Connect with us
Pubblicità

Trento

Claudio Cia e il suo primo giorno da assessore regionale: «Trento e Bolzano unite per difendere l’autonomia»

Pubblicato

-

Venerdì sera Arno Kompatscher ha firmato il decreto con l’attribuzione delle deleghe della Giunta regionale.

La nuova Giunta regionale è composta da Arno Kompatscher (presidente), Maurizio Fugatti e Waltraud Deeg (vicepresidenti); Claudio Cia, Giorgio Leonardi e Manfred Vallazza (assessori).

A metà legislatura Kompatscher e Fugatti si alterneranno alla guida della giunta.

Pubblicità
Pubblicità

Per quanto riguarda la sponda «Italiana» gli assessori nominati sono 3.

Al vicepresidente sostituto Maurizio Fugatti sono andate le deleghe sul bilancio, ordinamento degli Uffici regionali e del personale ad essi addetto; attuazione della delega delle funzioni riguardanti l’attività amministrativa e organizzativa di supporto agli uffici giudiziari; funzioni regionali in materia di Giudici di pace, ad eccezione delle attribuzioni proprie del presidente; forme di cooperazione tra le due Province autonome in accordo con il presidente.

All’assessore Giorgio Leonardi vanno le seguenti deleghe: interventi ai sensi del Testo unificato delle leggi regionali sulle iniziative per la promozione dell’integrazione europea e disposizioni per lo svolgimento di particolari attività di interesse regionale relativamente alla valorizzazione delle minoranze etniche; interventi a favore delle popolazioni dei paesi extracomunitari

L’assessore Claudio Cia invece ottiene ordinamento degli enti locali e delle relative circoscrizioni, comprese le istituzioni di nuovi comuni e modifiche alle loro circoscrizioni e denominazioni; ordinamento del personale dei comuni, iniziativa popolare e referendum per le leggi regionali; elezioni dei consigli comunali; ordinamento degli enti pararegionali; contributi di miglioria in relazione ad opere pubbliche eseguite dagli altri enti pubblici nell’ambito del territorio regionale; espropriazione per pubblica utilità non riguardanti opere a carico prevalente e diretto dello Stato e le materie di competenza provinciale.

Sulla consegna delle deleghe e sugli obiettivi che intende raggiungere nei prossimi anni di mandato regionale abbiamo sentito il segretario di  Agire e nuovo assessore regionale Claudio Cia.

Consigliere Cia da poco eletto Assessore, un bel traguardo…

«Ho iniziato politica quasi per scherzo. Nel 2009 mi venne chiesto e accettai di candidare nella lista civica che sosteneva Morandini candidato sindaco per la città di Trento. Allora mai avrei pensato di entrare in Consiglio comunale… figuriamoci di arrivare in Consiglio provinciale e ancora meno di diventare Assessore regionale. Un traguardo raggiunto senza padrini politici e soprattutto senza padroni: questo è ciò di cui vado più fiero».

In molti pensano che la Regione sia un ente inutile da cancellare…

«Chi vuole cancellare questa istituzione o è in malafede o ignora la nostra storia. É bene ricordare che la nostra Autonomia è ancorata alla Regione e non alle Province di Trento e Bolzano. Ogni trattato, ogni documento ufficiale che la riconosce e la tutela fa riferimento alla Regione e non ad altro».

Con gli anni però è stata spogliata di competenze…

«Sì è vero. Entrambe le due Province hanno le loro responsabilità. Da entrambe sono state promosse ed avallate politiche che via via negli anni hanno interrotto percorsi ed interessi comuni, tant’è vero che oggi la Regione appare sempre più un’istituzione dove gli attori sembrano vivere come dei separati in casa. La Regione è la nostra casa comune, ne dobbiamo essere convinti tutti».

Dunque, cosa fare?

«Per proteggere la nostra Autonomia dobbiamo recuperare motivi d’interesse comune, promuovere occasioni di dialogo; dobbiamo convincerci che è’ più facile appoggiarsi ad un altro che stare in piedi da soli, e questo vale anche per la Provincia di Bolzano».

Uniti per essere più forti insomma?

«Se, tanto per cominciare, su materie come sanità, istruzione e mobilità, trovassimo il coraggio di intraprendere una politica comune, si potrebbe fare una diversa programmazione avendo a disposizione un bilancio ben diverso. Uniti si è più forti».

Anche nei confronti di Roma?

«Certo, una cosa è rappresentare cinquecento mila cittadini, un’altra è rappresentarne un milione. Io sono convinto che le due Province, Trento e Bolzano, dovrebbero avere la lungimiranza di fare un passo indietro, per farne fare uno avanti alla Regione, per rafforzare così la nostra Autonomia».

 

 

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • “Glamping”: la nuova alternativa glamour e chic al campeggio
    La natura con la sua bellezza ha la straordinaria capacità di avere una forte reazione ed un effetto diretto sulle nostre emozioni invitando ogni anno molti viaggiatori a viverla appieno per migliorare i propri momenti di pausa dalla vita frenetica, attraverso una semplice passeggiata all ombra delle fronde di un bosco o meglio, trascorrendo un’intera […]
  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]
  • Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
    Perdere oggetti e non riuscire più a ritrovarli è diventato un fenomeno talmente comune e frequente dall’essere d’ispirazione a numerose ricerche scientifiche per riuscire a determinarne le cause e i motivi. Secondo alcuni ricercatori, oltre allo stress e la fretta, sarebbero le attività inconsce ad allargare le possibilità di perdita. Infatti, senza volerlo spostiamo gli […]

Categorie

di tendenza