Connect with us
Pubblicità

Lo sport in provincia

Il derby è gialloblù, il Trento Clarentia batte il Brixen 3 a 1

Pubblicato

-

Il Trento Clarentia porta a casa il secondo derby stagionale grazie all’ennesima ripresa pirotecnica e regala ai propri tifosi il terzo posto in classifica in solitaria.

Dopo un primo tempo compassato le giocatrici di Pavan si scatenano e, nella seconda frazione, stendono il Brixen Obi con le reti di Poli, Rosa e Varrone.

Live match – Mister Pavan è costretto a modificare la formazione scesa in campo a Vicenza inserendo Maurina nel tandem d’attacco con Daprà, al posto dell’infortunata Alessandra Tonelli.

PubblicitàPubblicità

Le prime due occasioni sono di marca altoatesina, prima Stockner si vede respingere un potente tiro da Valzolgher, poi Bielak manca di poco lo specchio con una conclusione dal limite.

La risposta del Trento arriva al 36’ e Varrone, dopo una discesa sulla corsia di destra, cerca Rosa in mezzo all’area con un traversone, l’attaccante arriva però leggermente in ritardo all’appuntamento e manca la deviazione vincente.

Non manca al ritrovo invece Poli che, al quinto della ripresa, impatta di prima intenzione sul cross rasoterra di Rosa battuto dalla bandierina, la conclusione di destro termina all’incrocio dei pali e sblocca il serratissimo derby.

Otto minuti più tardi il Trento raddoppia, Torresani guadagna il fondo e apparecchia la tavola per Rosa che sigla il settimo goal stagionale con una deviazione precisa da centro area. Quello che nel primo tempo sembrava un derby sterile si anima ulteriormente quando il Brixen mette in campo tutta la tenacia altoatesina per rientrare in partita.

Il goal che rimette in discussione il derby lo firma Stockner che, con un destro da fuori area, buca Valzolgher dando credito agli avvertimenti di Pavan in merito alla pericolosità offensiva della giovanissima attaccante.

Il Clarentia però dimostra grande maturità non accusando il colpo e, ad un minuto dal 90’, archivia la pratica con pregevole azione corale: la rigenerata Pedot assiste Torresani al limite dell’area che confeziona il secondo passaggio vincente della partita servendo Varrone, abile poi a siglare da pochi passi il definitivo 3-1.

IL TABELLINO DELL’INCONTRO

TRENTO CLARENTIA – SSV BRIXEN OBI 3-1

TRENTO CLARENTIA: Valzolgher, Varrone (48’st Antolini), L. Tonelli, Lenzi, Ruaben, Fuganti, Torresani, Poli, Rosa, Maurina (20’st Lucin), Daprà (39’st Pedot).
A disposizione: Tonetti, Zappini, Tonelli.
SSV BRIXEN OBI: Graus, Dorfmann, Profanter (44’st Messner), Kiem, Landstaetter (36’st Graf), Oberhuber, Aerschdorfer (12’st Maloku), Santin, Reiner, Bielak, Stockner.
A disposizione: Kosta, Barabacovi.
Allenatore: Libero Pavan
Arbitro: Vailati di Crema
Reti: 5’st Poli (T), 13’st Rosa (T), 17’st Stocker (B), 44’st Varrone (T).

Pubblicità
Pubblicità

Lo sport in provincia

A Pasquetta l’Itas Trentino gioca gara 3 di semifinale Play Off. Vietato perdere

Pubblicato

-

Si gioca nella serata di Pasquetta (lunedì 22 aprile) alla BLM Group Arena di Trento gara 3 di Semifinale Play Off Scudetto Credem Banca 2019.

L’Itas Trentino riceverà la visita della Cucine Lube Civitanova, andando a caccia della vittoria che le consentirebbe di tenere aperta la serie che si articola al meglio delle cinque partite e che vede avanti i marchigiani per 0-2.

Fischio d’inizio previsto per le ore 18.30.

Pubblicità
Pubblicità

Senza più possibilità di sbagliare, la formazione Campione del Mondo si ripresenta di fronte al proprio pubblico per provare ad invertire la tendenza e protrarre il confronto almeno sino alla quarta sfida – da giocare eventualmente di nuovo nelle Marche giovedì 25 aprile.

In caso contrario, la stagione gialloblù si concluderebbe alla ventiquattresima partita ufficiale di fronte al proprio pubblico.

“Gara 2 ha mostrato una differenza più marcata fra le due formazioni rispetto a quanto si era visto invece in gara 1 – ha spiegato l’allenatore gialloblù Angelo Lorenzetti presentando l’appuntamento – ; in battuta e nella fase di cambiopalla non siamo riusciti ad incidere come invece ci era riuscito martedì scorso e per riavvicinarci all’avversario dobbiamo riuscire a tornare ad essere efficaci in questi aspetti del nostro gioco. Vogliamo allungare la serie e disputare un’altra sfida a Civitanova, per essere ancora protagonisti. Ci proveremo di nuovo”.

L’Itas Trentino si presenterà al completo a questo appuntamento, che verrà preparato svolgendo un allenamento anche nel pomeriggio di Pasqua, fra le ore 16 e le ore 18, alla BLM Group Arena e la classica rifinitura nella mattinata di lunedì.

La partita sarà diretta da Giorgio Gnani, primo arbitro di Ferrara, e Dominga Lot, secondo fischietto di San Donà di Piave (Treviso).

Per Gnani, in massima categoria dal 1997 ed internazionale dal 2006, si tratterà della diciannovesima direzione stagionale; fra queste anche un doppio Trento-Padova 3-0 (23 febbraio e 13 aprile).

Per la Lot, in Serie A dal 2010 ed internazionale dal 2017, quindicesima partita di SuperLega 2018/19, fra cui Trento-Vibo 3-0 dell’1 novembre, Trento-Perugia 3-0 del 5 gennaio e Trento-Ravenna 3-0 del 10 marzo.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Lo sport in provincia

Basket serie D: Trento vince la sfida per il secondo posto, fiato sospeso per la quarta piazza dei playoff

Pubblicato

-

Con la vittoria della Virtus Alto Garda ai danni del Villafranca, l’assegnazione definitiva del quarto posto – ultima possibilità di qualificazione alla griglia play off – si deciderà solo al termine dell’ultima giornata del Girone Orologio.

Un turno del tutto particolare perché si giocherà dal 16 al 30 aprile tra anticipi, pausa pasquale, turni regolari e posticipi.

Attualmente sono due i punti che separano Virtus Riva da Villafranca, ma la situazione potrebbe cambiare solamente se il team veronese dovesse perdere in casa con lo Junior Basket Rovereto.

Pubblicità
Pubblicità

Il risultato più realistico però è quello di una vittoria sia per Villafranca che per la Virtus Alto Garda di scena a Merano.

Per il resto i Piani hanno asfaltato secondo previsioni il Charly Merano; il Gs Riva 2018 ha conquistato una bella vittoria ai danni dello Junior Basket Rovereto ed il Cus Trento ha vinto facilmente lo spareggio per il secondo posto. (qui gli highlights della partita)

In semifinale play off l’avversario sarà comunque Gardolo con l’unico vantaggio che l’eventuale gara 5 sarà giocata alla palestra Sambapolis in casa Cus.

Mentre la partita Pergine Audace – Europa Bolzano è stata posticipata al 24 aprile.

RISULTATI: Gs Riva 2018 – Junior Basket Rovereto 81 – 57. Piani Bolzano – Charly Merano 101 – 42. Pergine Audace – Europa Bolzano posticipata al 24 aprile. Cus Trento – Gardolo 85 – 71. Virtus Alto Garda – Psg Villafranca 82 – 73.

CLASSIFICA: Piani Bolzano 50. Cus Trento 42. Gardolo 40. Psg Villafranca 28. Virtus Alto Garda 26. Gs Riva 2018 24. Pergine Audace e Jinior Basket Rovereto 16. Europa Bolzano 14. Charli Merano -1.

Gli highlights della partita fra Cus Trento e Gardolo 

BEST PLAYS CUS TRENTO VS GARDOLO

Gepostet von Cus Trento basket am Samstag, 13. April 2019

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Lo sport in provincia

MTB: Cinte Tesino – Tesino Lagorai Bike XC diventa prova Campionato italiano interforze ACSI

Pubblicato

-

Dopo la conferma della seconda edizione della manifestazione riservata alle “ruote grasseTesino Lagorai Bike Xc  cui la nostra testata aveva dato ampio spazio, un notevole salto di qualità attenderà l’edizione 2019.

E’ di queste ore infatti l’ufficializzazione da parte del Team Sella Bike presieduto da Ingrid Tezzele che la manifestazione sportiva sarà prova di Campionato Italiano interforze cross country Mtb 2019 ACSI

Un riconoscimento importante ed una nuova sfida per la comunità di Cinte Tesino che in queste ore ha messo in moto la macchina organizzativa coordinata dagli ideatori ed organizzatori  della prima edizione Sunil Pellanda e Mirco Mezzanotte in sinergia con il comune di Cinte Tesino

Pubblicità
Pubblicità

Alla manifestazione potranno partecipare tutti gli atleti tesserati ACSI Ciclismo, FCI e tutti gli enti di promozione sportiva convenzionati delle categorie previste dal regolamento tecnico ACSI inoltre,  potranno partecipare alla manifestazione gli atleti in possesso di certificato medico di idoneità alla pratica agonistica per lo sport del ciclismo e mtb.

Per quel che concerne il Campionato Italiano Interforze potranno partecipare gli appartenenti ed ex appartenenti alle forze dell’Ordine: Esercito, Carabinieri, Marina Militare, Aereonautica, Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Polizia Municipale e Corpo Permanente dei Vigili del Fuoco che dovranno esibire al momento dell’iscrizione la tessera di riconoscimento.

Ancora una volta il percorso si snoderà nel suggestivo borgo di Cinte Tesino su di un percorso che si snoderà per circa 1800 metri all’interno dell’abitato della Conca da ripetere più volte tra vie e piazzette nel centro del paese.

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • PubblicitàPubblicità

Categorie

di tendenza