Connect with us
Pubblicità

Telescopio Universitario

L’archivio di Paolo Prodi donato all’Università di Trento

Pubblicato

-

Paolo Prodi vive ancora e continua a fare lezione all’Università di Trento attraverso il pensiero, le analisi, gli scritti.

Accade grazie al patrimonio culturale e scientifico del suo archivio, che la famiglia ha donato all’Ateneo di Trento, del quale il professore di Storia moderna fu rettore (1972/1978) e preside della facoltà di Lettere (1985-1988).

La convenzione, che definisce i particolari della donazione, è stata firmata dagli eredi e dal rettore Paolo Collini nel corso di una cerimonia che si è tenuta ieri a Palazzo Sardagna, sede del Rettorato.

Pubblicità
Pubblicità

L’archivio di Paolo Prodi contiene principalmente documentazione inerente alla sua attività scientifica.

La donazione comprende anche la biblioteca del professore, strumento di lavoro strettamente connesso all’archivio, come dimostrano i continui rimandi tra unità archivistiche e volumi della biblioteca personale operati da Prodi stesso.

Conservati in parte nell’abitazione di Bologna e in parte nella casa di Carpineti, archivio e biblioteca saranno ora trasferiti nell’Archivio storico di Ateneo, che ha sede a Palazzo Fedrigotti di Rovereto.

Pubblicità
Pubblicità

Il fondo è formato da documentazione archivistica, conservata in raccoglitori, buste e faldoni e quantificabile in 50 metri lineari e da materiale bibliografico per 40 metri. «I documenti – precisa il rettore – sono caratterizzati da un notevole valore storico e culturale, nonché da un comprovato interesse scientifico e la loro acquisizione costituisce per l’Archivio storico dell’Università di Trento e per la collettività un arricchimento culturale e scientifico dal valore inestimabile».

L’Ateneo, che con la donazione dell’archivio Prodi amplia il proprio patrimonio storico/culturale, s’impegna alla sua conservazione e a renderlo fruibile alla collettività – secondo policy condivise con la famiglia – una volta redatto l’inventario, strumento archivistico che consente un accesso consapevole e guidato al fondo.

All’acquisizione hanno contributo, tra gli altri, Pierangelo Schiera, già professore dell’Ateneo, e Tarcisio Andreolli, direttore amministrativo dell’Università negli anni del rettorato Prodi. Ai fini della consegna e della collocazione dell’archivio vengono indicati come referenti Andrea Giorgi, professore ordinario di Archivistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia, e Thomas Cammilleri, responsabile dell’Ufficio Protocollo e Archivio.

Una volta perfezionata l’acquisizione dell’archivio, l’Ateneo ha intenzione di organizzare un momento di ricordo del professor Paolo Prodi, durante il quale verrà approfondito il valore della donazione.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]
  • Treni con cupole in vetro: l’esperienza di lusso per diventare i veri protagonisti del viaggio
    Se è vero che l’aereo rimane il mezzo di trasporto preferito da chi deve fare viaggi lunghi, è altrettanto evidente che i viaggiatori hanno riscoperto i numerosi vantaggi del trasporto su rotaia. Entrando nel cuore di ogni città, costeggiando i litorali e attraversando vallate e montagne, il treno ha la capacità di resuscitare il vero […]

Categorie

di tendenza