Connect with us
Pubblicità

Trento

Richiedenti asilo: da domani stop anche al servizio di supporto psicologico.

Pubblicato

-

Il presidente della Giunta provinciale Maurizio Fugatti ha risposto a due interrogazioni presentate dal consigliere Paolo Ghezzi (Futura 2018) in merito alle misure recentemente adottate nei confronti delle persone richiedenti protezione internazionale.

La sospensione dei servizi rivolti alle persone richiedenti protezione internazionale inseriti nei progetti di accoglienza della Provincia – in particolare i corsi di lingua e cultura italiana dal 1° gennaio scorso e per il supporto psicologico, la cui prevista interruzione decorre da domani, 1° marzo –, attua “sopravvenute indicazioni ministeriali” sulla gestione di questi interventi.

Le disposizioni ministeriali considerano infatti “non più finanziabili” questi servizi.

Pubblicità
Pubblicità

Ad attribuire al Ministero la responsabilità di queste scelte è il presidente della Giunta Fugatti nella sua risposta all‘interrogazione numero 119 di Paolo Ghezzi, consigliere del gruppo Futura 2018. “La Provincia – prosegue il governatore – si adopererà con le risorse a disposizione a garantire i servizi sociali indispensabili nei confronti dei beneficiari inseriti nel progetto di accoglienza“.

Sempre rispondendo al consigliere, Fugatti aggiunge che “non sono al momento previsti accordi con contenuti diversi rispetto alle disposizioni ministeriali”.

Il presidente ricorda di aver incontrato a fine dicembre i soggetti interessati alle riduzioni/sospensioni definitive dei servizi per comunicare le decisioni prese dalla Giunta provinciale.

Pubblicità
Pubblicità

E osserva che “le conseguenze sociali potranno essere valutate solo dopo la messa in regime delle nuove modalità di gestione del progetto di accoglienza straordinaria dei richiedenti protezione internazionale per l’anno 2019″.

Quanto all’occupazione degli operatori/addetti ai lavori, per Fugatti il fatto che il progetto di accoglienza era stato definito fin dall’inizio come “straordinario”, comporta inevitabilmente l’interruzione progressiva dei rapporti di lavoro, in concomitanza sia di una situazione di riduzione dei beneficiari inseriti nel progetto, sia di una riduzione di servizi erogabili in base alla diminuzione delle risorse assegnate, per questi fini, dallo Stato.

“Nulla peraltro vieta – conclude il presidente – che i soggetti da cui gli operatori/addetti ai lavori dipendono possano assorbire gli stessi, nell’ambito delle proprie organizzazioni aziendali, per altre finalità”. 

Nella sua risposta ad un’altra interrogazione di Ghezzi (la numero 92), il presidente Fugatti precisa che la decisione di trasferire in Piemonte 20 persone richiedenti protezione internazionale (17 delle quali provenienti dal Pakistan, una dall’Albania, una dal Gambia e una dalla Tunisia) ospitate in via transitoria nel Trentino, è stata assunta dai competenti organi dello Stato, perché si trattava di soggetti presenti sul nostro territorio ma non inseriti nel progetto di accoglienza della Provincia. “Si sottolinea quindi – scrive il governatore – che la decisione in merito non è stata della Provincia”. 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza