Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Marco Pinamonti, conosciuto ai più come Bagiana, racconta il suo incidente al ponte di Portolo: «Sono stato miracolato»

Pubblicato

-

Marco Pinamonti, 30 anni, nel letto d'ospedale dopo la brutta disavventura

Marco Pinamonti, conosciuto ai più come Bagiana, 30enne consigliere comunale di Cles molto attivo nel volontariato e conosciuto in zona, è stato protagonista, suo malgrado, di una disavventura che avrebbe potuto avere delle conseguenze ben più gravi.

Se l’è “cavata” con un femore rotto, qualche escoriazione e un grande spavento. È lui stesso a raccontare l’accaduto: “La sera di San Valentino, il 14 febbraio, sono andato a cena con la mia ragazza e verso le 23.30 ero già a letto che dormivo con lei – ricorda Marco Pinamonti –. Verso mezzanotte e mezza mi è arrivata una chiamata da un amico che, per provare la trazione della sua nuova macchina, si era diretto con altri due amici verso il ponte di Portolo ed era rimasto in panne nella neve”.

Pinamonti si è subito vestito e con la sua jeep equipaggiata con le catene è andato in soccorso degli amici in difficoltà. “Una volta trainata e liberata l’altra macchina dalla neve, mentre stavamo tornando a casa avevo un bisogno fisiologico – prosegue Marco –. Essendo ghiacciato il centro della strada, sono andato a bordo strada, dove la neve era ancora da calpestare”.

Pubblicità
Pubblicità

All’improvviso si è sentito mancare l’appoggio sotto i piedi. “Tutto a un tratto la neve ha ceduto e sono finito in un dirupo di circa 20 metri sopra il lago di Portolo. Inizialmente ho fatto un salto di 6/7 metri, che mi ha procurato la rottura del femore, e poi son rotolato per altri 15 metri, coprendomi la testa con le braccia fino a dove ho trovato un piano e son riuscito a fermarmi”.

Pinamonti ha quindi chiamato immediatamente gli amici che si trovavano sulla strada sovrastante, dicendo loro di non provare ad andarlo a prendere. Troppo pericoloso il dirupo da scendere.

Ho chiesto che avvisassero i soccorsi e richiedessero anche l’intervento del Soccorso Alpino – dice ancora Pinamonti – . Sono rimasto una ventina di minuti al telefono con un amico, fino a quando sono arrivati i soccorsi. Con non poche fatiche mi hanno immobilizzato e portato sul lettino fino all’ambulanza e poi con l’elisoccorso all’ospedale Santa Chiara di Trento”.

L’elisoccorso è atterrato al campo sportivo di Taio

Dopo dei controlli più approfonditi, Pinamonti è stato operato al femore e ricoverato per qualche giorno.

Tutto sommato è andata benissimo, perché il giorno seguente sia i Vigili del Fuoco che alcuni amici del soccorso mi hanno consigliato di accendere un cero: chiunque con un salto del genere tra rocce e terreno sconnesso non sarebbe sopravvissuto”.

Su richiesta delle forze dell’ordine, all’ospedale sono stati eseguiti anche tutti gli esami tossicologici e l’alcoltest. “Sono risultato negativo a tutto – spiega Pinamonti, che ci tiene a ringraziare chi è corso in suo aiuto –. Devo davvero complimentarmi con tutti  i componenti del soccorso: gli autisti e gli infermieri dell’ambulanza, tutti i componenti del soccorso alpino, preparati e organizzati, i Vigili del Fuoco Volontari di Nanno e Taio, i carabinieri di Cavareno e soprattutto lo staff elisoccorso, medico, infermieristico e assistenziale dell’ospedale Santa Chiara di Trento”.

Marco Pinamonti, che ora è tornato a casa ed è in via di guarigione, è stato anche tanto fortunato e intende concludere il suo racconto con un prezioso suggerimento: “Consiglio a chiunque di prestare molta attenzione a stare a bordo strada d’inverno, perché ghiaccio e neve sono veramente pericolosi, ed è un attimo rischiare la vita”.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Il Gruppo Alpini di Denno festeggia i 90 anni di fondazione tra sfilate, concerti, buona cucina e tanto divertimento

Pubblicato

-

Il nutrito gruppo di organizzatori che si è dato da fare per festeggiare al meglio i 90 anni del Gruppo Alpini di Denno

Sarà un compleanno speciale quello di quest’anno per il Gruppo Alpini di Denno che, nato nel 1929, festeggia i 90 anni di fondazione. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

PubblicitàPubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Smarano si prepara a ospitare il concerto d’organo del maestro Edoardo Bellotti

Pubblicato

-

Sabato prossimo, 25 maggio, alle 20.45 la Sala Concerti dell’Accademia di Smarano, nel Comune di Predaia, ospiterà il concerto “Museo o Creatività? L’organista come esecutore, compositore, improvvisatore” del maestro Edoardo Bellotti, che interpreterà all’organo musiche di Erbach, Monteverdi, Pasquini, Vivaldi e una serie di improvvisazioni. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Al Palanaunia torna Cerevisia, il festival delle birre artigianali

Pubblicato

-

Fondo sta per diventare di nuovo la capitale della birra. Manca pochissimo ormai alla 6a edizione di “Cerevisia”, il festival delle birre artigianali trentine che si terrà al Palanaunia da domani, venerdì 24 maggio, fino a domenica 26 maggio. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza