Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Piazza gremita a Cles, tutti ballano il “Flash Mob”

Pubblicato

-

Ieri mattina, giovedì 21 marzo, Corso Dante a Cles era gremito di gente, in occasione della ‘Giornata Mondiale delle Persone con la Sindrome di Down’, per prendere parte al “Flash Mob”, il ballo di gruppo organizzato dal GSH (Gruppo Sensibilizzazione Handicap) Coop. Soc. Onlus di Cles che sostiene l’iniziativa promossa dall’AIPD (Associazione Italiana Persone Down) Trentino.

Tutti i partecipanti, inoltre, hanno indossato per l’occasione calzini e scarpe spaiate, un modo divertente e semplice per far riflettere sulla diversità.

Non a caso si è scelto il 21 come giorno per ricordare questa sindrome, riferendosi a questa patologia denominata ‘Trisomia 21’.

PubblicitàPubblicità

Alla fine del Flash Mob ha preso la parola Stefano Marchio, socio nonchè portavoce dell’Aipd Trentino, il quale ha ringraziato tutti presenti, constatandone la numerosa affluenza, e ha sottolineato l’importanza di questa giornata, rivolta all’integrazione delle persone affette dalla sindrome di Down nella vita sociale, scolastica, lavorativa nella comunità, e del significato dello slogan ‘Diversi ma uguali’ abbinato a questa ricorrenza, celebrata in tutt’Italia e nel mondo attraverso il Flash Mob, un modo divertente per far conoscere le problematiche di questa malattia.

Numerose le persone che hanno ballato aggregandosi ai ragazzi del GSH, insieme ai bambini della Scuola Materna ed Elementare, ai ragazzi delle Scuole Medie e Superiori. Presenti anche le autorità: l’Assessore Avv. Vito Apuzzo, il Vicepresidente della Comunità di Valle Carmen Noldin, la Consigliera Provinciale Dott.ssa Paola Demagri, l’Assessore Andrea Paternoster.

La Sindrome di Down (dal nome del dottore che la riconobbe nel 1866), o Trisomia 21, è una condizione genetica caratterizzata dalla presenza di 47 cromosomi anziché 46 nelle cellule di chi ne è portatore: nella 21 coppia c’è infatti un cromosoma in più.

La sindrome di Down è oggi l’anomalia genetica più frequente. In Italia circa un bambino su mille nasce (in) questa condizione, 38.000 sono le persone stimate nel nostro paese di cui 23.000 già adulte.

 

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

“Un tuo semplice gesto per il sorriso di un bimbo”: a Tres una serata sulle manovre salvavita in età pediatrica

Pubblicato

-

I Vigili del Fuoco volontari di Tres, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana – Comitato provinciale di Trento, organizza la serata dal titolo “Un tuo semplice gesto per il sorriso di un bimbo”. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

A Tassullo strade chiuse per lavori a partire da mercoledì

Pubblicato

-

Tramite un’ordinanza firmata dal sindaco Francesco Facinelli, da mercoledì prossimo, 22 maggio, e fino al termine dei lavori, previsto per mercoledì 29 maggio, sono state disposte la chiusura e l’istituzione del divieto di transito per lavori di messa in sicurezza nei tratti delle strade comunali di via al Palù, via Strada Romana e piazza C.A. Pilati, a Tassullo, interessati dalle opere. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

35 forestali stanno tenendo a bada 4 orsetti a Molveno. La mamma potrebbe essere morta

Pubblicato

-

35 forestali nella zona di Molveno stanno tenendo a bada 4 cuccioli di orso che si sono fermati sulla carreggiata della strada che porta da Dorsino a Molveno e appaiono spaesati.

I cuccioli non si vogliono più muovere dalla strada e appaiono spaventati ed incerti sul da farsi.

Le forze dell’ordine hanno bloccato il traffico in attesa del da farsi per non far correre ulteriori pericoli ai cuccioli che sono alla disperata ricerca della mamma.

Pubblicità
Pubblicità

Numerose le persone che hanno fermato le proprie autovetture e che stanno assistendo all’operazioni.

Le guardie forestali stanno cercando mamma orsa. 

Gli stessi forestali ipotizzano però, visto l’abbandono dei piccoli, che la mamma possa essere morta.

Ieri, nella stessa zona, erano stati ripresi (qui il video) insieme alla mamma mentre stavano attraversando la strada

Aggiornamento: La provincia autonoma di Trento dichiara che mamma orsa è stata ritrovata e che il filmato risale a ieri e non a oggi

Viene inoltre smentito lo spiegamento dei forestali che sarebbero stati meno di quanto scritto. 35 erano il totale fra guardie forestali e Vigili del fuoco

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza