Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Unanimità a Villa Lagarina: sì alla fusione

Pubblicato

-

A livello politico è certamente il voto più importante della consiliatura e c’è grande soddisfazione per il fatto che sia stato unanime e abbia coinvolto, fin dalla stesura dell’atto di indirizzo, tutti i gruppi consiliari dei tre comuni.

Villa Lagarina vuole la fusione con Pomarolo e Nogaredo e il consiglio comunale di mercoledì lo ha messo nero su bianco.

I tre comuni hanno da tempo in essere un importante progetto di gestione associata e l’atto per avviare la fusione dovrà “passare” anche negli altri due.

PubblicitàPubblicità

Proprio per questo, al fine di evitare spiacevoli sorprese, un emendamento ha completato il testo con le strategie che Villa Lagarina attuerà se gli altri consigli comunali non dovessero sostenere il progetto. Il nuovo Comune potrebbe diventare la nona municipalità del Trentino, con 8.400 abitanti.

I passi del percorso per arrivare all’atto di indirizzo.

L’atto di indirizzo con cui Villa Lagarina dà il via all’ipotesi di fusione è l’ultimo passo di un lungo cammino che la sindaca Romina Baroni ha ripercorso in aula, iniziato nel 2015 con la definizione dell’ambito associativo, proseguito nel 2016 con la sottoscrizione del “Progetto di riorganizzazione sovra comunale dei servizi” e poi l’approvazione in consiglio della “Convenzione generale per la gestione associata” che hanno visto la nascita di 4 servizi unici, operativi dal primo novembre 2017: segreteria e affari generali, oltre a servizio alla persona e affari demografici, a Villa Lagarina; territorio a Pomarolo, finanziario e attività economiche a Nogaredo.

A Villa Lagarina ha sede anche la centrale unica di committenza. La “governance” è affidata alla Conferenza dei sindaci e Villa Lagarina è capofila.

Spiega la sindaca Romina Baroni: «Villa Lagarina avrebbe potuto chiedere di derogare alla gestione associata ma ha voluto avviare questo progetto che andava volutamente e ampiamente oltre gli adempimenti minimi fissati dalla legge: non solo la mera divisione dei compiti, ma un piano strutturato e organico per guardare al futuro e quindi alla fusione».

Tutti i consiglieri dei tre comuni si sono riuniti in seduta plenaria informale a Nogaredo il 4 dicembre 2018. Qui hanno ascoltato gli interventi della dottoressa Loretta Zanon, dirigente della Ripartizione II – Enti locali, previdenza e competenze ordinamentali della Regione e del dottor Alessio Ravagni, responsabile dell’area personale del Consorzio dei comuni trentini.

Durante la seduta di mercoledìBaroni ha ricordato che «L’istituto della fusione si è dimostrato propedeutico alla semplificazione del quadro istituzionale; al superamento della frammentazione amministrativa; alla razionalizzazione dell’iter burocratico; all’efficientamento della forza lavoro; al miglioramento delle competenze; alla riduzione dei costi.

Tutto questo in un’epoca in cui gli adempimenti burocratici sono sempre più numerosi e complessi: c’è bisogno di costruire sinergie virtuose e di dare vita a strutture amministrative costruite anzitutto con organici adeguati e dotate di un’organizzazione efficiente, moderna, professionalmente competente e preparata. Il fine ultimo è dare risposte puntuali e rapide ai cittadini».

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Esce di strada e si ribalta

Pubblicato

-

Il conducente dell’autovettura è stato tradito dal fondo viscido della strada e dopo aver perso il controllo si è ribaltato.

L’incidente, che non ha visto altri mezzi coinvolti è successo verso le 17.00 di oggi sulla strada Provinciale 20 all’altezza di Castellano.

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco volontari di Villa Lagarina che hanno provveduto a pulire e mettere in sicurezza la sede stradale. Non vengono segnalati feriti.

Pubblicità
Pubblicità

 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

IceTop, per cocktail e drink di alta qualità. Domani l’inaugurazione a Rovereto

Pubblicato

-

Lunedì, 20 maggio 2019, alle ore 17, è prevista l’inaugurazione del nuovo stabilimento di IceTop, azienda unica nel suo genere, specializzata nella produzione di ghiaccio puro.

La cerimonia si terrà presso la sede di Rovereto, in via alle Fornaci 20, e vedrà la partecipazione, tra gli altri, dell’assessore provinciale allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli.

IceTop è la prima azienda in Italia a proporre per il mercato Horeca (Hotel, ristoranti e catering) questa speciale tipologia di ghiaccio, ottenuto grazie all’esclusiva tecnologia Hoshizaki, la più avanzata sul mercato mondiale.

Pubblicità
Pubblicità

Il ghiaccio puro è elemento essenziale per la produzione di cocktail e drink di alta qualità.

La particolarità dell’iniziativa deriva inoltre dall’acqua utilizzata per la produzione del ghiaccio puro: si tratta dell’acqua della fonte di Levico Terme, la stessa di Acqua Levico.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Liceo Rosmini: Alessandro Miorandi conquista il Premio Banca d’Italia 2019 junior

Pubblicato

-

Ha conquistato il premio Banca d’Italia Alessandro Miorandi, studente del liceo “Rosmini” per la sua partecipazione alle Olimpiadi della Matematica.

Con il compagno Alessio Zeni della 3EM, Alessandro, che frequenta la 2BS, ha partecipato alla fase nazionale delle Olimpiadi a Cesenatico.

Nella gara individuale, ha ottenuto la Menzione d’Onore che gli è valsa anche il Premio Banca d’Italia 2019 junior.

Pubblicità
Pubblicità

Il Premio quest’anno è stato assegnato a 10 ragazzi, che  sono stati individuati, in collaborazione, dal Miur, dall’UMI (Unione Matematica Italiana) , e dall’AICA (Associazione Italiana per l’informatica ed il Calcolo Automatico).

Alessandro avrà diritto a un soggiorno-studio a Dublino dal 28 luglio al 11 agosto 2019, una vacanza-studio all’estero per l’approfondimento dell’ambito disciplinare in cui lo studente si è distinto e il perfezionamento di una lingua straniera.

La competizione è promossa dal MIUR e organizzata dall’Unione Matematica Italiana per la valorizzazione delle eccellenze.

Con la Menzione d’Onore Alessandro Miorandi entrerà di diritto nell’Albo delle eccellenze del MIUR per lo studio della matematica nelle scuole superiori.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza