Connect with us
Pubblicità

Trento

Legittima difesa: Dio perdona, Matteo Salvini un po’ meno

Pubblicato

-

Uso legittimo, ma legittimo veramente, sulle armi.

I magistrati si stracciano le toghe, i penalisti sbattono la testa contro il muro del pianto delle parcelle.

I cittadini per contro fanno molte meno scene madri, si limitano a considerare che se uno ti entra in casa con cattive intenzioni forse non passeranno anni a vendersi le mutande a suon di risarcimenti e pesanti fatture legali.

Pubblicità
Pubblicità

Si dirà che ci saranno molti morti, può essere, è la legge universale dell’animale uomo.

Ma è proprio in virtù di questa legge naturale e non imposta dal legislatore che torme di delinquenti hanno scorrazzato per le case rubando violentando e ammazzando, nella sicurezza che era talmente difficile possedere un’arma e usarla contro di loro pena la gogna del “novellato giuridico” nonché’ una costosissima dimostrazione nelle aule giudiziarie che si difendevano affetti e beni.

Finalmente c’è stato il coraggio, iniziato dalla Lega e promosso dai convenuti al governo, di dare un senso alla logica inclinazione a difendersi senza considerare i mille aspetti contrari, appunto, alla logica.

Pensateci bene. Se prima della riforma vi entravano in casa dopo aver staccato la corrente, con le pile a cercare beni o la moglie da violentare e avevate un’arma vi difendevate a cuor leggero? No.

L’inconsapevolezza della capacità aggressiva dei criminali entrati arbitrariamente in casa vostra vi avrebbe fatto protendere, a meno di una follia congenita, per una sottomissione totale.

Meglio un sacrificio di una notte ma far salva la salute dei delinquenti che non passare la vita a soccombere nei tribunali con toghe di tutti i tipi che vi guardano severe, scuotono la testa e se possono vi aggrediscono anche loro, per dimostrare che no, qui in Italia non è mica il Far West...

Il tutto mentre il vostro avvocato, a pagamento s’intende, si affanna a dimostrare che in fondo non siete così cattivi, ed è stato un raptus momentaneo, il famoso embolo che parte.

Ne derivava che il furto in fondo lo avevate subito comunque e indirettamente, perché quei soldi servivano magari a far studiare i figli o curare la moglie, gli affetti che avevate difeso.

Tutto questo nonostante i cimiteri pieni della violenza e dell’odio di criminali che oltre alle armi avevano anche il virtuale giubbotto antiproiettile di leggi farlocche e superate dai tempi.

Detto ciò, resta da considerare che usare un’arma è la cosa più pericolosa e psicofisicamente stressante che esista.

Fior di studi riportano che a meno di non essere dei professionisti del combattimento addestrati con tecniche particolari (il poligono da solo non basta) nella maggioranza dei casi si rischiano danni ben maggiori di un furto.

Ma questo i delinquenti non lo sanno, e proprio non sapendo con chi hanno a che fare, forse un minimo di deterrenza psicologica sortirà il suo effetto, anche perché non c’è nulla di più letale che trovarsi di fronte una persona armata che non sa usare l’arma.

E qui speriamo abbia ragione Matteo Salvini quando afferma che da oggi fare il rapinatore in Italia è diventato un mestiere pericoloso.

Prima, pericoloso era essere un cittadino onesto.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]
  • Australia in lockdown e senza turisti: i sub decidono di ripopolare la Grande Barriera Corallina
    Quando, a causa di un’emergenza sanitaria mondiale i turisti non ci sono, la natura risorge e ne approfitta per riappropriarsi degli spazi o, più incredibilmente concedere alla mano umana di rallentare il declino di alcune delle zone più belle del mondo. Si tratta della Grande barriera Corallina al largo delle coste australiane che, a causa […]
  • Arriva il caldo: è tempo di bevande e cibi detox in vista dell’estate
    Dopo due mesi di pizze, focacce e torte, è tempo di rimettersi in forma in vista dell’estate. Questo, non solo perché è “bello” essere in forma ed avere un bel fisico da sfoggiare, ma anche perché seguire un’alimentazione corretta ed uno stile di vita sano sono fondamentali per mantenere al meglio il nostro corpo e […]
  • Bonus vacanze 2020: i dettagli del bonus fino a 500 euro da spendere per le ferie italiane
    Mentre si iniziano a intravedere le prime aperture di stabilimenti balneari e spiagge, l’incognita vacanza è ancora viva su tutto il territorio italiano, insieme alle riaperture delle strutture ricettive, le limitazioni agli spostamenti tra Regioni e l’ormai noto bonus vacanze per le famiglie. Non è fatto nuovo che tra le ultimissime novità varate dal Governo […]
  • Ristrutturare casa a costo zero: Detrazioni fino al 110% grazie al nuovo Ecobonus
    In questo momento di grave crisi sociale ed economica causata dall’arrivo dell’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, è stato più volte immaginato e sospettato un’eventuale e inevitabile shock per gli investimenti privati ma sopratutto per il settore dell’edilizia. Per questo motivo, il Governo italiano con il recente Decreto Rilancio varato 13 maggio 2020 ha messo sul […]

Categorie

di tendenza