Connect with us
Pubblicità

Trento

Trento aderisce alla rete «Zero Compiti»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Favorevoli o contrari ai compiti a casa?

Il dibattito è aperto anche se a prevalere sembra essere il fronte del no che è a favore del diritto al tempo libero dei ragazzi.

Esiste già un progetto pilota che interessa le province di Asti, Torino, Verbano-Cusio-Ossola, Brescia, Como, Cremona, Trento, Genova, Modena, Parma, Prato, Arezzo, Ancona, Macerata, Roma, Salerno, Napoli, Carbonia-Iglesias Oristano, Siracusa e Ragusa.

Pubblicità
Pubblicità

In parte anche le scuole di Trento aderiscono alla rete nazionale “ zero compiti” che sta diventando sempre più una filosofia educativa.

“Docenti e Dirigenti a compiti zero” è la pagina Facebook che conta 800 iscritti compresi i più radicali, ovvero gli insegnanti che non assegnano mai compiti a casa, neppure durante le vacanze.

Tutti d’accordo invece nel chiedere l’autonomia didattica e la facoltà di decidere sulla valutazione e sulla quantità dei compiti mediante la stesura dei Ptof (Piano Triennale dell’Offerta Formativa ).

Pubblicità
Pubblicità

Ad innescare la polemica la circolare del ministro dellIstruzione Busetti che a Natale raccomandava agli insegnanti di dare pochi compiti ai propri alunni.

Con una vita sempre più caotica e piena d’impegni il tempo da dedicare allo svolgimento dei compiti è sempre meno e le famiglie sono alla ricerca di soluzioni che aiutino a risolvere il problema.

Il primo punto di discussione è l’assistenza ai figli nel fare i compiti: dev’essere fatta da un genitore o un tutor?

Fra i temi dibattuti anche se sia giusto o meno che genitori e i figli si rifiutino di fare i compiti se ritenuti eccessivi, se l’insegnante debba o meno rendere conto a genitori e alunni della mole dei compiti assegnati e se quelli quotidiani e specialmente quelli del week end , siano o meno utili.

Le risposte a queste domande aprono il dibattito.

C’è ad esempio chi considera il rifiuto a fare i compiti un atto che scredita prima di tutti gli insegnanti e poi il valore educativo della scuola nel suo insieme.

Oppure chi riconduce tutto alla capacità di autogestione e di responsabilizzazione degli studenti che sarebbe favorita dalla pianificazione dei compiti a casa.

Non manca l’opinione di chi considera che il vero problema possa essere la mancanza di collaborazione tra scuola e famiglia che dovrebbero impegnarsi insieme per arrivare ad un idonea motivazione allo studio.

La discussione è aperta ed i mesi di aprile e maggio ricchi di ponti e vacanze contribuiranno a mantenere vivo il dibattito.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento20 minuti fa

Terrore e devastazioni Torino: identificati anche degli anarchici trentini

Rovereto e Vallagarina50 minuti fa

Centra con l’auto il centro commerciale in corso Rosmini e fugge

Arte e Cultura1 ora fa

L’artista nonesa Francesca Dolzani espone a Trento per solidarietà

Aziende2 ore fa

Servizi di stampa: Sprint24 si conferma tipografia online di riferimento per le imprese

Trento12 ore fa

Conferenza delle regioni, Fugatti: «La sanità emergenza nazionale». Giorgia Meloni: «Investire su sinergia a tutti i livelli»

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

A Rabbi si impara a tagliare gli alberi

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

«Oltre la SM»: dal 10 dicembre al bar «Il Fiore» di Borgo d’Anaunia le opere di Fabio Roncato

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

Strade comunali a Dambel, ecco la corretta applicazione del regolamento

Piana Rotaliana14 ore fa

“Spirit of New Orleans Gospel Choir”: a Lavis un concerto da non perdere

Valsugana e Primiero14 ore fa

Apsp di “San Giuseppe” a Primiero: l’assessore Segnana in visita

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Tuenno, ok alla messa in sicurezza della strada interna all’abitato. Ecco come diventerà

Val di Non – Sole – Paganella16 ore fa

La scrittrice/pittrice Lorenza Poletti espone le sue tele a Cles

Giudicarie e Rendena16 ore fa

Tre nuovi volontari nel Corpo dei Vigili del fuoco di Storo

Trento16 ore fa

Caro energia, via libera all’intervento per il sostegno al credito delle microimprese trentine

Trento17 ore fa

“Incontri al Museo per parlare di fauna”: Aquile reali e gipeti nelle Alpi che cambiano

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…4 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento6 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza