Connect with us
Pubblicità

Trento

Disordini in provincia: dietro al lavoro «sporco» dei centri sociali quello che rimane della sinistra trentina

Pubblicato

-

Dopo quello che è accaduto ieri sera nei corridoi del palazzo della Provincia, la sinistra in tutte le sue variegate sfumature, non dovrà nemmeno perdere il tempo a prendere le distanze da un’azione di forza che aveva come unico scopo quello di impedire il regolare svolgimento del convegno “ Donne e uomini” dichiaratamente contrario alla teoria gender e che avrebbe trattato “ la bellezza e complementarietà dell’uomo e della donna”.

Il convegno era organizzato dall’assessorato alle Pari Opportunità con la partecipazione degli assessori Bisesti e Segnana.

“Dura contestazione di femministe, studenti e sindacato Cgil oggi al convegno sull’identità di genere organizzato dalla giunta provinciale e dall’assessore Segnana”

Pubblicità
Pubblicità

Questo è un passo del lancio di ieri sera del quotidiano Adige che riporta nome e cognome di chi era presente.

Non si è  trattato di un presidio all’esterno del palazzo, ma di un’aggressione ad un convegno regolarmente autorizzato.

Al lato pratico il “ lavoro sporco” lo hanno fatto gli anarchici, ma il supporto lo hanno dato sinistra e sindacati.

La loro presenza fisica ha di fatto coperto l’azione anarchica, ha intralciato l’intervento delle Forze dell’Ordine contribuendo a creare quel caos utile all’azione.

Si è così venuto a creare un’asse tra tra le forze di sinistra tradizionale, sindacati, centri sociali e anarchici.

Pubblicità
Pubblicità

Sarà interessante sentire che spiegazione daranno dell’aggressione.

Quello di eri sera è stato un atto gravissimo che le forze di sinistra non potranno nemmeno condannare, perché lo hanno compiuto in prima persona.

Però, ci sono già i primi tentativi di giustificazione: gli agenti in assetto antisommossa avrebbero bloccato l’ingresso alle persone dichiaratamente – striscioni e cartelloni parlavano da soli – contrari al convegno. Per Ghezzi di Futura rivolto ai manifestanti“ ‘non siete stati certo voi a disonorare questo palazzo, ma sono stati altri”.

Sulla pagina facebook Sara Ferrari definisce «giovani inermi» i centri sociali e gli anarchici che forzano il cordone di polizia per entrare con la forza nel palazzo della provincia.

Claudio Cia aggredito verbalmente dai sindacati e solo per essere davanti al portone della provincia.

«Nel momento di maggiore tensione un personaggio vicino ai sindacati mi ha elegantemente apostrofato così: “Invece di farti le seghe in Consiglio provinciale, prendi posizione contro sta roba!”. Diciamolo chiaramente: chi non rispetta la libertà della persona, anche di fronte ad eventi che non sono di suo gradimento, non si può certo dire “democratico”, semmai una m…(omissis) con la differenza che quest’ultima serve a concimare e rivitalizzare la terra in primavera, mentre questi personaggi non servono a nulla» – Scrive il consigliere provinciale sulla sua pagina facebook

Un Cia che replica al segretario della Cgil Ianeselli: «Dice il falso quando afferma che non sono stato provocato. Inoltre io non ho “gridato ai quattro venti”… ma la mia reazione era indirizzata esclusivamente a chi mi aveva provocato».

Come al solito la sinistra ha sempre ragione, anche quando a nome di quel senso di democrazia che le è tanto caro, avrebbe voluto come minimo togliere la parola a chi democraticamente avrebbe avuto il diritto di esprimere la propria opinione e in considerazione della situazione che si era venuta a creare, nessuno dei “democratici” si sarebbe tirato indietro a menare le mani.

Il problema è che il reato oggi è parlare di famiglia e sessualità tradizionale.

La sinistra lo vieta, imbarazza il Vaticano col papa in prima persona e chi lo fa è omofobo, razzista ed a seguire una lista infinita di epiteti vari.

Probabilmente quello che è successo ieri sera in Provincia andrà in replica il prossimo fine settimana quando Verona ospiterà il Congresso Mondiale della Famiglia.

Ma l’idea di democrazia per la sinistra, i sindacati, centri sociali e anarchici è molto semplice: a poter essere espresse sono unicamente le loro idee.

A chi ne ha altre va tappata la bocca.

Democraticamente è ovvio, proprio com’è successo venerdì sera con una manifestazione che non era nemmeno autorizzata.

Per la sinistra trentina una pagina triste che ormai sancisce la sua lenta ed inesorabile fine.

Un autogol clamoroso che dimostra la poca visione politica di una classe dirigente che in Trentino è ormai alla frutta.

Bravo invece l’assessore Mirko Bisesti ad uscire dalla porta principale seppur scortato dalla Polizia.

Davanti a lui 30 ragazzini esaltati, confusi, e guidati dalla mano nascosta del centro sinistra, dietro di lui invece il grande consenso del voto del 4 marzo e del 21 ottobre 2018.

Un segnale forte e coraggioso di chi non ha paura di esprimere le proprie idee, democraticamente, e grazie soprattutto all’enorme consenso del popolo Trentino e nazionale.

Perché se a qualcuno fosse sfuggito, in Italia e in democrazia governa chi vince.

Per saperne qualcosa telefonate a Renzi, Gentiloni, Lorenzo Dellai e Ugo Rossi 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]

Categorie

di tendenza