Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

“Anauniafil 2019” – Domenica 24 a Cles in mostra francobolli e monete

Pubblicato

-

Domenica 24 marzo il Circolo Filatelico e Numismatico Clesiano presenta “Anauniafil 2019”, manifestazione interregionale filatelica, numismatica e collezionistica; l’evento, ad ingresso libero, è patrocinato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Cles.

L’esposizione avrà luogo nei locali dell’Oratorio in via Marconi a Cles con orario dalle 9,00 alle 16,00, e sarà possibile ammirare e scambiare francobolli, annulli, posta militare, monete, cartamonete, carte telefoniche, cartoline, stampe, libri, fotografie, fatture d’epoca, storia postale e documenti vari.

Durante questa giornata, e precisamente alle 11.30, Damiano Cappellari, noto studioso e appassionato di Numismatica, presenterà il suo ultimo libro “Memorie di un nummomane, ovvero tramonto di un collezionista di monete antiche”. Info e prenotazioni: 0463/421391 – 347/6155047

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Tanti appassionati di ciclismo e ospiti illustri alla festa dell’U.C. Valle di Non

Pubblicato

-

Festa grande per  l’Unione Ciclistica Valle di Non, che ha suggellato nel migliore dei modi, coinvolgendo tanti appassionati, la lunga stagione ciclistica appena conclusa. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Fugge allo stop della Polizia a Monclassico con la Jeep Compass. Mazzata di 5.615 euro di multa e sequestro del veicolo

Pubblicato

-

foto archivio

Nel pomeriggio di martedì 3 dicembre 2019 una pattuglia del Distaccamento Polizia Stradale di Malè mentre si trovava in servizio nel Comune di Dimaro- Folgarida, precisamente in località Monclassico all’intersezione stradale SS.42/ via Molini, notava un autovettura Jeep Compass giungere nei pressi dell’intersezione ad alta velocità e sorpassare un altro veicolo senza alcun accorgimento atto ad evitare pericoli per la sicurezza delle persone e degli altri utenti della strada che solo per caso fortuito non venivano coinvolti in un possibile incidente.

La pattuglia della Polstrada intimava prontamente l’alt al conducente della Jeep che proseguiva, tuttavia, la propria marcia cercando di allontanarsi ad alta velocità.

Gli operatori della Polizia Stradale, adottando ogni possibile misura per evidenziare la propria presenza quali lampeggiante e sirena accesa, si ponevano nella direzione di marcia del conducente della Jeep cercando di fermarlo per le contestazioni del caso.

Pubblicità
Pubblicità

Con non poca difficoltà lo stesso veniva raggiunto nella limitrofa località di Terzolas ed indotto a fermare il mezzo.

Alla richiesta degli agenti sul motivo per cui non aveva ottemperato all’invito di arresto del veicolo intimatogli poco prima, il giovane conducente della Jeep affermava di aver avuto fretta in ragione della necessità di dover accompagnare al lavoro la propria ragazza.

Pubblicità
Pubblicità

Il conducente, abitante nella zona e proprietario del mezzo, risultava anche sprovvisto di patente di guida in quanto già oggetto di revoca da parte dei Carabinieri di Cles, per esaurimento dei punti a carico, nella primavera scorsa.

Allo stesso venivano, pertanto, applicate le sanzioni di cui: 5.110 euro per guida di veicolo senza patente di guida (poiché già revocata) e per aver omesso di fermarsi all’intimazione della pattuglia della polizia stradale.

Pubblicità
Pubblicità

172,50 per la velocità non commisurata alle condizioni della strada.  333,00 per sorpasso pericoloso.

Il veicolo Jeep Compass veniva inoltre sottoposto a Fermo Amministrativo per mesi tre.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Nel ‘Cuore del Natale clesiano’ apre la mostra “Presepi d’incanto a Palazzo”

Pubblicato

-

Anche quest’anno ritorna l’attesa mostra di presepi artigianali ‘Presepi d’incanto a palazzo’ allestiti dal Gruppo Rionale Spinazeda, e del tradizionale ‘Presepio alpino’ curato dal Gruppo Alpini Cles, che è stata inaugurata domenica 8 dicembre a Palazzo Assessorile di Cles, la location più adatta per ospitare i presepi, incorniciati dagli splendidi affreschi medievali; un motivo in più, per chi non lo conosce, di visitare il Palazzo.

Questa esposizione, nell’ambito degli eventi ‘Il cuore del Natale Clesiano’, è stata realizzata in collaborazione con il Comune di Cles, il Consorzio Cles Iniziative, la Pro Loco di Cles e il Circolo Fotografico Valli del Noce.

Le novità per questa edizione sono i presepi provenienti dalle città gemellate con il Comune di Cles, Suzdal in Russia, Pemba in Tanzania e Slawno in Polonia, oltre al Comune di Chianni in provincia di Pisa, che ha allacciato con Cles stretti rapporti culturali.

Pubblicità
Pubblicità

Ad introdurre la mostra l’Assessore alla Cultura del Comune di Cles Avv. Vito Apuzzo, affiancato dall’Assessore al Turismo Andrea Paternoster; intervengono anche il Vicesindaco Diego Fondriest , e il Presidente della Giunta Comunale Luciano Bresadola.

Il pensiero comunemente espresso dalle autorità è di vivere serenamente le festività, pur essendo in un momento di particolare incertezza a livello mondiale.

Pubblicità
Pubblicità

Immancabili i ringraziamenti a tutte le persone e le Associazioni che hanno creato questi artistici presepi, perchè durante l’anno impegnano il loro tempo, con dedizione ma soprattutto grande passione per realizzare questi incantevoli presepi, affinchè vengano ammirati sia dai residenti che dai numerosi turisti di passaggio nella borgata.

Un particolare ringraziamento è indirizzato agli Alpini, sempre presenti sia che si tratti di emergenze, di collaborazione durante le manifestazioni indette dal Comune, o di aiutare in caso di bisogno, ma presenti anche nei momenti di festa quali il Natale, allestendo il loro classico ‘Presepio Alpino’.

Pubblicità
Pubblicità

Brevi interventi da parte di Loris Dal Lago, rappresentante del Gruppo Rionale Spinazeda, del Presidente del Gruppo Alpini Cles Bernhard Avanzo, e dell’artista Patrizio Cavallar, che ha collaborato all’allestimento della mostra, ed ha scolpito il presepe posto sulla fontana in Piazza Granda a Cles, usando legno di alberi caduti a causa della tempesta Vaia.

A Natale il presepe è una tradizione consueta, in qualsiasi stile si costruisca, si addobbi o si interpreti, è presente in quasi tutte le case, accompagnato dal classico abete natalizio, da sempre simboli del Natale in tutto il mondo.

Info e orari di apertura sul sito del Comune di Cles

 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza