Connect with us
Pubblicità

Trento

Formazione delle classi anno scolastico 2019/2020: attenzione alla periferia e al numero di studenti per classe

Pubblicato

-

Nella seduta odierna la Giunta provinciale ha approvato due delibere che fissano i criteri per la formazione delle classi e la determinazione dell’organico del personale docente, nel primo e nel secondo ciclo di istruzione, per l’anno scolastico 2019/2020.

Entrambe i provvedimenti introducono delle novità relativamente alla formazioni delle classi, in un’ottica di contenimento della popolosità, a vantaggio di una maggiore qualità didattica.

Viene inoltre garantita maggiore autonomia e flessibilità organizzativa alle scuole.

Pubblicità
Pubblicità

Un numero massimo di 25 studenti per classeche scende a 23 se nella classe sono presenti  studenti con bisogni educativi speciali certificati ai sensi della legge 104, è questa una delle maggiori novità che riguardano sia il primo che il secondo ciclo della scuola trentina, per il prossimo anno scolastico.

Nello specifico per la scuola primaria particolare attenzione viene dedicata alle scuole di periferia attraverso l’abbassamento del numero di studenti che genera pluriclassi, che passa da 60 a 50 studenti, incrementando così il numero di classi e conseguentemente la dotazione organica.

Per ciò che concerne il secondo ciclo d’istruzione  invece nella formazione delle classi articolate (tra più indirizzi) l’unico limite da rispettare è il 30% degli insegnamenti comuni, mentre il numero minimo dei componenti è stato eliminato.

Pubblicità
Pubblicità

Un’altra novità è rappresentata dalla creazione di una nuova categoria di organico denominata “Organico funzionale dell’autonomia” che garantisce alle istituzioni scolastiche  una capacità organizzativa autonoma e flessibile, al fine di assicurare il miglior presidio delle funzioni specifiche, che in particolare riguardano la programmazione pedagogico-didattica, l’esonero dalla funzione docente per attività organizzativa, l’animatore digitale e l’intercultura.

Infine, in tema di apprendimento delle lingue straniere, viene confermato dalla Giunta l’interesse ad investire in una competenza così strategica coinvolgendo maggiormente le scuole nell’articolazione della proposta formativa e garantendo loro maggiore autonomia e flessibilità organizzativa.

Ad esempio ciò significa che, per svolgere attività Clil nella scuola secondaria di primo grado non ci sono più 3 ore obbligatorie, ma 1, fermo restando che rimane in capo ai dirigenti scolastici la facoltà di utilizzare le altre 2 ore per la stessa metodologia o, viceversa, per altre attività come i  laboratori didattici, i progetti interdisciplinari, le settimane intensive e le esperienze di internazionalizzazione.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]

Categorie

di tendenza