Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Valanga in val dei Mocheni, cinque scialpinisti salvi

Pubblicato

-

Questa mattina una valanga si è staccata nella zona dei Prati Imperiali in Val dei Mocheni sotto cima Mut (Lagorai) a una quota di circa 1900 metri.

Cinque scialpinisti, tre donne e due uomini di cui quattro trentini e uno straniero, sono stati travolti riuscendo però a rimanere in superficie.

L’allarme al Numero Unico per le Emergenze 112 è stato lanciato verso le 10.45 da uno di loro.

PubblicitàPubblicità

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino centrale del Soccorso Alpino ha chiesto immediatamente l’intervento dell’elicottero che ha portato sul posto l’unità cinofila, il personale del Soccorso Alpino e l’equipe medica.

Le cinque persone coinvolte sono state trovate in superficie, tre illese mentre due di loro sono state trasportate all’ospedale Santa Chiara di Trento.

Pubblicità
Pubblicità

La valanga, di 200 metri circa di lunghezza, è stata bonificata dai soccorritori e si esclude la presenza di altre persone coinvolte.

I tre scialpinisti illesi sono stati accompagnati a valle a piedi dal personale del Soccorso Alpino.

Pubblicità
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Borgo, elezioni comunali maggio: Civitas sarà presente spinta da Bastiani, Dallafior e Galvan

Pubblicato

-

La lista civica Civitas guidata  in consiglio comunale attualmente da Marco Galvan  ha ufficializzato la propria presenza alle elezioni comunali di Maggio che si terranno indicativamente il 5 Maggio 2019.

Nei giorni scorsi presso il “Bar del Borgo” erano presenti l’ex assessore Patrizia Dallafior, Mario Bastiani e Marco Galvan esponenti che hanno rappresentato su i banchi del consiglio comunale la lista da sempre legata all’area del centro sinistra fin dalla nascita nel 2000.

Insieme a loro alcuni sostenitori già candidati nell’ultima tornata elettorale  che ha visto la civica di Borgo raccogliere 473 preferenze in appoggio dell’allora candidato sindaco in quota Upt Fabio Pompermaier

PubblicitàPubblicità

Da alcuni mesi hanno voluto marcare gli esponenti la lista ha delineato nuove idee per “Borgo Olle”

Fulcro del programma sarà la rivitalizzazione del centro storico insieme agli edifici, la pianificazione della viabilità, la gestione dei rifiuti, il legame con Arte Sella ed altri programmi che di più ampia visione.

Pubblicità
Pubblicità

Non sono escluse alleanze con altri soggetti civici pronti a sposare gli stessi valori ed ideali da sempre portati avanti da Civitas che in questi anni ha fatto della democrazia partecipata interna uno dei cavalli di battaglia.

Tutto questo è stato riassunto solo da una parola “RiBorgo“. D’altra parte gli esponenti di primo piano Dallafior, Bastiani e lo stesso Galvan hanno un legame con l’amministrazione del passato a guida Froner, lo stesso Galvan è figlio del’ex vice sindaco Carlo Galvan

Un rinnovamento a detta di molti in paese in questi giorni legato solo ad una parola per intano in attesa di sapere chi sarà il candidato sindaco della civica, di cui due nomi papabili potrebbero essere quelli di Stella Caden o Marina Caumo.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Attentato alla stazione di Caldonazzo, esplodono le centraline

Pubblicato

-

Poco prima dell 18.00 sono esplose alcune centraline ubicate presso la stazione dei treni di Caldonazzo.

Si tratta di un attentato doloso.

È stato bloccato il traffico ferroviario sulla Valsugana.

PubblicitàPubblicità

Sul posto sono subito arrivati gli agenti della Digos e i vigili del fuoco allertati da una densa coltre di fumo che saliva dalla stazione.

Le fiamme sono state appiccate all’interno di uno dei locali di servizio nel sottopassaggio sotto i binar che è stata forzata

Pubblicità
Pubblicità

Sono state radunate montagne di carta e poi fatte bruciare vicino alle centraline che per il calore sono letteralmente esplose.

Ogni ipotesi è al vaglio degli inquirenti, e non si esclude la pista anarchica, visti i precedenti in occasione dell’adunata degli alpini.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Cirè, mistero sulla scomparsa di una colonia felina

Pubblicato

-

E’ misteriosa la scomparsa della colonia felina che fino a poco tempo fa popolava la frazione di Cirè.

E’ della scorsa settimana il ritrovamento di un gatto morto incappucciato lasciato in fondo ad una scarpata a lato della strada ritrovato con un sacchetto della spesa, tipo quelli della frutta dei supermercati, a chiudergli la testa che presentava anche tracce di sangue.

A ritrovarlo è stato un residente della frazione che dopo aver documentato fotograficamente la carcassa, ha presentato denuncia alla caserma dei Carabinieri di Pergine.

PubblicitàPubblicità

I residenti fanno notare come solo fino ad inizio estate la frazione fosse popolata di gatti randagi spesso sfamati dagli stessi abitanti; erano state notate anche delle cucciolate che poi progressivamente sono scomparse.

Pubblicità
Pubblicità

I primi ritrovamenti in estate quando erano i cani in passeggiata a puntare le carcasse e i residenti avevano iniziato a preoccuparsi.

Nel caso della scorsa settimana non si può trattare di un investimento, anche nell’ipotesi che il volo nella scarpate possa essere conseguenza dell’impatto con un mezzo, impossibile spiegare il cappuccio in testa.

A parte che ben difficilmente gli automobilisti si fermano dopo un impatto con un animale di piccola taglia.

La carcassa del gatto era ancora in buone considerazione e considerando i numerosi animali selvatici che popolano la zona, la morte doveva risalire a pochi giorni prima.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

di tendenza