Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Strategia Nazionale Aree Interne: per il Tesino disponibili 3,740 milioni di euro per  viabilità, sanità e scuola

Pubblicato

-


E’ quanto messo a disposizione per i comuni del Tesino dalla Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI).

Si tratta di una serie di azioni, finanziate in parte con i fondi europei, in favore della competitività territoriale sostenibile, finalizzate a contrastare, nel medio periodo, il declino demografico che caratterizza le aree interne.

La Provincia autonoma di Trento ha inserito nell’ambito della “Strategia” l’area rappresentata dai 3 comuni del Tesino; Castello, Cinte e Pieve.

PubblicitàPubblicità

Lo scorso 21 dicembre la Giunta provinciale ha portato a conclusione l’articolata procedura prevista in sede nazionale per la Strategia dell’area del Tesino, arrivando alla sottoscrizione formale dell’Accordo di Programma Quadro, che è quasi ultimata.

Per fare il punto della situazione, oggi, i sindaci di Castello, Ivan Boso, di Cinte, Angelo Buffa e di Pieve, Carola Gioseffi, accompagnata dal consigliere delegato alle Aree Interne, Paolo Burlini, hanno incontrato a Trento il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti.

Pubblicità
Pubblicità

Due, in particolare, i progetti sui quali si intende dirottare i finanziamenti.

Quello più rilevante dal punto di vista finanziario riguarda la realizzazione di un anello ciclopedonale attorno ai 3 paesi, il cosiddetto Tesino Ring, rispetto al quale vi è, inoltre, un progetto di collegamento con la ciclopedonale della Valsugana già in fase di avvio.

L’altra iniziativa che il territorio ha individuato come strategica per il futuro, riguarda la medicina diffusa, ovvero l’utilizzo delle nuove tecnologie per dare risposta alla domanda di salute e in particolare di assistenza ai malati cronici ed agli anziani.

A questi due progetti principali si aggiungono altri interventi quali il miglioramento della dotazione tecnologica delle scuole del Tesino oltre ai punteggi premiali riservati agli imprenditori locali nei bandi per i fondi europei.

Nell’incontro, il presidente Fugatti ha ribadito il ruolo di coordinamento della Provincia nella realizzazione concreta dei progetti e la particolare attenzione per il territorio del Tesino che si è impegnato in un processo di progettazione dello sviluppo dal basso.

Pubblicità
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Borgo, elezioni comunali maggio: Civitas sarà presente spinta da Bastiani, Dallafior e Galvan

Pubblicato

-


La lista civica Civitas guidata  in consiglio comunale attualmente da Marco Galvan  ha ufficializzato la propria presenza alle elezioni comunali di Maggio che si terranno indicativamente il 5 Maggio 2019.

Nei giorni scorsi presso il “Bar del Borgo” erano presenti l’ex assessore Patrizia Dallafior, Mario Bastiani e Marco Galvan esponenti che hanno rappresentato su i banchi del consiglio comunale la lista da sempre legata all’area del centro sinistra fin dalla nascita nel 2000.

Insieme a loro alcuni sostenitori già candidati nell’ultima tornata elettorale  che ha visto la civica di Borgo raccogliere 473 preferenze in appoggio dell’allora candidato sindaco in quota Upt Fabio Pompermaier

PubblicitàPubblicità

Da alcuni mesi hanno voluto marcare gli esponenti la lista ha delineato nuove idee per “Borgo Olle”

Fulcro del programma sarà la rivitalizzazione del centro storico insieme agli edifici, la pianificazione della viabilità, la gestione dei rifiuti, il legame con Arte Sella ed altri programmi che di più ampia visione.

Pubblicità
Pubblicità

Non sono escluse alleanze con altri soggetti civici pronti a sposare gli stessi valori ed ideali da sempre portati avanti da Civitas che in questi anni ha fatto della democrazia partecipata interna uno dei cavalli di battaglia.

Tutto questo è stato riassunto solo da una parola “RiBorgo“. D’altra parte gli esponenti di primo piano Dallafior, Bastiani e lo stesso Galvan hanno un legame con l’amministrazione del passato a guida Froner, lo stesso Galvan è figlio del’ex vice sindaco Carlo Galvan

Un rinnovamento a detta di molti in paese in questi giorni legato solo ad una parola per intano in attesa di sapere chi sarà il candidato sindaco della civica, di cui due nomi papabili potrebbero essere quelli di Stella Caden o Marina Caumo.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Attentato alla stazione di Caldonazzo, esplodono le centraline

Pubblicato

-


Poco prima dell 18.00 sono esplose alcune centraline ubicate presso la stazione dei treni di Caldonazzo.

Si tratta di un attentato doloso.

È stato bloccato il traffico ferroviario sulla Valsugana.

PubblicitàPubblicità

Sul posto sono subito arrivati gli agenti della Digos e i vigili del fuoco allertati da una densa coltre di fumo che saliva dalla stazione.

Le fiamme sono state appiccate all’interno di uno dei locali di servizio nel sottopassaggio sotto i binar che è stata forzata

Pubblicità
Pubblicità

Sono state radunate montagne di carta e poi fatte bruciare vicino alle centraline che per il calore sono letteralmente esplose.

Ogni ipotesi è al vaglio degli inquirenti, e non si esclude la pista anarchica, visti i precedenti in occasione dell’adunata degli alpini.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Cirè, mistero sulla scomparsa di una colonia felina

Pubblicato

-


E’ misteriosa la scomparsa della colonia felina che fino a poco tempo fa popolava la frazione di Cirè.

E’ della scorsa settimana il ritrovamento di un gatto morto incappucciato lasciato in fondo ad una scarpata a lato della strada ritrovato con un sacchetto della spesa, tipo quelli della frutta dei supermercati, a chiudergli la testa che presentava anche tracce di sangue.

A ritrovarlo è stato un residente della frazione che dopo aver documentato fotograficamente la carcassa, ha presentato denuncia alla caserma dei Carabinieri di Pergine.

PubblicitàPubblicità

I residenti fanno notare come solo fino ad inizio estate la frazione fosse popolata di gatti randagi spesso sfamati dagli stessi abitanti; erano state notate anche delle cucciolate che poi progressivamente sono scomparse.

Pubblicità
Pubblicità

I primi ritrovamenti in estate quando erano i cani in passeggiata a puntare le carcasse e i residenti avevano iniziato a preoccuparsi.

Nel caso della scorsa settimana non si può trattare di un investimento, anche nell’ipotesi che il volo nella scarpate possa essere conseguenza dell’impatto con un mezzo, impossibile spiegare il cappuccio in testa.

A parte che ben difficilmente gli automobilisti si fermano dopo un impatto con un animale di piccola taglia.

La carcassa del gatto era ancora in buone considerazione e considerando i numerosi animali selvatici che popolano la zona, la morte doveva risalire a pochi giorni prima.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

di tendenza