Connect with us
Pubblicità

Trento

Disagi a Ravina: i residenti chiedono la riapertura di un supermercato

Pubblicato

-

Ravina chiede la riapertura di un supermercato o di un discount che manca nel sobborgo da inizio dello scorso anno quando, abbastanza a sorpresa, il 31 dicembre 2017, chiuse il punto vendita Eurospin.

Da allora sono circolate tante voci, alcune ipotesi – Conad o Mini Poli – ma nulla si è concretizzato.

Come si ricorda il 7 dicembre del 2017 i carabinieri del Nas sequestrarono la macelleria dell’Eurospin.

Pubblicità
Pubblicità

L’accusa, che il titolare ha sempre rigettato, era relativa all’utilizzo di carne scaduta per confezionare degli hamburger.

I carabinieri erano stati una prima volta al supermercato a fine ottobre e avevano trovato tutto in ordine, ma nel frigo era stata rinvenuta una quantità di carne scaduta che era stata ritirata dalla vendita. La merce avrebbe dovuto essere distrutta entro pochi giorni, invece era stata conservata troppo tempo. Da qui una prima sanzione di 2000 euro.

Qualche settimana dopo i Nas avevano compiuto un nuovo blitz e ancora una volta le carni dell’Eurospin erano risultate a posto ma in magazzino veniva conservata altra merce scaduta e non a norma. Nuova sanzione da 1500 euro.

Comunque tornando al presente il disagio della popolazione è notevole perché i punti più vicini sono il Prix in Via Muredei o MD a Stella di Man.

Mentre sempre a Ravina, la Coop di Via Herrrsching è distante e difficoltosa da raggiungere a piedi.

Pubblicità
Pubblicità

Per i residenti l’Eurospin voleva dire comodità, ma anche prezzi concorrenziali per un’offerta che era alla portata di tutti.

Purtroppo la famiglia Sartori che lo ha gestito fino al dicembre del 2017, non ha ritenuto più conveniente l’apertura del punto vendita e nel 2018 non ha più riaperto, puntando tutto sul negozio di Via Pio X° che aveva in gestione.

Oggi sono chiusi entrambi e se i disagi a Trento sono relativi, per Ravina è un discorso del tutto diverso.

Va detto che i paesi non garantiscono più gli introiti di qualche anno fa e che le spese, specialmente l’affitto, non sono poi molto più basse rispetto alla città.

A cambiare è anche il bacino d’utenza.

La clientela si divide tra chi va a fare la spesa vicino al posto di lavoro e chi preferisce puntare ad un’ unica uscita settimanale nel supermercato dal “ volantino” più conveniente.

Finisce che la clientela sulla quale si può contare è quella delle persone anziane, di qualche cliente fidelizzato e di quelli occasionali.

Troppo poco per avere un sufficiente margine di guadagno.

Non per nulla anche il centro commerciale “ Ravina Shop” non gode di buona salute: troppi i negozi chiusi.

La speranza dei residenti è quella che ci possa essere un ritorno in tempi brevi come del resto aveva prospettato anche il proprietario del locale Armido Baldo, ormai più di un anno fa.

Pubblicità
Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • “CrowdWine”, l’originale sistema per sostenere le piccole cantine italiane
    In un momento storico in cui l’intero settore del vino italiano ed internazionale sta vivendo un profondo cambiamento strutturale, relazionale e sopratutto commerciale è nata un’idea per sostenere le piccole e medie cantine italiane. L’idea prende spunto direttamente dal più noto crowdfunding, tentando di avvicinare i consumatori con i produttori attraverso l’ormai utilizzatissimo sistema di […]
  • Coronavirus: un team di giovani donne progetta ventilatori polmonari con ricambi di automobili
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus ha colpito anche angoli di mondo già molto fragili come L’Afghanistan, Paese precedentemente dilaniato da decenni da guerre e dittature che, dopo l’arrivo del Coronavirus rischia di mettere definitivamente in ginocchio il fragile sistema sanitario. Nonostante il Governo di Kabul abbia adottato i più noti sistemi prevenzione, come il distanziamento sociale […]
  • Beer SPA, una tappa imperdibile nella splendida Praga
    Ti piacciono la birra e le belle città d’Europa? Allora una tappa alla Beer SPA delle capitale Ceca è d’obbligo. Aperta nel 2013, la Original Beer SPA, negli anni, ha riscosso un grande successo soprattutto tra coloro che amano il connubio tra belle città, relax e attrazioni peculiari o comunque diverse dal solito. Ma cos’è […]
  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]

Categorie

di tendenza