Connect with us
Pubblicità

Trento

Quattro arresti: tre stranieri per spaccio e un italiano per sospensione cautelativa della misura alternativa alla detenzione.

Pubblicato

-

Non si ferma l’azione di controllo del territorio voluta dal Questore di Trento contro la microcriminalità.

La settimana dal 4 all’8 febbraio ha visto l’arresto da parte della Squadra Mobile e delle Volanti di quattro persone di cui: due nigeriani, un tunisino, ed un italiano.

Gli stranieri rintracciati in piazza Dante sono tutti responsabili di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Pubblicità
Pubblicità

Le attività di repressione hanno visto all’inizio della settimana due arresti da parte delle volanti impegnate in azione di contrasto nel centro cittadino.

Lunedì 4 è stato arrestato un nigeriano E. B. del 1994 con circa 10 grammi di Marjiuana e 160 euro.

Giovedì 7 è stato arrestato un tunisino R. K del 1996, sempre nei pressi di piazza Dante, trovato con diversi ovuli di cocaina.

L’8 febbraio la Squadra Mobile ha condotto in carcere V. W., italiano del 1958, per sospensione cautelativa della misura alternativa, poiché doveva ancora scontare la pena di 4 mesi, per reati contro il patrimonio.

Pubblicità
Pubblicità

Sempre nella mattina dell’8 febbraio la Squadra Mobile ha arrestato J. F., nigeriano del 1994, per detenzione ai fini di spaccio di 122 grammi di Marjiuana.

Le attività svolte dall’Ufficio investigativo della Polizia di Stato, negli ultimi tempi, si sono concentrate nel controllo ed identificazione delle persone provenienti da fuori regione.

In tale occasione è emerso che il nigeriano già nel 2018 era stato arrestato a Verona perché trovato in possesso di circa 270 grammi di stupefacente.

Tale circostanza ha insospettito gli investigatori che hanno sottoposto a perquisizione l’uomo trovandogli addosso, occultati nella fodera della giacca, 10 involucri contenenti sostanza stupefacente. Da qui l’arresto e la conduzione in carcere.

«Continua senza soluzione di continuità l’azione di controllo del territorio e le attività di repressione contro lo spaccio di stupefacenti volute dal Questore Garramone. Le azioni sempre più pressanti della Polizia di Stato nei confronti della delinquenza – commenta il capo della Squadra Mobile Salvatore Ascione (foto) – stanno portando giornalmente risultati importanti sul fronte del contrasto alla criminalità con indubbie ricadute sulla percezione della sicurezza da parte dei cittadini».

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Fugatti: “La protezione civile parte dalla prevenzione”

Pubblicato

-

Cittadini a lezione di protezione civile questa mattina in via Oss Mazzurana a Trento dove le varie componenti del sistema, nell’ambito degli eventi organizzati per la “Settimana della Protezione Civile”, hanno presentato attività e buone pratiche con particolare riferimento alla campagna nazionale “Io non rischio”.

A far visita agli stand anche il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, accompagnato dal dirigente generale del Dipartimento PC, Gianfranco Cesarini Sforza, presente anche l’assessore comunale Italo Gilmozzi.

Dal presidente Fugatti anzitutto un rinnovato ringraziamento alle strutture provinciali ed ai tanti volontari – oggi c’erano i vigili del fuoco, i NuVolA, l’associazione cani da ricerca, gli psicologi per i popoli, il Soccorso Alpino  e la Croce Rossa – per l’opera fondamentale svolta a garanzia della sicurezza dei cittadini e dei loro beni.

Pubblicità
Pubblicità

“Anche se è trascorso un anno dalla tempesta Vaia – ha detto – abbiamo ben presente quanto possa essere devastante una calamità naturale, e se il Trentino ha retto ciò lo si deve ad una lunga storia di cura del territorio ma senza dubbio anche alla bravura ed alla generosità di tanti uomini e donne che si sono dati da fare nel momento del bisogno”.

Quello dell’alluvione per l’appunto è il tema scelto quest’anno dalla campagna “Io non rischio”  che attraverso materiali divulgativi spiega cosa fare durante l’allerta, come ci si deve comportare quando l’alluvione è in corso e cosa fare quando la parte più intensa dell’emergenza è finita.

Tra le informazioni utili anche la promozione dell’app “Where are you” che consente di localizzare velocemente e con precisione le chiamate di chi attiva il numero unico di emergenza 112.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Perdono l’orientamento sul Bondone, salvati dal soccorso alpino

Pubblicato

-

Si è concluso verso le 23.30 l’intervento in aiuto a due escursionisti in difficoltà intenzionati a raggiungere la cima Palon sul Monte Bondone da Ravina.

La coppia originaria della provincia di Bolzano stava salendo lungo un vecchio sentiero ormai chiuso quando, a una quota di circa 1.500 m.s.l.m., ha perso la traccia.

A causa del terreno particolarmente impervio e del sopraggiungere del buio, i due escursionisti non sono stati più in grado né di proseguire né di tornare indietro e hanno preferito chiamare aiuto al Numero Unico per le Emergenze 112 verso le 18.30.

Pubblicità
Pubblicità

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino centrale del Soccorso Alpino e Speleologico, in contatto telefonico con i due escursionisti, ha organizzato tre squadre di sette operatori della Stazione Trento Monte Bondone.

I soccorritori sono partiti a piedi intenzionati a raggiungerli da sopra seguendo tracce diverse.

Ma vista l’asperità del terreno e la presenza di punti particolarmente esposti, si è preferito far intervenire l’elicottero con i visori notturni, il quale ha imbarcato a bordo i due escursionisti illesi riportandoli a valle in sicurezza.

Per loro non c’è stato bisogno del ricovero in ospedale.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Oggi all’oratorio di Cristo Re la tombolata

Pubblicato

-

Tombolata in compagnia questo pomeriggio dalle 15 alle 17 alla sala dell’Oratorio di Cristo Re di via Giacomo Bresadola 10.

L’organizzazione è a cura del circolo culturale e ricreativo “ La Ginestra”, delle parrocchie dei Santi Sisinio, Martirio e Alessandro e della Madonna della Pace, ma anche il centro Servi Anziani Contrada Larga.

Per maggiori informazioni e pre iscrizioni telefonare allo 0461-823325.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza