prosa
Connect with us
Pubblicità

Spettacolo

Il Drago d’Oro: a Rovereto Evoè porta il dramma della globalizzazione

Pubblicato

-

Sabato 30 marzo alle ore 21 arriva a Rovereto all’auditorium Melotti Il Drago d’Oro del tedesco Roland Schimmelpfennig (Der goldene Drache, 2009), nell’allestimento della locale compagnia Evoè.

Dopo la collaborazione della scorsa stagione con Trento Spettacoli, culminata con la messa in scena di “Giudizi Universali”, ecco un altro progetto “figlio” della compagnia regionale.

Dal desiderio di indagare il tema dell’identità al giorno d’oggi è nato Il Drago d’Oro, spettacolo che propone uno spaccato crudele e intricato della società di oggi: un microcosmo di relazioni, incontri, coincidenze, dinamiche famigliari, giochi di potere, violenze.

PubblicitàPubblicità

Le varie vicende ruotano intorno al Drago d’Oro, ristorante cinese-vietnamita-thai che vende anche cibo da asporto.

Nell’angusta cucina a un giovane clandestino cinese che soffre di mal di denti viene estratto un incisivo con le tenaglie: finirà in un piatto.

Un uomo lasciato dalla moglie decide di rifarsi su una ragazzina, forse parente dell’inserviente…

Lo spettacolo è un rincorrersi di scene e situazioni dai sapori più svariati, scorci drastici e crudeli che assumono le sfumature di una favola nera, paradossale, surreale, complessa.

Più storie e più personaggi, tutti affidati alla bravura dei cinque attori di Evoè.

Un testo– diretto da un regista di grande esperienza come Toni Cafiero – che ben rispecchia la complessità della contemporaneità, in perfetta sintonia con la filosofia della compagnia nata a Rovereto.

“Ne Il Drago d’Oro Schimmelpfennig applica la sua drammaturgia di rapidi episodi al genere del dramma sociale – con la felice conseguenza che gli riesce di tirarlo fuori dalla soffitta polverosa del realismo senza mai smorzarlo, nonostante l’alienazione e l’astrattezza del testo

In brevi episodi di comicità amara Schimmelpfennig racconta storie sul lato oscuro del nostro mondo globalizzato, sullo sfruttamento, l’avidità, l’illegalità e la brutalità – come tutti siamo interconnessi dalla modernità in cortocircuito in cui viviamo, per quanto il destino di un anonimo aiuto di cucina asiatico non sembri riguardarci.

Finché un giorno uno dei suoi capelli ci finisce nel piatto, o forse ci finisce un suo dente…” (Christine Dössel, Theatertage 2010 Mülheim)

Il Drago d’Oro

Regia Toni Cafiero

Con Emanuele Cerra, Clara Setti, Marta Marchi, Silvio Barbiero, Paolo Grossi

Traduzione Stefano Zangrando

Assistente alla regia Paolo Malvisi

Disegno luci Alice Colla

Costumi Tessa Battisti

Tecnico luci Luca Brun

Organizzazione Stefania Segatta

Progetto grafico Mirko Piffer

Foto copertina Marco Leonardo Pieropan

Un ringraziamento particolare a Michele Abbondanza

Produzione Evoè!Teatro

Realizzato con il contributo di Fondazione Caritro, Provincia Autonoma di Trento, Comune di Rovereto Assessorato alla Cultura, in collaborazione con il Comune di Brentonico.

Pubblicità
Pubblicità

Spettacolo

La notte degli Oscar: Ferrari è la bollicina ufficiale degli Emmy® Awards

Pubblicato

-

Nella foto Matteo Lunelli e John Leguizamo

Ferrari è per il quinto anno consecutivo bollicina ufficiale degli Emmy® Awards, ribadendo così la passione per l’Arte di Vivere Italiana del mondo dello spettacolo americano, che si riunirà a Los Angeles la sera del 22 settembre per celebrare gli “Oscar” della Televisione.

Subito dopo le premiazioni, si terrà al Microsoft Theatre il Governors Ball, la grande cena di gala dove si brinderà ai vincitori e agli altri personaggi illustri del piccolo schermo.

Gli Emmy Awards rappresentano per la televisione americana l’evento più prestigioso dell’anno, durante il quale vengono annunciati i traguardi più importanti raggiunti.

PubblicitàPubblicità

I programmi e il talento dei suoi artisti sono noti al mondo, in quanto il successo crescente delle serie TV ha attratto attori dal cinema internazionale e dal teatro, creando un pubblico globale sempre più fedele.

Il concetto che dà il tema di quest’anno è Brilliance in Motion, una fontana di luce, “un insieme di effetti speciali che riflettono l’energia dell’industria televisiva di questo periodo”, ha commentato Maury McIntyre, Presidente della Television Academy.

Sarà il Ferrari Brut Trentodoc, medaglia d’oro al “The Champagne & Sparkling Wine World Championships 2019” ad accogliere gli ospiti all’ingresso del grande evento e ad essere esposto con delle scenografiche torri di bottiglie.

Durante la serata, le star brinderanno anche con altri Trentodoc, tra cui il Ferrari Rosé e il Ferrari Perlé.

In seguito agli ottimi riscontri dello scorso anno, le Cantine Ferrari riproporranno nel periodo degli Emmy® Awards una villa nel cuore di Beverly Hills, dove si terranno alcuni eventi all’insegna dell’Arte di Vivere Italiana.

“Siamo davvero orgogliosi che per il quinto anno consecutivo la Television Academy abbia confermato Ferrari brindisi ufficiale degli Emmy® Awards – ha commentato Matteo Lunelli, Presidente delle Cantine Ferrari –. Ancora una volta porteremo un tocco di stile italiano in uno degli eventi più glamour di Hollywood celebrando la creatività e il dinamismo dell’industria televisiva con le nostre bollicine Trentodoc”.

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Spettacolo

Cinema in cortile, «Vice – L’uomo nell’ombra»: io oso tutto quello che s’addice a un uomo

Pubblicato

-

Giovedì 22 agosto penultimo appuntamento di “Cinema in cortile“, la rassegna di film all’aperto organizzata da Comune di Trento, Trentino Film Commission e Opera universitaria.

Al pubblico sarà proposta la pellicola “ViceL’uomo nell’ombra” di Adam McKay. (qui la recensione del film)

La proiezione inizia alle 21 nel cortile delle scuole Crispi di Trento, in caso di pioggia sarà sospesa; i biglietti saranno venduti a partire dalle 20.

Pubblicità
Pubblicità

SINOSSI – L’opera del regista premio Oscar Adam McKay offre uno sguardo inedito e non convenzionale sull’ascesa al potere dell’ex vicepresidente statunitense Dick Cheney, da stagista del Congresso a uomo più potente del pianeta.

Un uomo estremamente riservato, Cheney ha cambiato il mondo come pochi leader negli ultimi cinquant’anni hanno saputo fare.

Il film ha ottenuto 8 candidature agli Oscar 2019, vincendo il Premio per il Miglior trucco, e sei candidature ai Golden Globes, dove si è aggiudicato il Premio Miglior attore per Christian Bale.

Info: Ingresso: intero 5€, ridotto 3€

Cortile scuole Crispi – Bonporti, via S. Giovanni Bosco, Trento ore 21 fino a esaurimento posti.

La vendita dei biglietti inizia un’ora prima della proiezione; in caso di pioggia la proiezione è sospesa.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Spettacolo

Lunedì al cinema: “L’ultimo imperatore”

Pubblicato

-

Appuntamento con “Lunedì al cinema“, rassegna di film sotto le stelle dedicata al regista Bernardo Bertolucci, organizzata da Comune di Trento, Trentino film Commission e Opera universitaria.

Il 19 agosto è in programma “L’ultimo imperatore“.

Il prezzo del biglietto è di 5 euro (intero) e 3 euro (ridotto per ragazzi fino a 15 anni), la proiezione si terrà alle 21 nel cortile delle scuole Crispi di Trento, in caso di pioggia sarà sospesa; la vendita dei biglietti inizia alle 20.

PubblicitàPubblicità

Sinossi – La vera storia di Pu-Yi, incoronato nel 1908 all’età di tre anni imperatore della Cina.

Il colossal italiano più conosciuto al mondo segue le tappe della sua crescita nella Città Proibita, alternandole con il rimpatrio come criminale di guerra e la rieducazione impostagli dalla Cina maoista dopo la detenzione.

Alla sua morte, nel 1967, Pu-Yi è un cittadino qualsiasi della Repubblica Popolare Cinese. La pellicola, agli Oscar del 1988, ha fatto incetta di premi, aggiudicandosene ben 9 tra cui Miglior film, Miglior regia e Miglior fotografia.

I

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza