Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Alla Casa di Riposo di Cles pomeriggio di sport e spettacolo sui pattini

Pubblicato

-

Il pomeriggio di venerdì 15 febbraio all’A.P.S.P. (Azienda Pubblica di Servizi alla Persona) ‘Santa Maria’ di Cles, i giovani atleti del ‘Gruppo Rotellistico Val di Non’ si sono prestati ad esibirsi davanti agli ospiti della Casa di Riposo, per trascorrere con loro alcune ore in spensieratezza.

Gli anziani, parecchi dei quali accompagnati da parenti, amici ed assistenti, hanno potuto assistere ad una bellissima performance dove lo sport si coniuga perfettamente con lo spettacolo.

La squadra, guidata da Mimma Ariano, allenatrice federale  F.I.S.R. 3° livello, affiancata dal Presidente Vito Pernorio, è composta da una quarantina di giovanissimi atleti a partire dai 3 fino ai 16 anni, che vantano titoli regionali, nazionali ed internazionali; qui, per una questione di spazio, erano presenti solo dieci ragazzi, rispettivamente: Rebecca De Valerio, Aurora Belloni, Sara Lorenzoni, Maristella Pizzolla, Lisa Lorenzoni, Sofia Agosti, le gemelline Mia e Caterina Chilovi, Chiara Stanco e Michele De Valerio.

Pubblicità
Pubblicità

Lo show, presentato da Anna Brugnara, Presidente della Commissione Culturale del Comune di Cles e Presidente dell’Associazione Culturare ‘Perchè’, era composto in diverse parti, con balli di gruppo e singoli, che rappresentavano canzoni e cartoni animati, dove sono state eseguire coreografie sui pattini a rotelle veramente complesse ed acrobatiche; gli ospiti hanno apprezzato davvero molto, iniziando ad applaudire ancora durante le fasi di riscaldamento.

Durante lo spettacolo l’Operatrice Samanta Noldin ha illustrato la giornata tipo degli ospiti della struttura, sottolineando come ogni giorno ci siano momenti di svago, relax e creatività per chi vuole usufruire dei laboratori, oltre alla quotidiana fisioterapia, e molto spesso vengano allestisti spettacoli, attività culturali, teatrali, pet-therapy, di come tutti facciano del loro meglio per rendere la permanenza qui il più accogliente possibile.

Anna Brugnara e Samanta Noldin

Samanta ha anche presentato al pubblico i collaboratori volontari presenti, alcuni ragazzi davvero ammirevoli che dedicano il loro tempo e le loro energie al servizio di queste persone, e che sono Andrea, Arianna, Sonia, Maria Vittoria e Anol.

Dopo lo spettacolo è stato offerto un piccolo rinfresco ai ragazzi del team, durante il quale in molti hanno approfittato per complimentarsi con loro.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

A Tuenno si pedala e si cammina per la solidarietà

Pubblicato

-

La partenza della "Pedalata e passeggiata di solidarietà" sarà da Piazza Liberazione a Tuenno

Sabato prossimo, 24 agosto, sarà una giornata speciale a Tuenno. È in programma infatti la “Pedalata e passeggiata di solidarietà”: pomeriggio da trascorrere praticando sport in compagnia per le vie del paese e facendo del bene. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Le due ruote non si fermano mai in Val di Sole: Vermiglio si prepara a ospitare la Coppa del Mondo Trials

Pubblicato

-

Le biciclette non si fermano mai in Val di Sole. Sale l’attesa a Vermiglio per la Coppa del Mondo Trials, che vedrà sfidarsi i funamboli della bici, capaci di vere e proprie acrobazie e giochi di equilibrio su due ruote. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Maso Maiano apre le porte: focus su difesa, allevamento, nuove varietà e distribuzione agrofarmaci

Pubblicato

-

Proseguono gli incontri estivi organizzati dalla Fondazione Edmund Mach per aggiornare il mondo agricolo sulle novità della sperimentazione.

Dopo il focus nei giorni scorsi sulla viticoltura biologica a San Michele all’Adige con i suoi 170 partecipanti, porte aperte a Maso Part e Denno con rispettivamente 350 e 200 frutticoltori presenti, giovedì 22 agosto è la volta di Maso Maiano.

L’appuntamento è fissato per le ore 8.30.

Pubblicità
Pubblicità

Il programma prevede il saluto di apertura del direttore generale FEM, Sergio Menapace, e la formazione dei gruppi con visita alle prove.

Ogni argomento sarà ripetuto per tre turni. Ecco i temi affrontati:

Difesa in frutticoltura biologica. Andamento della ticchiolatura e primi risultati delle esperienze di gestione del patogeno. Andamento dei principali fitofagi del melo e aggiornamento situazione degli scopazzi del melo nelle aziende della Fondazione.

Allevamento in parete stretta e reti multifunzionali.

Architettura di impianto del frutteto: come ottenere una parete fruttifera partendo dal biasse fino al multiasse e al frutteto pedonabile allevato a Guyot. Forma di allevamento e potatura verde per una “frutticoltura di precisione”. Reti anti pioggia per la difesa dalla ticchiolatura.

Distribuzione dei prodotti fitosanitari.

Tecnologie e tecniche innovative per la distribuzione dei prodotti fitosanitari: applicazioni a getto proiettato (ventilatore spento) con atomizzatore, impiego di impianti di distribuzione sovra chioma su frutteti in parete stretta, trattamenti localizzati al colletto per migliorare l’impiego degli insetticidi e ridurre la deriva.

Innovazione varietale. Presentazione di alcune delle nuove varietà di melo, standard e dotate di resistenti genetiche, frutto del programma di miglioramento genetico della Fondazione Mach e di altri programmi nazionali ed internazionali.

La manifestazione si svolgerà anche in caso di pioggia.

Nel pomeriggio del 22 agosto, alle ore 16, presso l’aula magna FEM, l’Associazione Enologi Enotecnici Italiani – Sezione Trentino, in collaborazione con la Fondazione E. Mach, organizza l’incontro prevendemmiale 2019.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza