Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Lions Club: “l’Italia tra Europa e Africa: quale futuro?”

Pubblicato

-

Serata molto partecipata e di grande interesse quella vissuta dal Lions Club Rovereto Host questo martedì 12 marzo.

Un tema di grandissima attualità – “L’Italia tra Europa e Africa: quale futuro ?” – affrontato con lucidità e chiarezza da un ospite di riconosciuta assoluta competenza.

Chi meglio dell’on. Mario Raffaelli, infatti, conosce l’Africa di oggi e di ieri? L’Africa che ha frequentato quando è stato Sottosegretario agli Affari Esteri di tre governi diversi.

PubblicitàPubblicità

Sia quale rappresentante del Governo italiano nelle trattative fra il Governo del Mozambico e la Resistenza mozambicana che quale Presidente della Conferenza di Pace per il Nagorno-Karabakh.

Quell’Africa che conosce, e aiuta, in qualità anche di Presidente di Amref, la più grande organizzazione sanitaria no profit presente nel continente nero.

Pubblicità
Pubblicità

Più di ogni altra nazione europea l’Italia è interessata ad un’evoluzione positiva del continente africano, sia per cogliervi le opportunità di un grande mercato sia per limitare i rischi che potrebbero derivare da traffici illeciti e dal terrorismo. Raffaelli ha permesso ai presenti di conoscere di più quel continente e comprendere meglio le possibili strategie italiane, ma soprattutto europee, verso l’Africa stessa.

Un continente dalle più diverse situazioni, sia politiche che economico-sociali, che oggi conta già un miliardo e trecento milioni di abitanti, ma destinati con questo ritmo demografico a divenire due miliardi e quattrocento milioni già nel 2030.

Pubblicità
Pubblicità

E’ improrogabile una politica internazionale che favorisca, con importanti investimenti infrastrutturali e aziendali, un progressivo sviluppo sociale dell’Africa. In particolare da parte dell’Occidente, con l’Europa e quindi anche l’Italia in prima fila.

Questo anche per frenare l’espansionismo cinese, non sempre positivo per le genti africane. Per Raffaelli, in sintesi, politica economica e solidarietà devono operare lungo un unico binario di collaborazione.

L’emigrazione verso Italia e Europa potrà diminuire, ma non cesserà. Ecco quindi che diviene necessario mettere in campo una più seria politica dell’accoglienza e dell’integrazione. Italia e l’Europa hanno le risorse, le capacità imprenditoriali e le strutture per poterlo fare con efficacia e dignità verso le persone che ci chiedono una vita migliore.

E’ una sfida che non possiamo perdere, pena il crearsi di uno sviluppo sbilanciato ed iniquo, che potrebbe mettere in moto reazioni e azioni pericolose per la pace nel mondo e nell’area del Mediterraneo in particolare.

Molte le domande poste all’on. Raffaelli, sempre significative e stimolanti le sue risposte, per una serata che ha certamente soddisfatto tutti i Soci e i molti ospiti presenti.

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Al Marconi la nuova stazione di robotica KIT School di ABB

Pubblicato

-

Taglio del nastro, ieri pomeriggio all’Istituto Tecnico Tecnologico “G. Marconi”, per la donazione della macchina KIT School di ABB da parte di BM Group Polytec, azienda trentina con oltre 25 anni di esperienza nel campo dell’automazione industriale.

Fra i presenti, accanto al dirigente scolastico dell’Itt Giuseppe Rizza e al ceo di BM Group Polytec Francesco Bettoni, vi era l’assessore provinciale allo sviluppo economico, ricerca e lavoro, Achille Spinelli; con loro anche Cristina Azzolini vicesindaco del Comune di Rovereto, Maria Cristina Poletto di Confindustria Trento, Viviana Sbardella sovrintendente scolastico, Andrea Tonini di BM Group Holding.

E in collegamento dalla California c’era Pierpaolo Bergamo, svp Salesforce Mobile, che ha collaborato con uno dei padri di Internet nonché con Steve Jobs, ed ha rivolto alcuni consigli “pratici” ai giovani studenti.

Pubblicità
Pubblicità

Fra il pubblico alcuni esponenti delle realtà industriali e aziendali trentine.

L’assessore Spinelli nel suo intervento ha evidenziato la necessità di una contaminazione sempre più incisiva fra il mondo della formazione e quello produttivo, una delle priorità dell’amministrazione provinciale.

Pubblicità
Pubblicità

“Bisogna essere pronti ad acquisire gli strumenti e la capacità che giorno dopo giorno servono sul mercato del lavoro”, sono state le parole che l’assessore ha rivolto agli studenti. In tal senso: “L’Istituto Marconi è in grado di fornirvi tutte le competenze che vi servono in futuro”, grazie a competenze aggiornate e nuovi profili professionali.

La macchina KIT School di ABB è un pacchetto di robotica specifico per il mondo educational, concepito per formare i tecnici di domani mediante l’utilizzo di tecnologie e software utilizzati in ambito industriale.

Pubblicità
Pubblicità

Gli alunni potranno cimentarsi in esercitazioni e sperimentazioni guidate dagli insegnanti con il supporto di BM Group Polytec, azienda che da quest’anno ha aperto una filiale all’interno del Polo della Meccatronica, inoltre i progetti coinvolgeranno tecnici meccatronici, elettronici ed informatici integrando la molteplicità delle competenze e simulando, in laboratorio, situazioni lavorative reali.

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Tir esce di strada e finisce contro un palo della luce a Rovereto

Pubblicato

-

L’allerta è scattata verso le 1.30 di questa notte lungo la strada che porta alla zona industriale di Rovereto. 

Un tir, probabilmente a causa della strada ghiacciata, ha perso il controllo finendo fuori strada e addosso ad un pilone della luce.

I numerosi tentativi del conducente di rimettersi in carreggiata sono stati vani.

Pubblicità
Pubblicità

Sul posto sono intervenuti quindi i vigili del Fuoco con tre mezzi mentre due pattuglie della polizia municipale chiudevano lo svincolo che porta alla zona industriale. Il lavoro dei pompieri è durato alcune ore, poi la strada è stata messa in sicurezza. Non si registrano feriti. 

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Ala: spettacoli per bambini al Natale nei Palazzi Barocchi

Pubblicato

-

Trenino per le vie del centro, dal laboratorio per scrivere la lettera a Babbo Natale agli spettacoli: sono molti gli appuntamenti dedicati ai bambini, questo fine settimana al Natale nei palazzi barocchi di Ala.

Questo il programma del quarto fine settimana del Natale nei palazzi barocchi.

Numerosi e di alta qualità gli espositori che si potranno trovare nelle corti e negli androni degli otto palazzi del percorso natalizio in centro ad Ala.

Pubblicità
Pubblicità

Sabato 14 Dicembre

Dalle ore 10,30 Biblioteca comunale di Ala, Sala ragazzi via Roma 40

Pubblicità
Pubblicità
  • Aspettando Babbo Natale – Laboratorio di scrittura delle lettere a Babbo Natale, Orari: 10,00-12,00. Durata: 1 ora e mezza. Max 20 bambini dai 3-4 anni in su. A cura di Passpartù. In collaborazione con la Biblioteca comunale di Ala.

Dalle ore 14,00 Palazzo Malfatti Scherer

  • via Nuova 37
  • Mistero a Natale
  • A cura di Passpartù, in collaborazione con la Biblioteca comunale di Ala

Dalle ore 14,30 Centro Storico [itineranti]

Pubblicità
Pubblicità
  • Duo Modena-Salvetti e Trio delle Meraviglie – musica natalizia e della tradizione
  • Coro Solinsei – musica della tradizione

Ore 18,00 Chiesa di San Giovanni

  • Piazza San Giovanni
  • Stefan Kofler
  • Concerto d’organo (*)

Domenica 15 Dicembre

Dalle ore 11,00 Centro Storico [itinerante]

  • Josef – suonatore ambulante con il tradizionale organetto di Barberia

Dalle ore 15,00 Centro Storico [itinerante]

  • Duo Modena-Salvetti e Trio delle Meraviglie – musica tradizionale e natalizia

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza