consiglio Comunale. Ho grandi aspettative per le future generazioni, perchè si è passati da un tempo non lontanissimo nel quale gli scolari conoscevano a malapena il Sindaco del paese, ad oggi, dove bambini di sette anni sanno benissimo chi è il Sindaco e chi sono gli Assessori, fino ad arrivare a far parte di un loro Consiglio Comunale”.

Presente anche il Presidente del Circolo Filatelico e Numismatico Clesiano, Signor Ferruccio Mascotti, che ha collaborato con le Poste Italiane per questo annullo speciale, e fa presente il valore acquisito delle cartoline cosiddette ‘viaggiate’, cioè spedite complete di francobollo e timbro dedicato.

Il Sindaco Mucchi illustra lo svolgimento dell’anniversario, lunedì 29 aprile, a partire dalle ore 14,00 con l’apertura del distaccamento postale per gli annulli, la vendita dei francobolli, delle cartoline e del libro sulla Tavola Clesiana. “L’introduzione dell’evento sarà a cura del Dott. Andrea Graiff del Centro Studi Nonesi che fungerà da moderatore. Dopo il saluto delle autorità, tra le quali anche il Presidente della Comunità della Valle di Non Silvano Dominici, interverrà la Soprintendente ai Beni Culturali della Provincia di Trento Lorenza Endrizzi, che parlerà della valenza archeologica della Tavola Clesiana, dei Siti Archeologici di Cles e delle Valli di Non e Sole, e presenterà il libro ‘Luigi de Campi – 1846-1917’ edito proprio dalla Soprintendenza dei Beni Culturali di Trento. A Luigi de Campi prossimamente il Comune di Cles dedicherà un importante evento. L’archeologa Anna Maria Azzolini del Castello del Buonconsiglio tratterà l’importanza storica, politica e sociale del ritrovamento della Tavola Clesiana e la sua successiva vendita al Comune di Trento, nonchè la recente musealizzazione del Castello. A seguire la Presidente della Pro Cultura Centro Studi Nonesi, Giulia Stringari, presenterà il volume ‘Il diritto romano nella Tavola Clesiana’, scritto dalla Notaio Martina D’Agostino come tesi di laurea e successivamente pubblicato dal Centro Studi Nonesi. Infine la Dirigente dell’Istituto Comprensivo Teresa Periti tratterà il tema: ‘La scuola: il luogo del ritrovamento – Il sito archeologico oggi’. Presenzierà anche la Presidente dell’A.P.S.P. Santa Maria ClesAvv. Laura Flor“.

Il Prof. Luigi Parinello, della Pro Cultura Centro Studi Nonesi, ha curato ed adattato la tesi di laurea della Dott.ssa D’Agostino, trasformandola nel libro sulla Tavola Clesiana, spiegando: “Alcuni passi della Tavola sono ancora molto attuali. Nell’ambito delle questioni sul Tirolo Italiano, si rivelò valido un strumento, in quanto in essa era dichiarato che fin dai tempi dei romani quei territori facevano parte dell’Italia. Ecco perchè la Tavola Clesiana ha avuto importanza storica, politica e culturale. E queste cose vanno ricordate a chi ancora oggi vorrebbe rivendicare il Tirolo italiano”.

Il Sindaco Mucchi conclude: “A breve inizieranno gli scavi per la costruzione della nuova mensa e della nuova palestra delle Scuole; sono certo che sicuramente verranno alla luce altri reperti, data la zona archeologica, almeno ce lo auguriamo”.

Appuntamento quindi lunedì 29 aprile dalle ore 14,00 a Palazzo Assessorile per le celebrazioni dedicate ad uno dei reperti storico-archeologici più importanti della nostra comunità.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • PubblicitàPubblicità

Categorie

di tendenza