Connect with us
Pubblicità

Trento

La nostalgia dell’illusione di quel «Provare per credere»

Pubblicato

-

“ Provare per credere” è uno slogan che si usa ancor oggi e che negli anni ottanta è stato capace di far spostare gli italiani dal loro luogo di residenza a Biella, creando un indotto economico che ha portato benessere non solo ha chi lo ha creato: Giorgio Aiazzone per il suo mobilificio.

Quando morì in un incidente aereo il 6 luglio del 1986 a soli 39 anni il suo mobilificio fatturava 30 miliardi di lire – 5 dei quali investiti in pubblicità- e aveva 170 dipendenti il tutto nell’unica sede di Biella.

Questa è una storia da raccontare e da ricordare perché di quell’impero creato dal nulla, ma anche di quegli anni nei quali in Italia era ancora possibile sognare, non è rimasto più nulla.

Pubblicità
Pubblicità

Erano i primi anni delle televisioni commmerciali che tra i vari modi per finanziarsi avevano trovato anche quello delle televendite: Aiazzone giocò su due tavoli: quello della pubblicità e quello delle televendite andando a coprire il territorio nazionale, attraverso le emittenti locali entrando così nelle case di tutti gli italiani.

Innovativa la formula della rateizzazione a 36 mesi senza cambiali.

Per rendere accattivante il logo del mobilificio aveva fatto in modo che assomigliasse al noto biscotto Plasmon e a promuovere mobili di tutti i tipi era stato chiamato Guido Angeli che all’epoca era considerato il “re delle televendite”.

Fu un successo che illuse generazioni di italiani che partivano sicuri che l’architetto che li aspettava li avrebbe poi portati a pranzo, che l’offerta era unica, ma Aizzone con quell’idea di super lusso, con quella ventata di novità e un modo di vendere che praticamente non aveva rivali, soddisfaceva a pieno la richiesta consumistica degli italiani che vivevano ancora una fase di benessere.

L’illusione non durava molto perché si poteva scoprire che la consegna non era poi gratuita come pubblicizzato, oppure che la qualità dei mobili non era di gran livello, però intanto si era vissuto un sogno.

Se “provare per credere” ha fatto la fortuna del mobilificio, “ Vieni a piedi o in carrozzella, ma vieni a Biella” è lo slogan che ha fatto la fortuna di una città prigioniera della monocultura del tessile, settore che già viveva i primi momenti di crisi.

Aiazzone fu il pioniere dei moderni outlet e delle gite domenicali per raggiungerli, insomma un imprenditore che ha fatto non solo la sua fortuna perché visionario, lungimirante e con la giusta faccia tosta.

Oggi del suo impero resta solo lo slogan “ provare per credere “, ma è bello raccontarlo a chi non lo ha conosciuto anche perché specchio di un’Italia che non c’è più.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Dalla città al bosco: Gli incredibili benefici di vivere con la natura
    Nelle città le persone vivono in condizioni artificiali, più o meno distanti da tutto ciò che sarebbe ideale per loro, circondati da un paesaggio interamente costruito caratterizzato da luci, folla e rumore, in cui tutto richiede scelte, decisioni e velocità. Nonostante la vita urbana comporti in sé anche numerosi vantaggi, sempre più persone tendono ad […]
  • Scuole chiuse e Coronavirus: Carabinieri consegnano i libri a casa
    Da qualche settimana sono in atto i severi controlli lungo le strade e nei centri città di tutta Italia da parte delle forze dell’ordine per il rispetto delle prescrizioni imposte dal Governo per il contenimento della diffusione del Covid – 19. In particolare, i Carabinieri della Provincia di Sondrio, oltre a sorvegliare gli automobilisti e […]
  • Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
    Ogni giorno da settimane ormai, la Protezione Civile oltre a citare i nuovi casi positivi da Coronavirus, comunica anche il numero ultimamente sempre più crescente delle persone guarite dal Covid- 19. Avendo la consapevolezza che il vaccino è ancora lontano e in fase di sperimentazione, fino ad ora le cure adottate negli ospedali italiani, si […]
  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]

Categorie

di tendenza