Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Attentato pullman, Ousseynou Sy accusato anche di Terrorismo. Emergono particolari inquietanti

Pubblicato

-

Sequestro di persona, strage, incendio, resistenza  con l’aggravante del terrorismo.

Sono queste le accuse mosse al 47enne di origini senegalesi, Ousseynou Sy, che nel pomeriggio di oggi ha tentato di dar fuoco all’autobus che guidava con a bordo 51 ragazzini delle medie.

Il suo obiettivo era però di raggiungere l’aeroporto di Linate per compiere una strage con l’autobus dopo aver ucciso tutti i ragazzini.

Pubblicità
Pubblicità

Nelle ultime ore stanno emergendo particolari agghiaccianti sull’episodio folle che poteva trasformarsi in una vera e propria strage di innocenti.

Il grande grazie va ai carabinieri che grazie al loro comportamento hanno salvato le vite dei ragazzini e bloccato l’attentatore. Sono loro i veri eroi della giornata.

L’uomo aveva precedenti penali per violenza sessuale e per guida in stato di ebrezza.

Pubblicità
Pubblicità

Ma potrebbe esserci anche dell’altro, infatti nelle ultime ore alcune testate parlano anche di condanne per abusi sessuali su minori. Come potesse essere alla guida di quel pullman un autista con questi precedenti è un mistero.

Il senegalese ha ammesso di aver agito con premeditazione per protestare contro le politiche di accoglienza del governo italiano.

Da qui anche l’accusa di terrorismo.

I datori di lavoro del senegalese, vissuto molti anni in Francia e dal 2004 cittadino italiano, hanno dichiarato di non aver saputo nulla dei suoi precedenti penali.

Ai ragazzini aveva urlato: “Non si salverà nessuno”. Per poi aggiungere: “Voglio farla finita, vanno fermate le morti nel Mediterraneo, colpa di Salvini e Di Maio”.

Per i poveri ragazzi sono stati 40 minuti di terrore.

Insomma, a forze di inventarsi che nel Mediterraneo ci sono i morti, va a finire che qualcuno ci crede sul serio e finisce come oggi. Il messaggio è per i buonisti della sinistra che continuano a mentire spudoratamente non riconoscendo il grande lavoro del ministro dell’interno Salvini che grazie al blocco degli sbarchi ha messo fine a migliaia di morti in mare.

A bordo dell’autobus c’erano 51 ragazzini della scuola media Vailati di Crema (nel Cremonese) con le loro insegnanti.

Ventidue bambini e un adulto sono stati trasferiti negli ospedali della zona. Un ragazzino e un adulto sono in codice giallo, gli altri in codice verde. L’autore del gesto è invece stato trasportato con i carabinieri a San Donato. Tutti gli altri bambini sono stati visitati sul posto in attesa dei genitori.

L’uomo ha guidato per 32 chilometri tenendo sotto sequestro tutte le persone sul pullman e legando alcuni bambini con delle fascette.

A dare l’allarme e a far scattare l’intervento dei carabinieri è stato uno dei ragazzini a bordo. Secondo quanto è stato finora ricostruito, il 47enne era alla guida del bus che doveva riportare i ragazzini a scuola, dopo un’attività sportiva all’aperto. Ad un certo punto l’uomo avrebbe cambiato percorso e, rivolgendosi agli studenti con in mano un coltello, avrebbe detto: “Andiamo a Linate, qui non scende più nessuno”. Il senegalese aveva sequestrato tutti i cellulari dei ragazzi.

Ma ne aveva perso uno. Uno degli studenti a bordo, con coraggio e prontezza lo ha raccolto e ha chiamato con il cellulare i genitori che, a loro volta, hanno avvisato i carabinieri.

Immediatamente sono scattati diversi posti di blocco, mentre le pattuglie hanno raggiunto il mezzo.

L’autista a quel punto ha forzato uno sbarramento dei carabinieri, speronando le auto, ma ha perso il controllo del mezzo che è finito contro il guardrail. Solo allora Sy ha cosparso il mezzo di benzina e ha dato fuoco con un’accendino mentre i bambini erano ancora a bordo, ma i militari sono riusciti a mettere in salvo studenti e professori entrando dalla porta posteriore e rompendo i finestrini.

Nel video l’autobus che dopo aver speronato una macchina dei carabinieri si blocca. Dopo pochi minuti prenderà fuoco. 

Oggi nel milanese, un senegalese con precedenti per violenza sessuale e guida in stato di ebbrezza ha sequestrato una scolaresca di 51 bambini, tentato di forzare un blocco della polizia allertata da un alunno, poi ha dato fuoco al mezzo. Più fonti riferiscono che non è stato il delinquente aizzato dalla propaganda dei sinistri (voleva "vendicare i morti nel Mediterraneo") a far scendere i ragazzi ma i carabinieri, come è evidente anche da questo video dove non mi sembra che il delinquente fosse intenzionato a lasciarli andare. Immaginate cosa sarebbe successo se 51 bambini fossero morti carbonizzati per vendicare "i morti nel Mediterraneo" di cui delira la Sinistra. Questi a forza di fare gli anti-razzisti provocheranno i pogrom in Italia. Andrebbero fermati subito. I sinistri, non solo i deliquenti d'importazione.

Gepostet von Sherif El Sebaie am Mittwoch, 20. März 2019

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella11 ore fa

È Sergio Tell di Romeno l’uomo travolto e ucciso da un’auto mentre attraversava la strada

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

Coronavirus: oggi nelle Valli del Noce 226 contagi

Trento13 ore fa

Coronavirus: altri 2 decessi e 2.660 nuovi contagi, stabili i ricoveri

Trento14 ore fa

Fra gli autisti troppi contagiati: domenica stop alla Trento-Malè e ai servizi dell’Alto Garda

Arte e Cultura14 ore fa

Un’infanzia dietro il filo spinato, la testimonianza di Bodgan Bartnikowsi

Italia ed estero15 ore fa

Green pass: dal 20 gennaio anche per estetisti e parrucchieri. Dal 1° febbraio obbligo anche in banca e alle poste

Trento15 ore fa

Lupo, il presidente Fugatti: «Interverremo in caso di comportamenti problematici o pericolosi»

Trento15 ore fa

Falciato da un’auto in corsa tra Gardolo e Lavis: morto 60enne

18 politico15 ore fa

La politica trentina si sta avviando lentamente verso le provinciali del 2023 con qualche novità

Trento16 ore fa

Chiusura parcheggio ex Sit, si può usare il nuovo parcheggio di via Fersina collegato con la Linea A al centro

Arte e Cultura16 ore fa

«La felicità del lupo», il nuovo libro di Paolo Cognetti

Italia ed estero16 ore fa

250 milioni con i video su YouTube: ha solo 10 anni il piccolo influencer più ricco al mondo

Cani Gatti & C16 ore fa

Variante Delta: a Hong Kong verranno abbattuti circa 2.000 criceti e altri piccoli mammiferi causa epidemia

Piana Rotaliana17 ore fa

ASIA: ecco come raccogliere i rifiuti se si è in quarantena o isolamento

Val di Non – Sole – Paganella18 ore fa

Servizio civile, al via due nuovi progetti a Ville d’Anaunia

Trento3 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento2 settimane fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento2 settimane fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 1 decesso e 938 contagi nelle ultime 24 ore. Calano i ricoveri in terapia intensiva

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 894 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. C’è anche una vittima. Stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: altri 3 morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Fugatti: «Lupi grave problema di sicurezza, attendiamo l’approvazione del piano di gestione guida costruito per il Trentino»

Trento4 settimane fa

Coronavirus: nessun decesso e 139 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 3 vittime e 502 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un grande parco…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per…

Necrologi

Categorie

di tendenza