Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

2019 CEV Cup, la Trentino Diatec completa l’opera: Olympiacos piegato 3-1

Pubblicato

-

Un’altra finale europea, la quarta nelle ultime cinque stagioni e la settima di sempre, per Trentino Volley!

Completando ieri alla BLM Group Arena l’opera già positivamente avviata una settimana fa in Grecia nella gara d’andata, la Trentino Itas ha infatti conquistato ieri sera di fronte al proprio pubblico la qualificazione all’ultimo doppio turno della 2019 CEV Cup, che assegnerà il secondo più importante trofeo continentale per Club.

A contenderle il titolo internazionale ci saranno i turchi del Galatasaray di Istanbul, che oggi hanno eliminato i russi del Kemerovo al golden set; il doppio confronto si articolerà fra martedì 19 (primo match a Trento) e martedì 26 marzo (in Turchia) in una sfida assolutamente inedita.

Pubblicità
Pubblicità

Per conquistare l’accesso all’ultimo atto del torneo – che nei cinque precedenti turni del tabellone ha visto partecipare altre trentotto squadre provenienti da una ventina di nazioni differenti – la formazione di Angelo Lorenzetti ha fatto suoi subito i primi due set, mostrando personalità e determinazione e, soprattutto, un grande Aaron Russel.

Con 13 punti ed il 79% in attacco lo schiacciatore statunitense ha trascinato i compagni verso l’obiettivo; centrato quello, poi c’è stato spazio per una lunga girandola di cambi, che non ha comunque fatto perdere di vista ai padroni di casa la meta.

Pubblicità
Pubblicità

Perso malamente il terzo set, i gialloblù con Nelli e Candellaro hanno infatti reagito nel quarto parziale chiudendo la contesa sul 3-1.

Trento così festeggia il raggiungimento della terza finale della propria stagione: dopo quella giocata in Supercoppa Italiana a Perugia il 7 ottobre e quella del Mondiale per Club vinta a Czestochowa il 2 dicembre contro Civitanova, ci sarà quindi spazio per un altro appuntamento con la storia, in questo caso in campo internazionale dove il Club gialloblù ha saputo già vincere otto volte.

La cronaca della gara. Lo starting six dei Campioni del Mondo deve fare a meno di Lisinac (nemmeno a referto) e presenta Vettori in diagonale a Giannelli; Russell e Kovacevic schiacciatori, Codarin e Candellaro centrali, Grebennikov il libero. L’Olympiacos si propone a Trento con gli stessi sette effettivi della gara d’andata: Tervaportti al palleggio, Schmitt opposto, Rauwerdink ed Aleksiev schiacciatori, Boehme e Petreas centrali, Stefanou libero.

L’impatto migliore sul match lo hanno gli ospiti, che trovano subito un break in apertura (1-3, invasione gialloblù) e lo mantengono sino al 3-5 prima che Vettori e Russell in attacco e Candellaro al servizio ribaltino il risultato (7-5). Schmitt replica con un ace ricomponendo la parità a quota 10, poi gli ellenici scappano sul 10-12 (time out Lorenzetti) anche per mano di un muro a uno di Tervaportti su Kovacevic. I consigli del tecnico gialloblù sono fondamentali per chiarire le idee ai padroni di casa che, alla ripresa del gioco, piazzano un contro break di 4-0, ispirato dai servizi di Giannelli e dai block dello stesso Uros, e tornano avanti 14-12. La seconda parte del set è gestita ottimamente dalla Trentino Itas, che con Russell e Vettori, a segno con due ace, guadagna ancora terreno (20-15, 22-16) e si porta velocemente sull’1-0 (25-19, altro ace stavolta di Giannelli).

Equilibrato il secondo set, con la Trentino Itas che prova scappare (6-4 e 9-7) e l’Olympiacos che riesce a restarle in scia soprattutto per merito di Schmitt (11-10). Le difese di Grebennikov, ancora una volta strepitoso, permettono ai gialloblù di disporre di diverse occasioni di break point, che Kovacevic capitalizza per il 15-12 (time out Munoz Benitez). Alla ripresa si esalta anche Vettori in attacco (18-14) e poi anche Candellaro col servizio (23-16); la certezza della qualificazione alla Finale arriva già sul 25-19 (attacco di Codarin).

Ad obiettivo acquisito, Lorenzetti offre spazio alle seconde linee, rivoluzionando il proprio sestetto che ora presenta Daldello in regia, Nelli opposto, Van Garderen e Cavuto in banda, De Angelis libero; Munoz Benitez invece tiene in campo tutti i propri titolari, che prendono subito in mano le redini del gioco (5-7, 7-9) e prendono progressivamente sempre più vantaggio (10-15, 11-17), approfittando della situazione. Schmitt e Aleksiev sono infermabili, Trento è molto fallosa (15-22) e per l’Olympiacos è piuttosto semplice portare a casa il 2-1 (17-25) anche perché a muro i gialloblù faticano a trovare le giuste misure.

Dopo il cambio di campo la Trentino Itas riprende la contesa col piglio giusto e, trascinata da Nelli e Candellaro, scappa sul 5-3 e poi 8-5. L’Olympiacos, che ora a sua volta presente diverse riserve in campo, non sembra aver la forza per replicare (13-9 e 15-10), anche perché la fase di cambiopalla degli iridati è molto efficace (19-13 e 21-14). Il 3-1 finale arriva sul 25-17, dopo che Trento ha messo in luce anche Cavuto in attacco e De Angelis in ricezione.

Questa qualificazione alla Finale ha un valore speciale per il gruppo ma soprattutto per quei pochi giocatori che assieme a me avevano condiviso la sconfitta a Tours nell’edizione 2017 – ha commentato al termine della gara l’allenatore della Trentino Itas Angelo Lorenzetti . Siamo soddisfatti perché arrivare sino in fondo era uno dei nostri obiettivi stagionali e, nonostante questa competizione non sia la Champions League, negli ultimi turni del tabellone offre comunque un buon livello e non sempre è stata vinta dai club italiani. Ci metteremo ancora più cattiveria nel preparare il doppio impegno per provare a prendere quello che ci è sfuggito di mano due anni fa”.

Per i Campioni del Mondo il prossimo appuntamento è programmato sempre alla BLM Group Arena per domenica 10 marzo alle ore 18, momento in cui arriverà la Consar Ravenna per la gara valevole per il ventiquattresimo turno di regular season SuperLega Credem Banca 2018/19.

Trentino Itas-Olympiacos Piraeus 3-1
(25-19, 25-19, 17-25, 25-17)
TRENTINO ITAS: Russell 13, Codarin 6, Giannelli 5, Kovacevic 3, Candellaro 10, Vettori 9, Grebennikov (L); Nelli 13, Van Garderen 6, Cavuto 5, Daldello, De Angelis (L), Michieletto. All. Angelo Lorenzetti.
OLYMPIACOS PIRAEUS: Rauwerdink 8, Boehme 7, Schmitt 11, Aleksiev 16, Petreas 1, Tervaportti 2, Stefanou (L); Daridis (L), Koumentakis 7, Zoupani 5, Christofidelis 1, Stivachtis, Andreadis, Smaragdis. All. Fernando Munoz Benitez.
ARBITRI: Krol di Katowice (Polonia) e Zotovic di Belgrado (Serbia).
DURATA SET: 25’, 27’, 22’, 23’; tot 1h e 37’.
NOTE: 2.282 spettatori. Trentino Itas: 2 muri, 10 ace, 14 errori in battuta, 6 errore azione, 60% in attacco, 69% (41%) in ricezione. Olympiacos: 5 muri, 6 ace, 13 errori in battuta, 6 errori azione, 54% in attacco, 42% (19%) in ricezione. Mvp Russell.

 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative
    Con una dotazione totale di 9,5 milioni di euro, a partire dal 24 giugno potranno essere presentate le domande di agevolazione per Startup innovative dal Programma Smart Money. Smart Money, Cos’è Smart Money è una... The post Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative appeared first on Benessere Economico.
  • Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60
    Il caos generato intorno al siero anti-covid, Astrazeneca che ha gettato nel panico, nell’incertezza e nella cattiva informazione migliaia di italiani ha spinto Codacons a lanciare un’azione collettiva per il risarcimento. Il caso Astrazeneca Uno... The post Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60 appeared first on Benessere Economico.
  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza