Connect with us
Pubblicità

Trento

Reddito di cittadinanza: ok dal Governo all’emendamento che garantisce l’Autonomia. Risparmiati 13 milioni di euro

Pubblicato

-

La commissione Lavoro della Camera dei Deputati ha approvato nella notte l’emendamento Lega/5s/Svp che consente alla Provincia di Trento (e, analogamente, a quella di Bolzano) di continuare a gestire le misure a sostegno delle persone in difficoltà in base alla proprie politiche.

“Si tratta di un provvedimento che attendevamo e che dà piena garanzia alle prerogative statutarie dell’Autonomia – commenta il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti – dal momento che rende compatibili gli interventi statali previsti dal cosiddetto reddito di cittadinanza con quelli aggiuntivi stabiliti in sede locale”.

Per questi, come noto, la Giunta provinciale ha proposto il requisito dei dieci anni di residenza, ora sancito dalla legge provinciale 1/2019 recentemente approvata dal Consiglio provinciale.

Pubblicità
Pubblicità

La norma entrerà a regime nel 2020, in modo da armonizzare gli strumenti su base annuale, consentendo così alla Giunta provinciale di operare a partire dall’anno prossimo, in senso ulteriormente migliorativo, attraverso gli aiuti previsti dall’assegno unico.

Saranno oltre 4.000 i beneficiari in Trentino del reddito o della pensione di cittadinanza, per un volume di risorse stimato di circa 10 milioni di euro che verranno quindi “risparmiati” dalla Provincia.

Ulteriori 3 milioni saranno risparmiati dall‘introduzione del requisito dei 10 anni di residenza per poter godere dei benefici. “Vogliamo comunque mantenere – spiega Fugatti – gli attuali livelli di reddito garantiti ai nostri cittadini con più di dieci anni di residenza. Conseguentemente, per circa 1.200 beneficiari provvederemo ad integrare il reddito di cittadinanza con l’assegno unico provinciale”. Secondo le stime la Provincia dunque continuerà ad erogare l’assegno unico a circa 4.900 nuclei che non beneficeranno del reddito di cittadinanza per una spesa complessiva di circa 11 milioni di euro.“Il ringraziamento per questo risultato – spiega Fugatti – va al Governo Lega/5s che ha accettato la proposta della Provincia di Trento e di quella di Bolzano, al Ministro Fraccaro, che si è adoperato in tale senso, e alla delegazione parlamentare trentina e sudtirolese che, in modo collegiale, ha operato fin dall’inizio. L‘approvazione dell’emendamento segue l‘approvazione della norma provinciale delle scorse settimane e garantisce un percorso complementare tra le norme provinciali e nazionali così come la giunta fin dall’inizio aveva impostato, permettendo così di risparmiare circa 13 milioni di euro annui dal 2020, che saranno investiti in altre priorità utili alla comunità trentina”.

Pubblicità
Pubblicità

Soddisfazione anche da parte Vanessa Cattoi e Diego Binelli parlamentari della lega e firmatari dell’emendamento che “esprimono soddisfazione per il voto favorevole di questa notte durante i lavori congiunti delle commissioni XI e XII all’emendamento 13.11 (identico al 13.12 a firma dei colleghi 5s) che permetterà alla Regione Trentino Alto Adige di ricevere diciannove milioni di euro annui a partire dal 2020 per la copertura della quota parte inerente al reddito di cittadinanza. I cittadini continueranno a ricevere gli stessi interventi economici di sostegno al reddito che attualmente vengono erogati totalmente a carico delle Province Autonome solo che a partire dal 2020, grazie a questo emendamento, la quota parte pari al reddito di cittadinanza verrà finanziata dallo Stato. Come prima firmataria dell’emendamento voglio ringraziare tutto il governo, il Ministro Fraccaro per aver sostenuto politicamente l’emendamento (è stato infatti presentato un identico a firma dei colleghi del movimento 5s), le relatrici delle commissioni per la riformulazione proposta e tutti i colleghi e funzionari che si sono adoperati per l’ottenimento di questo importante risultato per la Regione Trentino Alto Adige. Grazie al lavoro di squadra abbiamo ottenuto un importate risultato per il nostro Territorio che consentirà ai governatori delle due Province di avere maggiori disponibilità finanziare che si libereranno consentendo loro di realizzare maggiori servizi a favore della nostra comunità.”

Testo emendamento 13.11

Al comma 2, aggiungere, in fine, i seguenti periodi: Le Province autonome di Trento e Bolzano possono provvedere all’erogazione di servizi destinati ai beneficiari del reddito di cittadinanza nell’ambito della propria competenza legislativa e relativa potestà amministrativa, perseguendo le finalità del presente decreto. Le Province possono prevedere che misure aventi finalità analoghe a quelle del reddito di cittadinanza, adottate e finanziate secondo il proprio ordinamento, siano comunicate al Ministero del lavoro e delle politiche sociali, affinché le stesse non siano computate ai fini dell’accesso, della quantificazione e del mantenimento del reddito di cittadinanza.

Firmatari:

Vanessa Cattoi, Binelli, Caffarato, Caparvi, Legnaioli, Eva Lorenzoni, Moschioni, Piccolo.

Riformulazione emendamento 13.11.

  Al comma 2, aggiungere, in fine, i seguenti periodi: Le Province autonome di Trento e Bolzano possono provvedere all’erogazione di servizi destinati ai beneficiari del reddito di cittadinanza nell’ambito della propria competenza legislativa e relativa potestà amministrativa, perseguendo le finalità del presente decreto. Le Province possono prevedere, a decorrere dal 2020, che misure aventi finalità analoghe a quelle del reddito di cittadinanza, adottate e finanziate secondo il proprio ordinamento, siano comunicate al Ministero del lavoro e delle politiche sociali, affinché le stesse non siano computate ai fini dell’accesso, della quantificazione e del mantenimento del reddito di cittadinanza. Agli oneri derivanti dal presente comma pari a 19 milioni di euro annui a decorrere dal 2020 mediante corrispondente riduzione del Fondo di cui all’articolo 1, comma 255, della legge 30 dicembre 2018, n. 145.

Conseguentemente,

all’articolo12, comma 1, sostituire le parole “di 7.131 milioni di euro nel 2020, di 7.355 milioni di euro nel 2021 e di 7.210 milioni di euro annui a decorrere dal 2022”, con le seguenti: “di 7.150 milioni di euro nel 2020, di 7.374 milioni di euro nel 2021 e di 7.229 milioni di euro annui a decorrere dal 2022”.

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento49 minuti fa

Loredana Ciccantelli, Confapi Trentino: «Il Trentino ha dimostrato di avere un piano di azione concreto per quanto riguarda l’accoglienza turistica»

Riflessioni fra Cronaca e Storia2 ore fa

Filosofia politica. Verità o autorità? Da dove origina la legge?

Telescopio Universitario3 ore fa

Amministrazione condivisa: verso un “Recovery Plan civico”. Convegno giovedì 20 a Giurisprudenza

Alto Garda e Ledro3 ore fa

La mostra ufficiale del Museo di Auschwitz-Birkenau a Riva del Garda

Arte e Cultura3 ore fa

Living Memory, la forza dell’impegno. In programma teatro, musica e testimonianze

Bolzano3 ore fa

Tentò di uccidere l’ex a Bronzolo: pena ridotta in appello per un nigeriano

Arte e Cultura3 ore fa

A Nogaredo presentato il volume “Capolavori” della Regione

Giudicarie e Rendena3 ore fa

Porte di Rendena: il Piedibus è già un successo

Bolzano3 ore fa

Rapina impropria, danneggiamento e aggressione alla Polizia: coppia di marocchini finisce in manette

Rovereto e Vallagarina3 ore fa

Uccisione cane da parte dei lupi: l’uomo è rimasto accerchiato in balia dei lupi per 30 minuti

Trento4 ore fa

Omicron: nel 53% dei casi il primo sintomo è il mal di gola. Ecco i nuovi sintomi

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Altri 209 contagi da Coronavirus nelle Valli del Noce

Val di Non – Sole – Paganella16 ore fa

Escono di strada e finiscono in un dirupo in val di Rabbi, 3 persone illese

Val di Non – Sole – Paganella16 ore fa

Liceo Russell, una scuola con lo sguardo sempre più europeo

Rovereto e Vallagarina16 ore fa

Era scomparso a Lavarone, ritrovato incolume dal soccorso alpino 79 enne

Trento2 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento1 settimana fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento1 settimana fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 1 decesso e 938 contagi nelle ultime 24 ore. Calano i ricoveri in terapia intensiva

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 894 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. C’è anche una vittima. Stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: altri 3 morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Fugatti: «Lupi grave problema di sicurezza, attendiamo l’approvazione del piano di gestione guida costruito per il Trentino»

Trento3 settimane fa

Coronavirus: nessun decesso e 139 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 3 vittime e 502 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le popolazioni dell’Altopiano…

Necrologi

Categorie

di tendenza