Connect with us
Pubblicità

Trento

Trento: pronto soccorso da incubo, 10 ore di attesa in codice verde a pagamento

Pubblicato

-

Di seguito riportiamo la protesta di Adriano Bertolasi che sfiancato da dieci ore di attesa al pronto Soccorso del Santa Chiara, ha deciso di rendere pubblica la sua storia.

“ Non è successo nel Burundi, ma all’Ospedale Santa Chiara di Trento. Desidero riprendere quanto affermato nell’articolo del 31 luglio riportato dal “ Trentino”, dove per voce del Direttore Sanitario dell’ Apss Claudio Dario e dell’ ex Assessore alla Salute Luca Zeni, dove si vuole fare passare per un fiore all’occhiello della sanità trentina il Pronto Soccorso dell’Ospedale Santa Chiara attribuendo a meri fini elettorali dei partiti di minoranza, le reiterate  lamentele in merito alle “presunte (e messe in discussione) lungaggini”, per una visita al Pronto Soccorso.

In tale articolo si affermava che tali accuse venivano proiettate solo per mera propaganda elettorale da parte dei partiti di minoranza (di allora) che oggi sono maggioranza.

Pubblicità
Pubblicità

Desidero affermare e confermare con la documentazione rilasciatami dallo stesso Pronto Soccorso, quanto invece la realtà sia molto pertinente a quanto contestato!

Sono iperteso (in cura) e soffro di Osas e relativi problemi, nonché invalido civile di pertinenza.

Mi sono presentato al Pronto soccorso del Santa Chiara alle 14.27 del 11 febbraio, lamentando forte cardiopalmo nonché una pressione arteriosa particolarmente elevata: al mio domicilio avevo riscontrato 248 di pressione sistolica e 115 di pressione diastolica.

Pubblicità
Pubblicità

Tra le altre cose, nel corso della mia estenuante attesa, sentivo aumentare la pressione arteriosa e rivolgendomi nuovamente al servizio di Triage, alle 19.30, con adeguata misurazione ne veniva rilevato un sensibile aumento.

Mi venne riferito che avevo due persone davanti a me.

Pubblicità
Pubblicità

Sono rimasto fino alle 21.24 prima di venire chiamato in ambulatorio dalla dottoressa di turno, che a quanto risultava, era l’unico medico in servizio quella sera. (Erano trascorse quindi altre due ore).

Dopo i controlli del caso che si sono dilungati per ulteriori tre ore, finalmente alle ore 00.23 del giorno dopo, in codice verde a pagamento, sono stato finalmente dimesso: dieci ore di permanenza al pronto soccorso non mi sembrano strumentalizzazioni politiche della minoranza, per meri fini di campagna elettorale, come affermato nel citato articolo, ma assoluta inadeguatezza e incompetenza organizzativa da parte dei dirigenti preposti, con grave danno per il servizio al cittadino nonché pessima immagine pubblica, rilevata in tale occasione anche da alcuni turisti transitanti dal Pronto Soccorso.

Salvo poi vedere nel contempo, “persone conosciute e amiche” essere chiamate con il titolo accademico di “Dottore”, seguito dal cognome ed essere ricevute per un semplice stiramento ad una mano nel giro di pochi minuti.

Ovviamente tutto ciò non va a toccare la professionalità degli infermieri e del risicato numero di medici che vi operano,  ai quali va tutta la mia comprensione e riconoscenza per il lavoro svolto in condizioni di assoluta inadeguatezza d’organico.

Più che altro riferendomi alla data dell’articolo, vorrei sottolineare oltre a tutto ciò, che la strumentalizzazione elettorale è stata fatta dai partiti di maggioranza dell’epoca (centrosinistra) e non dai partiti allora di minoranza, ma poco tuttavia è cambiato! Cambiano i suonatori ma la musica pessima rimane la stessa”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]

Categorie

di tendenza