Connect with us
Pubblicità

Trento

Paccher (Lega Trentino): «Consiglio a Ghezzi di studiare il regolamento»

Pubblicato

-

Ieri nella prima riunione della Giunta delle elezioni  si sono trattati i temi legati alle cause di possibile ineleggibilità e di incompatibilità dei consiglieri eletti lo scorso 21 ottobre.

La questione più nota, oltre ad altre posizioni (sette in totale) è quella del governatore Maurizio Fugatti.

La magistratura sta verificando infatti se poteva candidarsi rivestendo nello stesso momento il ruolo di sottosegretario alla salute nel governo Conte.

Pubblicità
Pubblicità

La prassi, dopo l’insediamento di ogni governo, è quella di controllare che i consiglieri provinciali presenti in società o associazioni non beneficino di finanziamenti pubblici.

È stata una prima riunione incandescente dove il presidente Paccher ha deciso di seguire il regolamento, in particolare l’articolo 48 che spiega chiaramente al punto 1 che «le sedute della commissione non sono pubbliche» e dove (punto 2) la stessa commissione «può decidere a quali dei suoi lavori ammettere gli organi di stampa che ne facciano precisa richiesta»

Proprio per seguire il regolamento lo stesso Paccher ha chiesto che il giornalista del Consiglio evitasse un comunicato stampa sulla riunione.

La scelta di seguire il regolamento, e non se ne capisce il motivo, non è stata digerita dal consigliere Paolo Ghezzi che ha chiesto al presidente più volte il perché di tali «ragioni di riservatezza” attaccandolo su un media locale.

«Ghezzi travisa le parole si legga il regolamento e in particolare l’articolo 48 ha spiegato a caldo dopo la riunione Paccher, che poi ha punzecchiato l’ex direttore dell’Adige dichiarando che: «Nutro la sicurezza che tutta la categoria dei giornalisti sia corretta, ma certo che, vedendo i comportamenti di Ghezzi, qualche dubbio che non sia così mi viene, ma so bene che gli altri giornalisti non sono come lui e che quindi posso fidarmi»

Non si è fatta attendere la replica ufficiale di Paccher a Ghezzi: «In merito alle dichiarazioni pubblicate sulla stampa locale nella giornata di oggi, – si legge nella nota di Paccher –  ritengo che siano necessarie delle precisazioni su circostanze che sono state riportate dai giornalisti in modo fuorviante. Innanzitutto, tengo a ricordare sopratutto al Consigliere Paolo Ghezzi che ai sensi del regolamento interno del Consiglio provinciale le sedute delle commissioni – e quindi anche della Giunta per le elezioni – non sono pubbliche. Per questo motivo, come è nelle mie facoltà, ho scelto di non procedere al rilascio di dichiarazioni riguardo ai casi specifici che sono stati discussi durante l’ultima riunione».

Il presidente offre anche delle spiegazioni per la sua scelta legittima e sostenuta dal regolamento: «Tali dichiarazioni avrebbero potuto andare a ledere l’immagine di persone la cui elezione è sottoposta a un controllo che è, allo stato attuale, puramente di prassi. A tal proposito,  – aggiunge – è bene ricordare che l’incompatibilità è quella situazione che si viene a creare quando un medesimo soggetto ricopre al contempo due o più cariche, che l’ordinamento determina come confliggenti, imponendo quindi una scelta. Ritengo che, nel ruolo di Presidente della Giunta delle elezioni, sia mio dovere trovare il giusto bilanciamento tra la tutela della trasparenza dell’attività della pubblica amministrazione e la salvaguardia del diritto alla riservatezza delle parti coinvolte. Tenendo a mente la mera formalità delle verifiche in atto, che ripeto ancora una volta sono allo stato dei fatti un semplice atto dovuto, ho ritenuto di assolvere al meglio il mio compito propendendo per salvaguardare la riservatezza dei Consiglieri coinvolti. Da questa scelta, volta al rispetto e alla salvaguardia di una figura fondamentale nel sistema democratico provinciale, quale è quella del Consigliere provinciale, sono state create da alcuni soggetti – che ancora non hanno capito il loro ruolo istituzionale – polemiche sterili che ottengono come unico scopo quello di ridicolizzare l’Istituzione che rappresentiamo. Un comportamento certamente non consono e irrispettoso non solo della carica dei consiglieri coinvolti, non solo dell’intera assemblea ma in particolar modo dell’incarico che i cittadini hanno affidato a loro. Difatti sembra inopportuno che chi non conosce il regolamento intervenga su questioni così tecniche, sostenendo gravi inesattezze. Concludo quindi invitando il Consigliere Paolo Ghezzi a leggere attentamente il regolamento interno del Consiglio provinciale»

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
    Ogni giorno da settimane ormai, la Protezione Civile oltre a citare i nuovi casi positivi da Coronavirus, comunica anche il numero ultimamente sempre più crescente delle persone guarite dal Covid- 19. Avendo la consapevolezza che il vaccino è ancora lontano e in fase di sperimentazione, fino ad ora le cure adottate negli ospedali italiani, si […]
  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]

Categorie

di tendenza