Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

Ultima giornata SuperLega: l’Itas Trentino batte Monza e blinda il secondo posto

Pubblicato

-

Missione perfettamente compiuta per l‘Itas Trentino.

Cogliendo stasera la ventiduesima vittoria in campionato su ventisei incontri giocati, grazie al 3-1 ottenuto alla BLM Group Arena di Trento, la formazione Campione del Mondo ha infatti concluso la regular season di SuperLega Credem Banca 2018/19 al secondo posto assoluto in classifica, occupato per buona parte dell’intero campionato

Per i ragazzi di Lorenzetti si tratta di un risultato di altissimo profilo, che nei Play Off offrirà  indubbiamente qualche vantaggio, come quello di poter contare su una partita in più da giocare di fronte al proprio pubblico non solo nei quarti di finale ma anche nelle eventuali semifinali.

Pubblicità
Pubblicità

Nel primo turno del tabellone, che prende il via domenica 31 marzo alla BLM Group Arena, Giannelli e compagni potrebbero affrontare di nuovo la stessa Monza (attualmente al settimo posto in classifica) o Padova, qualora i veneti dovessero riuscire a superare con qualsiasi punteggio domenica sera Latina.

I gialloblù hanno coronato la loro corsa stagionale al ruolo di principale antagonista della Sir Safety Conad giocando una partita di alto livello, come raccontano bene i numeri complessivi di squadra: 12 muri, 7 ace, il 51% in attacco con appena due errori diretti.

Monza è invece andata troppo a corrente alternata ma quando ha giocato su buoni livelli al servizio e a muro, come nel secondo set, ha messo paura ai padroni di casa, che però si sono poggiati su Vettori (27 punti di cui due a muro ed altrettanti in battuta col 61% a rete) per avere ragione degli avversari col punteggio minimo che potesse garantire l’obiettivo che andavano inseguendo.

Pubblicità
Pubblicità

Nella serata positiva da sottolineare anche la precisione di Russell (15 punti col 54%) ed il costante contributo a rete di Codarin (71% con tre mui), ben ispirato dal solito, pirotecnico, Giannelli.

La cronaca del match. Per l’ultimo impegno della stagione regolare Angelo Lorenzetti inserisce nello starting six Giannelli al palleggio, Vettori opposto, Russell e Kovacevic schiacciatori, Codarin e Candellaro centrali, Grebennikov libero.

Il Vero Volley propone Orduna in regia, Ghafour opposto, Plotnytskyi e Dzavoronok in banda, Beretta e Yosifov in posto 3, Rizzo libero. Dopo un iniziale equilibrio (4-4), i padroni di casa provano a prendere subito il largo grazie alla buona rotazione del loro capitano, condita anche da un ace per il 7-4.

Il time out di Soli non spezza il ritmo dei gialloblù che con Russell in attacco e Kovacevic dalla linea dei nove metri guadagnano altro margine (11-5), doppiando poi gli avversari in corrispondenza del 14-7 con un muro di Codarin su Yosifov.

Monza prova a reagire con Ghafour (16-11), ma Kovacevic, ancora con la battuta, e Vettori, stavolta con un block su Plotnytskyi la spingono definitivamente via (20-12): l’1-0 arriva già sul 25-17 con il Vero Volley molto falloso a rete.

Col cambio di campo gli ospiti mutano l’opposto (in campo Buchegger) e anche l’atteggiamento, cominciando a tirare in battuta e a murare meglio. Lorenzetti spende un time out già sullo 0-3, ma i suoi consigli non vengono ascoltati dalla squadra perché l’Itas Trentino fatica in attacco ed in ricezione, andando sotto anche di cinque punti già sul 3-8.

Il tecnico trentino getta allora nella mischia Van Garderen per un Russell sofferente in ricezione; Trento si costruisce diverse occasioni per risalire la china ma non le sfrutta anche per merito dell’ottimo lavoro mostrato a muro dalla squadra ospite (7-13).

Il servizio del Vero Volley è sempre più affilato (10-16, 13-20) e punge i locali in ogni rotazione.

Nel finale di set, sospinti da Vettori, gli iridati si rifanno incredibilmente sotto (20-22 e 21-23), ma l’impresa resta solo a metà (23-25, punto decisivo di Dzavoronok).

La grande rimonta (non coronata) ha comunque il merito di far ripartire Trento sotto i migliori auspici nel terzo periodo, preso in mano sin dall’avvio (4-2, 7-4, 10-6) grazie ad un servizio più incisivo e ad un attacco tornato sui livelli del primo set.

Il braccio di Vettori è ancora caldo ed ispira il +5 gialloblù, confermandolo poi in seguito (13-8 e 15-9) ed aumentandolo ancora nel finale (21-13) sempre per mano dell’opposto emiliano.

Il 2-1 nel computo dei parziali arriva solo sul 25-20 perché nelle battute conclusive i padroni di casa concedono qualcosa agli ospiti.

Nel quarto set Soli rivoluziona la sua formazione, inserendo sin dal via Calligaro in regia, Galliani in posto 4 in diagonale a Botto e la coppia Buti-Arasomwan al centro.

Monza sfrutta l’effetto sorpresa portandosi subito avanti (0-2, 5-6). Servono i servizi di Russell (anche un ace diretto) per indirizzare il punteggio verso Trento (12-9) e i suoi attacchi per vederla dilagare (17-12); il Vero Volley non graffia più (20-14) e i Campioni del Mondo viaggiano veloci verso il 3-1 che significa secondo posto finale in classifica (25-18).

«Siamo ovviamente molto felici di aver ottenuto questo risultato in regular season; siamo secondi in classifica ed abbiamo dimostrato di non esserci rassegnati alla forza di due grandi squadre come Perugia e Civitanova – ha dichiarato l’allenatore Angelo Lorenzetti al termine del match»  . La soddisfazione è grande, siamo stati bravi a rimanere attaccati al campionato sino in fondo. Stasera abbiamo giocato una partita molto efficace, almeno inizialmente, mentre in seguito non siamo riusciti a gestirla al meglio ma il 3-1 finale è comunque importante»

Prima di tuffarsi nei Play Off Scudetto 2019 (gara 1 dei quarti di finale si giocherà domenica 31 marzo a Trento), la Trentino Itas sosterrà  una fondamentale trasferta: martedì  26 marzo i gialloblù saranno infatti di scena ad Istanbul per affrontare il Galatasaray nella gara di ritorno di Finale di 2019 CEV Cup (ore 18.00).

Di seguito il tabellino della gara della ventiseiesima giornata di regular season di SuperLega Credem Banca 2018/19 giocata questa sera alla BLM Group Arena.

Itas Trentino-Vero Volley Monza 3-1
(25-17, 23-25, 25-20, 25-18)
ITAS TRENTINO: Vettori 27, Russell 15, Codarin 8, Giannelli 7, Kovacevic 10, Candellaro 5, Grebennikov (L); Van Garderen, Nelli, Cavuto. N.e. Daldello, De Angelis, Lisinac. All. Angelo Lorenzetti.
VERO VOLLEY: Orduna 1, Plotnytskyi 9, Yosifov 6, Ghafour 1, Dzavoronok 12, Beretta 4, Rizzo (L); Botto 7, Buti 2, Galliani 1, Calligaro, Arasomwan. All. Fabio Soli.
ARBITRI: Braico e Venturi di Torino.
DURATA SET:  26’, 32’, 31’, 26’; tot. 1h e 55’.
NOTE: 2.858 spettatori per un incasso di 21.780 euro. Itas Trentino: 12 muri, 7 ace, 13 errori in battuta, 2 errori azione, 51% in attacco, 65% (35%) in ricezione. Vero Volley: 11 muri, 6 ace, 15 errori in battuta, 9 errori azione, 45% in attacco, 51% (27%) in ricezione. Mvp Vettori.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza