Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

Atletica: domani al via oltre 450 partecipanti al «Cross di Caldonazzo»

Pubblicato

-

Domani al via il Cross di Caldonazzo in località Pinete.

Il ritrovo è previsto per le ore 10.00 con inizio gare alle 11.00 con la categoria esordienti e poi a seguire le ragazze, i ragazzi, e le categoria cadette e cadetti che si giocheranno il titolo di campione regionale. 

Al via anche le categorie assolute che gareggiano a titolo individuale.

Pubblicità
Pubblicità

Molti gli iscritti, oltre 450, di cui 300 delle categoria giovanili a dimostrazione che il cross di Caldonazzo è gara molto sentita e partecipata nel panorama regionale.

Le condizioni del campo sono difficili e lo svolgersi della gara è stato possibile solo grazie al grande lavoro degli organizzatori che con pale, trattori e molta segatura, hanno eliminato neve e ghiaccio, rendendo così possibile la  disputa regolare della gara.

I risultati e le gare saranno riproposte nella prossima puntata di «Atletica Magazine» che andrà in onda il 25 febbraio su channel Valsugana (qui la prima puntata)

 

 

Pubblicità
Pubblicità

Sport Trentino

Trofeo Lago di Caldonazzo: un altro trionfo per i draghi di Pinè!

Pubblicato

-

Nella terzultima tappa del Campionato trentino Dragon Boat UISP vince la squadra di Pinè, che si conferma così in testa della classifica.

Venezia vince la gara femminile, mentre tra gli Junior gli ospiti del Canoa Sile fanno il bis dopo il successo del 2018

Terzultima tappa del Campionato Trentino Dragon Boat / Coppa UISP, sulle acque del lago di Caldonazzo: il Trofeo Lago di Caldonazzo, sulla distanza dei 500 metri, ha visto il successo dell’equipaggio di Pinè, che così conquista i 35 punti che gli permette di rinsaldare la prima posizione nella classifica del Campionato, in attesa della penultima tappa sulle acque della Brenta, a Borgo Valsugana, e della Dracus Longa, ancora una volta sul Lago di Caldonazzo.

Pubblicità
Pubblicità

Ecco le classifiche definitive:

Finale Open 500 mt.

  1. Dragon Piné (tempo finale 2.03.16)

  2. Canoa Club Sile Senior

  3. Paniza Pirat

  4. Borgo

  5. Tchen Tchen

  6. Uni Venezia Open

  7. La Remenga

  8. La Famigerata 2.0

  9. Bardolino Open

  10. I Brozi del Tenna

Finale femminile

  1. Uni Venezia Femminile (tempo finale 2.19.59)

  2. Bardolino Femminile

  3. Dragon Limite

  4. Paniza Ladies

  5. Canoa Club Sile Femminile

Finale Junior

  1. Canoa Sile Junior (tempo finale 4.31.06– due batterie)

  2. Borgo Junior

  3. Tchen Tchen Junior

  4. Paniza Pirat Junior

  5. Dragon Pinè Junior

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport Trentino

Dolomiti Energia Trentino, test con Cremona in crescendo di fronte a un Palasport di Carisolo stracolmo

Pubblicato

-

Contro i lombardi, in ritiro in Trentino, partita intensa e “vera” per tutti i 40’ di fronte a 800 tifosi delle due squadre: punteggio azzerato dopo ogni quarto, 81-73 Vanoli il totale. Coach Brienza: “Buon test, siamo stati un diesel: ora al lavoro per crescere ancora”.

Si apre di fronte a 800 scatenati tifosi ad assiepare le tribune del Palasport di Carisolo la serie di amichevoli prestagionali della Dolomiti Energia Trentino: in Val Rendena i bianconeri contro la Vanoli Cremona giocano una partita intensa e “vera” per tutti i 40’, con ritmi alti e con grande voglia di tornare a vivere le emozioni del “clima partita”.

Siamo stati un diesel“, – commenta coach Nicola Brienza, alla “prima” da allenatore della Dolomiti Energia – “ci abbiamo messo un po’ a scioglierci e a prendere il ritmo, però sono contento di aver visto negli occhi dei ragazzi la giusta concentrazione e la giusta voglia anche nei momenti di difficoltà. Era un test importante per capire a che punto siamo, anche a livello fisico, e penso che ci abbia dato indicazioni importanti su che tipo di lavoro portare avanti nelle prossime settimane”.

Pubblicità
Pubblicità

Non ci saranno lucidità e meccanismi oliati, ma pur con le gambe pesanti i giocatori di entrambe le squadre regalano colpi spettacolari fin dalla palla a due: Cremona vince di misura primo (17-15) e secondo quarto (22-19) nonostante i colpi di classe di un ispirato Blackmon (13 punti dopo i primi 20’); nel terzo quarto la Dolomiti Energia fatica a rallentare la fiammata dei lombardi, ma negli ultimi 10’ i bianconeri con i guizzi offensivi di Mezzanotte e Knox segnano 26 punti aggiornando il punteggio finale sull’’81-73 per Cremona.

Ammetto che pur essendo solo un’amichevole è stato emozionante debuttare sulla panchina di Trento,“, prosegue Brienza. Anche per la spinta del pubblico accorso così numeroso: ringrazio i tifosi che sono venuti e quelli che ci stanno seguendo da lontano, i nostri sostenitori avranno un ruolo importante per noi quest’anno e sentirli così vicini per noi è fantastico”.

NOTE:

Vanoli Cremona: 81

Dolomiti Energia Trentino73

(17-15, 39-34; 59-47)

Vanoli Cremona: Saunders 12, Mathews 9, Sanguinetti, Gazzotti 2, Ruzzier 11, Sacchetti ne, De Vico, Tiby 13, Stojanovic 11, Williams 12, Palmi 3, Akele 8. Coach Fioretti

Dolomiti Energia Trentino: Kelly 7, Blackmon 13, Craft 5, Picarelli ne, Mian 11, Forray 12, Knox 12, Mezzanotte 10, Voltolini ne, Ladurner ne, King 3, Lechthaler. Coach Brienza.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport Trentino

Il progetto Talenti 2020 apre nuove prospettive per lo sport italiano

Pubblicato

-

648 giovani atleti, tra i 12 ed i 18 anni, tesserati per 14 Federazioni Sportive Nazionali. 367 sessioni di test per 92.814 risultati validati.

E’ questo il patrimonio scientifico che scaturisce da “Talenti 2020, il progetto pilota dello sport giovanile italiano”.

Una iniziativa a carattere nazionale che il Comitato Olimpico, tramite una convenzione stipulata nel luglio del 2011 con la Provincia Autonoma di Trento, ha affidato al Comitato Provinciale di Trento che ne cura ogni suo aspetto dalla gestione finanziaria ed amministrativa fino ai contenuti scientifici con la supervisione della Preparazione Olimpica.

Pubblicità
Pubblicità

I dati raccolti dal 2013 ad oggi dagli esperti delle tre aree d’attività (valutazione funzionale, educazione alimentare, percorso educativo-formativo) sono stati catalogati e sistematizzati.

Il risultato è una corposa banca dati che apre nuove prospettive per lo sport italiano. Numerosi infatti, sono gli atleti, oggi affermati a livello nazionale, che hanno preso parte al progetto declinato negli impianti sportivi della Provincia.

Martedì 20 agosto negli uffici del CONI di Trento si sono ritrovati i quadri tecnici ed i responsabili del progetto: il prof. Giuseppe Vercelli, docente di Psicologia Sociale presso l’Università di Torino e supervisore scientifico del percorso educativo-formativo, il prof. Federico Schena, docente di Metodi e Didattiche delle attività sportive all’Università di Verona e direttore del CeRiSM di Rovereto e Roberto Modena, ricercatore, con Paolo Crepaz, medico dello sport , vicepresidente vicario CONI Trento e referente per le attività di educazione alimentare.

Assieme a loro il prof. Andro Ferrari, responsabile del progetto Talenti 2020, Cristian Sala, responsabile organizzativo, Massimo Eccel, Giunta CONI Trento, la presidente Paola Mora e Daniele Miorandi, CEO di U-Hopper, società trentina incaricata della sistemizzazione dei dati raccolti.

Il tavolo di lavoro si è rivelato essere occasione di confronto per avviare l’analisi scientifica incrociando gli indicatori con i risultati sportivi ottenuti dagli atleti e condivisi dalla Preparazione Olimpica del CONI. Non solo eccellenza e prestazione. Il patrimonio di dati in mano al CONI permetterà di indentificare anche i punti critici come l’abbandono dell’attività sportiva, l’importanza di una ecologia mentale per elevare la performance non solo sportiva, l’importanza di una adeguata formazione in ambito alimentare per operare le giuste scelte in base alla disciplina sportiva praticata.

Sono questi solo alcuni degli scenari d’indagine che il progetto Talenti 2020 propone allo sport italiano. Una opportunità di crescita per tutto il Movimento Sportivo italiano che muove dal CONI di Trento.

Il progetto

Talenti 2020 – il progetto pilota dello sport giovanile italiano” è un’iniziativa a carattere nazionale fortemente voluta dal CONI che si sviluppa in collaborazione con la Provincia Autonoma di Trento, Trentino Marketing con la gestione operativa del CONI – Comitato Provinciale di Trento.

Una storia partita nel luglio 2011 grazie alla stipula del Protocollo d’Intesa P.A.T. – CONI.

Obiettivo: sviluppare una proposta tecnico/educativa a carattere sportivo riservata a giovani atleti, di età compresa tra i 12 ed i 18 anni, ritenuti talentuosi e di interesse nazionale dalle rispettive Federazioni Sportive.

Il progetto Talenti 2020 offre l’opportunità di svolgere in Trentino: raduni periodici di preparazione atletica, momenti formativi dedicati all’educazione alimentare ed al benessere psicologico, oltre a test di valutazione funzionale svolti presso il CeRiSM di Rovereto sotto la supervisione dell’area Sport e Preparazione Olimpica del CONI

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza