Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Giovedì 7 marzo a casa De Gentili a Sanzeno presentazione del volume ” Le agiografie dei Martiri d’Anaunia e di Romedio Eremita”

Pubblicato

-

Giovedì 7 marzo ad ore 20,30 presso Casa de Gentili a Sanzeno sarà presentato il volume “Le agiografie dei Martiri Sisinnio,Martirio, Alessandro e di Romedio eremita”. Questa serata è organizzata dall’Associazione G.B. Lampi in collaborazione con il Centro Culturale d’Anaunia e il Comune di Sanzeno. Si tratta di un importante lavoro di ricerca ed indagine archivistica che merita essere valorizzato.

Alla serata presenzieranno gli autori, i Professori Paolo Gatti e Christian Giacomozzi dell’Università di Trento.

Qui di seguito una breve introduzione del libro a cura della Professoressa Antonella Degl’Innocenti, anche lei coautrice del libro edito da Edizioni del Galluzzo di Firenze per la collana Edizione Nazionale dei testi Mediolatini d’Italia.

Pubblicità
Pubblicità

Antonella Degl’Innocenti ha curato l’edizione delle due redazioni della Passio ss. Sisinnii, Martyrii et Alexandri e delle relative epitomi, mentre delle Vite di Romedio si sono occupati Paolo Gatti e Christian Giacomozzi.

“Il 29 maggio 397 è il giorno del martirio dei tre missionari Sisinnio, Martirio e Alessandro, inviati dal Vescovo di Trento, Vigilio, a evangelizzare la Val di Non (Anaunia). La prima testimonianza sulla loro vicenda è resa da Vigilio in due sue lettere, una diretta a Simpliciano, successore di Ambrogio nella sede episcopale di Milano, l’altra a Giovanni Crisostomo, patriarca di Costantinopoli. I tre martiri vengono poi ricordati da altri scrittori del periodo (Massimo di Torino, Gaudenzio di Brescia, Agostino) e hanno anche una discreta fortuna cultuale e agiografica, come dimostrano i testi a loro dedicati, in particolare la Passio ss. Sisinnii, Martyrii et Alexandri, pervenutaci in due diverse redazioni.

Ben altra origine ha invece il culto di Romedio – o Remedio, secondo la forma attestata dalle fonti più antiche –, avvolto com’è nella leggenda. Le sue agiografie, assai tarde, ne fanno erroneamente un contemporaneo di Vigilio e dei tre martiri Sisinnio, Martirio e Alessandro: storicamente invece la sua figura non può precedere l’età feudale e le ricostruzioni che leggiamo nei testi che lo riguardano sono, in gran parte, frutto della fantasia e della devozione popolare.

Pubblicità
Pubblicità

A questi santi, particolarmente venerati nella Val di Non, è dedicato il secondo volume del «Corpus Hagiographicum Tridentinum». Ci siamo anche potuti avvalere dei consigli e dei suggerimenti di Donatella Frioli, per la parte paleografica e codicologica, e di Vincenza Zangara, con la quale abbiamo discusso numerosi passi: a entrambe va il nostro più sentito ringraziamento. Con questo volume si chiude la serie delle agiografie mediolatine dei santi trentini, cominciata in questa stessa collana nel 2013 con Le agiografie di Vigilio, Massenzia, Adelpreto: le due lettere di Vigilio, che non rientrano nell’ambito cronologico dell’«Edizione nazionale dei testi mediolatini d’Italia», verranno pubblicate a parte. Ancora una volta il nostro pensiero va a Claudio Leonardi, nel momento in cui si sta concludendo la ricerca da lui ideata e sostenuta. Alla sua memoria dedichiamo questo nostro lavoro”.

Paolo Gatti è Professore ordinario presso il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Trento, dove insegna letteratura latina medievale. Si è occupato principalmente di lessicografia latina e mediolatina (Nonio Marcello, Ainardo di Saint Èvre, Osberno di Gloucester, glossari, Synonyma Ciceronis), di commedia elegiaca (Rapularius, De more medicorum, Arabs), di favolistica (Fedro, Ademaro di Chabannnes), di Cassiodoro (Complexiones), di agiografia.

Christian Giacomozzi è Dottore di ricerca cum laude in Letteratura latina medievale. È docente di lettere a Trento e cultore della materia in letteratura latina medievale presso il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Trento. Si occupa di agiografia (Romedio di Thaur, Nicola di Myra, Otlone di Sant’Emmerano) e di lessicografia (Differentiae verborum) mediolatine.

Antonella Degl’Innocenti dal 1987 è Ricercatrice presso la Facoltà di Lettere dell’Università degli Studi di Trento. Dal 2001 al 2004 professore straordinario presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Trento, e ordinario dal 2004. Insegna Agiografia e Letteratura latina medievale. E’ stata Responsabile dell’Area di Studi Linguistici, Filologici e Letterari del Dipartimento di Lettere e Filosofia. E’ attualmente Vice Direttrice del Dipartimento.

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • “CrowdWine”, l’originale sistema per sostenere le piccole cantine italiane
    In un momento storico in cui l’intero settore del vino italiano ed internazionale sta vivendo un profondo cambiamento strutturale, relazionale e sopratutto commerciale è nata un’idea per sostenere le piccole e medie cantine italiane. L’idea prende spunto direttamente dal più noto crowdfunding, tentando di avvicinare i consumatori con i produttori attraverso l’ormai utilizzatissimo sistema di […]
  • Coronavirus: un team di giovani donne progetta ventilatori polmonari con ricambi di automobili
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus ha colpito anche angoli di mondo già molto fragili come L’Afghanistan, Paese precedentemente dilaniato da decenni da guerre e dittature che, dopo l’arrivo del Coronavirus rischia di mettere definitivamente in ginocchio il fragile sistema sanitario. Nonostante il Governo di Kabul abbia adottato i più noti sistemi prevenzione, come il distanziamento sociale […]
  • Beer SPA, una tappa imperdibile nella splendida Praga
    Ti piacciono la birra e le belle città d’Europa? Allora una tappa alla Beer SPA delle capitale Ceca è d’obbligo. Aperta nel 2013, la Original Beer SPA, negli anni, ha riscosso un grande successo soprattutto tra coloro che amano il connubio tra belle città, relax e attrazioni peculiari o comunque diverse dal solito. Ma cos’è […]
  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]

Categorie

di tendenza