Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Corruzione e libertà di Stampa in Italia: giovedì 14 a Sanzeno la presentazione della nuova pubblicazione «Italòs»

Pubblicato

-

Giovedì 14 marzo ad ore 20.30 presso Casa de Gentili a Sanzeno, l’Associazione Culturale G.B. Lampi in collaborazione con il Centro Culturale d’Anaunia presenta la nuova pubblicazione “Italòs – Perchè siamo arrivati a tanto?”, una pubblicazione particolare che indaga sullo stato attuale della nostra nazione.

Alla serata saranno presenti l’autore Marco Ascione, il Sostituto Procuratore della Repubblica Italiana di Trento Dott. Pasquale Profiti, moderatore l’Avv. Marcello Graiff.

‘Breve trattazione sulle origini delle divisioni, delle unificazioni e dell’attuale condizione degli abitanti dello stivale’: questo il sottotitolo del volume, con la prefazione di Lino Patruno, introduzione di Marcello Musso ed edito da Magenes.

Pubblicità
Pubblicità

Il libro tratta sul tema dell’Italia, che purtroppo risulta essere il paese più corrotto di tutta l’Unione Europea, insieme a Romania, Bulgaria e Grecia.

Al 2016, è 77esima al mondo per libertà di stampa.

La sua classe politica costa cifre da capogiro che nessun paese nell’intero Occidente si sognerebbe mai di avere.

L’imprenditoria italiana è in ginocchio, l’indigenza e le difficoltà della popolazione crescono progressivamente.

L’autore, Marco Ascione, è dottore di ricerca, esperto in dinamica delle popolazioni, in studio dei sistemi complessi e analisi delle interazioni tra biomi, ecosistemi, caratteristiche geografiche e morfologiche, uso dell’energia, delle risorse disponibili e mutamenti economici, tecnologici e sociali nei sistemi antropici complessi.

Pubblica su riviste scientifiche internazionali (peer-reviewed e con impact factor), ha studiato presso la University of Florida (USA), l’Università degli Studi di Parma, l’Università degli Studi di Napoli Parthenope e ha lavorato e collaborato con la Sapienza Università di Roma, l’Università degli Studi di Siena, l’Università degli Studi di Parma, l’Università degli Studi di Napoli Parthenope, la LUISS Guido Carli di Roma e l’ENEA, presso il Centro Ricerche Casaccia di Roma.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

“Un tuo semplice gesto per il sorriso di un bimbo”: a Tres una serata sulle manovre salvavita in età pediatrica

Pubblicato

-

I Vigili del Fuoco volontari di Tres, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana – Comitato provinciale di Trento, organizza la serata dal titolo “Un tuo semplice gesto per il sorriso di un bimbo”. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

A Tassullo strade chiuse per lavori a partire da mercoledì

Pubblicato

-

Tramite un’ordinanza firmata dal sindaco Francesco Facinelli, da mercoledì prossimo, 22 maggio, e fino al termine dei lavori, previsto per mercoledì 29 maggio, sono state disposte la chiusura e l’istituzione del divieto di transito per lavori di messa in sicurezza nei tratti delle strade comunali di via al Palù, via Strada Romana e piazza C.A. Pilati, a Tassullo, interessati dalle opere. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

35 forestali stanno tenendo a bada 4 orsetti a Molveno. La mamma potrebbe essere morta

Pubblicato

-

35 forestali nella zona di Molveno stanno tenendo a bada 4 cuccioli di orso che si sono fermati sulla carreggiata della strada che porta da Dorsino a Molveno e appaiono spaesati.

I cuccioli non si vogliono più muovere dalla strada e appaiono spaventati ed incerti sul da farsi.

Le forze dell’ordine hanno bloccato il traffico in attesa del da farsi per non far correre ulteriori pericoli ai cuccioli che sono alla disperata ricerca della mamma.

PubblicitàPubblicità

Numerose le persone che hanno fermato le proprie autovetture e che stanno assistendo all’operazioni.

Le guardie forestali stanno cercando mamma orsa. 

Gli stessi forestali ipotizzano però, visto l’abbandono dei piccoli, che la mamma possa essere morta.

Ieri, nella stessa zona, erano stati ripresi (qui il video) insieme alla mamma mentre stavano attraversando la strada

Aggiornamento: La provincia autonoma di Trento dichiara che mamma orsa è stata ritrovata e che il filmato risale a ieri e non a oggi

Viene inoltre smentito lo spiegamento dei forestali che sarebbero stati meno di quanto scritto. 35 erano il totale fra guardie forestali e Vigili del fuoco

 

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza