Connect with us
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Medico sportivo tedesco risiedeva da anni a Torbole e gestiva un B&B ma era sconosciuto al fisco italiano

Pubblicato

-

La Guardia di Finanza di Trento nei giorni scorsi in collaborazione con la Tenenza di Riva del Garda (TN) ha concluso un’attività di servizio denunciando un medico donna di nazionalità germanica che gestiva un’attività di bed and breakfast a Nago Torbole per plurime violazioni alle leggi di Pubblica Sicurezza in materia di segnalazione degli alloggiati.

Estendendo poi i controlli, la dottoressa è risultata anche essere evasore totale per i redditi delle persone fisiche per alcuni anni pregressi, avendo effettuato attività professionali all’estero ma che – essendo residente in Italia – andavano dichiarate nel nostro Paese: constatati in tutto ricavi non dichiarati per 105.755,00 euro.

La dottoressa Z.T., 59 anni, nata in Germania e residente a Nago-Torbole dal 2012, specializzata in medicina sportiva, è stata individuata dalle fiamme gialle rivane nell’ambito delle costanti analisi di rischio nel settore delle locazioni di alloggi per turisti, controllando su internet le strutture alloggiative dell’Alto Garda che pubblicizzano se stesse sui più noti siti di intermediazione come “attività extra-alberghiere”, ossia come affittacamere, bed & breakfast, case e appartamenti per vacanze o locazioni per brevi soggiorni.

Pubblicità
Pubblicità

L’incrocio degli elementi acquisiti sul territorio con le informazioni desunte dalle banche dati in uso al Corpo della Fiamme Gialle ha fatto emergere, in particolare, l’esercizio dell’attività extra-alberghiera, da parte della dottoressa tedesca, in una villetta di Nago-Torbole, che il medico aveva ricevuto in eredità nel 2016 da un’anziana signora, ampiamente pubblicizzata sui siti di promozione turistica (come www.airbnb.it, www.gardatrentino.it) e con regolare SCIA presentata al Comune.

L’eredità è costituita da due unità immobiliari di modeste dimensioni che però godono di una posizione privilegiata tra gli uliveti che si affacciano sulla porzione trentina del Lago di Garda ed è risultata molto gettonata dai clienti dei siti turistici per alloggi brevi.

Pubblicità
Pubblicità

La professionista aveva però omesso di comunicare all’Autorità di Pubblica Sicurezza i nominativi e i dati relativi a diciotto persone alloggiate, come i Finanzieri, avvalendosi del prezioso aiuto dei colleghi della Questura di Trento, hanno riscontrato dall’esame incrociato delle prenotazioni effettuate sui siti turistici con i dati degli alloggiati conservati nel Centro Elettronico Nazionale di Napoli dove il Ministero dell’Interno raccoglie e memorizza le cosiddette “schedine di notifica”, che danno atto degli arrivi e delle partenze delle persone ospitate nelle varie strutture ricettive di ogni ordine e tipologia.

È scattata quindi la denuncia alla Procura della Repubblica di Rovereto, competente per territorio, per l’omessa comunicazione delle “schedine di notifica” di persone alloggiate, violazione penale punita dall’art. 109 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza con l’arresto fino a tre mesi o l’ammenda fino a 206,00 € (pena convertibile in sanzione pecuniaria).

Nel corso dell’attività ispettiva, poi, i Finanzieri hanno approfondito la posizione fiscale della dottoressa, identificandola come evasore totale in Italia, non avendo la stessa presentato la prescritta dichiarazione dei redditi nelle annualità 2013 e 2014, per le quali i Finanzieri hanno trovato le prove dello svolgimento da parte sua di un’attività professionale retribuita.

Infatti, oltre a risiedere abitualmente a Nago-Torbole , la dottoressa nel 2013 e 2014 ha continuato a svolgere la professione medica in Germania, in alcuni giorni del mese, occupandosi di assistenza medica sportiva con diagnosi delle prestazioni e il controllo della formazione delle Squadre Nazionali Tedesche di Nuoto, Boxe, Sollevamento Pesi e Atletica.

Poco più di centomila euro sono i ricavi percepiti in quelle annualità e quantificati dai Finanzieri di Riva del Garda attraverso una certosina analisi della documentazione acquisita e dei dati rilevabili dalle prenotazioni sul sito, in lingua tedesca, utilizzato per pubblicizzare l’attività professionale della dottoressa che risulta ancora attivo.

Parte degli elementi è stata fornita dalla stessa dottoressa, dettasi ignara degli obblighi dichiarativi, tanto che la stessa, correttamente, ha subito presentato la dichiarazione dei redditi riferita al 2017 nel cui corso aveva percepito ricavi dall’attività di affitto del suo bed & breakfast e che, senza il controllo della Guardia di Finanza, sarebbero verosimilmente rimasti “in nero”.

Siccome la dottoressa è stata iscritta all’Anagrafe della popolazione residente e ha nel territorio italiano il proprio domicilio, secondo la Convenzione tra la Repubblica Italiana e la Repubblica Federale di Germania per evitare le doppie imposizioni sul patrimonio e sulle imposte sui redditi, era tenuta a dichiarare in Italia anche i redditi prodotti in Germania.

Il principio di tassazione globale dei redditi (worldwide taxation principle) è applicato nella maggioranza dei Paesi del mondo, ivi compresi tutti i Paesi dell’Unione Europea (la Germania non fa eccezione), e prevede che una persona fisica residente in un determinato Paese paghi al Fisco di quel Paese le tasse in base ai redditi prodotti a livello globale, mentre se il soggetto non è residente in quel Paese paghi solo per i redditi in esso prodotti, potendo poi godere di un credito d’imposta nel proprio effettivo paese di residenza: l’entità di tale credito d’imposta ed eventuali agevolazioni sono lasciate all’accordo bilaterale tra Stati, nella forma delle cosiddette “Convenzioni per evitare le doppie imposizioni”.

L’attività Fiamme Gialle si inquadra nel più ampio contesto dei controlli sul mercato delle offerte alloggiative extra-alberghiere con la finalità di scovare l’economia sommersa e le distorsioni alla corretta concorrenza di mercato; le Fiamme Gialle rivane si erano già distinte nel novembre del 2017 con l’operazione “SOGNI D’ORO”, anch’essa rivolta al settore dell’attività extra-alberghiera irregolare, a conclusione della quale erano stati selezionati una cinquantina di soggetti irregolari, tredici dei quali denunciati a vario titolo per frode fiscale e inosservanza delle leggi di Pubblica Sicurezza in materia di segnalazione degli alloggiati, constatando violazioni tributarie per circa due milioni di euro.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza