Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Arriva il primo Campionato Nazionale dello Strudel

Pubblicato

-

Tutto pronto per la prima edizione in Italia del Campionato Nazionale dello Strudel.

La competizione culinaria si terrà a Folgaria, in provincia di Trento, dal 23 al 26 aprile.

Preparare uno strudel esemplare, per dar lustro a uno dei dolci più celebri della cucina italiana.

PubblicitàPubblicità

L’idea è nata da una grande collaborazione, quella di Luigi Biasetto, Maestro Champion du Monde e John Caffè, locale glamour di Folgaria e l’Azienda per il Turismo Alpe Cimbra e con lo sponsor di Ferrari Spumanti, Illy, Melinda e Forst.

Da anni Biasetto firma lo Strudel di John caffè, una ricetta esclusiva preparata nel rispetto della tradizione trentina. «Lo strudel era considerato un alimento povero, un tempo veniva fatto con materie prime povere, sempre disponibili in cucina come frutta e pangrattato.

Pubblicità
Pubblicità

Oggi ha assunto per certo un nuovo lustro. Oltre ad essere uno dei dolci di montagna per eccellenza, lo strudel è il dolce che si cucina nel tepore domestico, il dolce della nonna, e i dolci dell’infanzia si sa, sono i più difficili da ricreare, perchè inevitabilmente toccano ricordi profondi della nostra infanzia». Luigi Biasetto.

Dalla voglia di far brillare questo dolce, è nata l’idea di fare un campionato sullo Strudel.

Pubblicità
Pubblicità

Come si svolgerà il Campionato Nazionale dello Strudel.

I pasticcieri dovranno preparare uno Strudel seguendo le ricette tradizionali, quindi con pasta filo, pasta sfoglia o qualsiasi altro genere di pasta arrotolabile. Gli ingredienti permessi sono le mele fresche, l’uvetta e qualsiasi altro elemento come agrumi, frutta candita, secca, liquori, pane secco, pan di spagna e spezie. Sono vietati i surrogati, le margarine, aromi sintetici, semilavorati ottenuti da mix o preparati.

Per quanto riguarda il tema del concorso, si parla della preparazione di uno Strudel ‘esemplare’ con pasta filo, pasta sfoglia, o qualsiasi tipo di altra pasta arrotolabile.

Dovrà essere preparato uno Strudel utilizzando mele fresche, varietà scelta, uvetta e pasta sfoglia. Qualsiasi altro tipo di ingrediente è libero. A titolo di esempio: agrumi, frutta candita, secca, liquori, pan secco, pan di spagna, spezie. Il taglio delle mele è libero.

Requisiti:
I partecipanti dovranno:

  • Essere italiani o residenti in Italia da almeno 7 anni.
  • Avere almeno 5 anni di esperienza in pasticceria.
    Inviare:
  • Una fotografia mezzobusto, con divisa, sfondo bianco (senza toque);
  • Il Curriculum Vitae;
  • Una foto dello Strudel;
  • Il numero di iscritti è limitato a 50, per questo motivo si procederà ad una selezione anche su Curriculum.
  • Tutto il materiale per l’iscrizione dovrà pervenire tassativamente entro e non oltre il 31 marzo 2019 al seguente indirizzo mail: strudelcup@gmail.com
Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Trovato senza vita dopo un volo di 120 metri l’escursionista disperso sul Pasubio

Pubblicato

-

È stato ritrovato senza vita l’escursionista disperso da ieri sul Pasubio.

Ieri l’allarme era scattato dopo le 17, lanciato dai compagni di escursione che, dopo averlo perso di vista lungo la Strada delle gallerie, erano rientrati alle auto dove però lui non c’era.

Partiti da Bocchetta Campiglia in mattinata, sei amici avevano iniziato a risalire l’itinerario.

Pubblicità
Pubblicità

Arrivati all’altezza della 19a galleria si erano fermati a cercare gli occhiali che uno di loro aveva perso, mentre l’uomo di 67 anni, di Bagnacavallo (RA), aveva proseguito da solo.

Raggiunto il Rifugio Papa, dove c’era anche il gestore, e non avendolo trovato, i compagni avevano pensato fosse già sceso e hanno imboccato la Strada degli Scarubbi verso valle.

Pubblicità
Pubblicità

Una volta alla macchina alle 17 circa però l’uomo non c’era, il cellulare risultava spento.

L’ultimo contatto risaliva alle 12, quando l’escursionista era stato al telefono con la moglie, finché non era caduta la linea. Le squadre hanno perlustrato a piedi fino a notte fonda la Strada delle Gallerie, almeno quattro volte, e con i mezzi la Strada degli Scarubbi.

Pubblicità
Pubblicità

I Vigili del fuoco hanno percorso la Strada degli eroi.

Questa mattina alle 6 le ricerche sono riprese e l’elicottero del Nucleo Carabinieri di Belluno ha trasportato sulle creste sopra le gallerie tre soccorritori e li ha sbarcati in hovering, mentre le altre squadre si distribuivano nei vari tratti e sentieri. Attorno alle 9, all’uscita della 43a galleria, sotto un salto di un paio di metri sono stati individuati due bastoncini e un orologio e una squadra che stava seguendo un vecchissimo sentiero di guerra che passa sotto i canali ha trovato sulla verticale il corpo senza vita dell’uomo, precipitato per 120 metri.

La salma, ricomposta e imbarellata, è stata sollevata per contrappeso dai soccorritori di un centinaio di metri, in un punto dove è stato possibile il recupero da parte dell’elicottero di Verona emergenza, che era prima riuscito a sbarcare sul posto il tecnico di elisoccorso, ostacolato poi nel successivo avvicinamento dalle nubi basse.

La salma è stata quindi trasportata a Bocchetta Campiglia e affidata ai carabinieri e al carro funebre.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Mori: sbanda dopo la galleria di Tierno e finisce contro il guardarail

Pubblicato

-

All’uscita della galleria di Tierno a Mori un uomo ha perso il controllo della sua auto, probabilmente a causa del terreno viscido per la pioggia, finendo contro il guard rail.

L’incidente è avvenuto all’uscita dalla galleria in direzione della rotatoria a Rovereto sud.

Non sono stati coinvolti altri veicoli e nonostante la macchina si sia danneggiata in modo irreparabile, l’uomo non ha subito gravi conseguenze fisiche.

PubblicitàPubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Prolungamento Valdastico: la «balotazione» per i comuni di Terragnolo, Trambileno e Vallarsa

Pubblicato

-

Il 24 novembre sarà referendum popolare per i residenti dei comuni di Terragnolo, Trambileno e Vallarsa che saranno chiamati ad esprimere la loro opinione sul progetto di prolungamento della A 31 Valdastico, fino a Rovereto.

La decisione è stata deliberata all’unanimità dai tre Consigli Comunali in riunione congiunta.

Il parere della popolazione arriverà più che da un vero e proprio referendum, da un antico sistema di voto in uso nella comunità della Valle del Pasubio: la “balotazione”.

Pubblicità
Pubblicità

Per esprimere il proprio voto gli elettori utilizzeranno delle palline bianche e nere alle quali saranno abbinate, dopo un sorteggio, le opinioni contrarie o favorevoli al progetto.

Il risultato avrà ovviamente il valore di un parere per nulla vincolante, ma la votazione servirà anche per riproporre un’antica tradizione popolare, in uso quando quando tutto era molto più semplice e la vita scorreva senza tanti vincoli burocratici, ma era all’insegna del buon senso.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza