Connect with us
Pubblicità

Società

Ieri le biotecnologie trentine in mostra nel Roadshow BioInItaly

Pubblicato

-

Ieri al CLab Trento di piazza Fiera si è tenuta la tappa trentina del Roadshow BioInItaly Investment Forum, organizzata da HIT-Hub Innovazione Trentino in collaborazione con Intesa San Paolo-Innovation Centre, Federchimica-Assobiotec e il Cluster Tecnologico nazionale sulla chimica verde (SPRING).

L’evento – specifico per i settori delle biotecnologie mediche e agroalimentari – ha avuto lo scopo di avvicinare le nuove iniziative imprenditoriali derivanti da tecnologie sviluppate dai centri di ricerca del Trentino – in particolar modo dall’Università di Trento, Dipartimento Cibio – con i principali investitori finanziari ed industriali a livello nazionale, come dimostrato dalla presenza di numerosi e rilevanti rappresentanti esterni al sistema trentino interessati a conoscere meglio le proposte.

L’iniziativa conferma inoltre il ruolo di HIT come ponte tra l’offerta di ricerca e di tecnologie del territorio ed il sistema nazionale della finanza tecnologica e delle imprese, promuovendo così la possibilità di investimenti concreti nelle più promettenti tecnologie e startup trentine.

PubblicitàPubblicità

A sfidarsi, per conquistare l’accesso di diritto alla fase successiva del programma nazionale, i migliori sei progetti imprenditoriali innovativi sviluppati da docenti, ricercatori e studenti dell’Ateneo trentino e accelerati in questi mesi da HIT:

BDS – Biology Derived Solutions: tecnologie applicate alla lotta al neuroblastoma.

Blue Tentacles: agricoltura di precisione con un sistema di irrigazione intelligente che consente risparmi e sostenibilità nell’uso dell’acqua in agricoltura.

Bruno Meat: tecnologie innovative per la creazione di carne sintetica in vitro sostenibile.

Pubblicità
Pubblicità

Organoo: kit per test farmacologici su organoidi per velocizzare il processo di scoperta di nuovi farmaci.

Pleyra: tecnologie per lo screening di potenziali farmaci.

Stilla: kit per effettuare la diagnostica su pazienti in modalità non invasiva.

La crescente incidenza delle tecnologie in ambito biotech presenti sul territorio trentine e nell’attività di trasferimento tecnologico è stata sottolineata da Mauro Casotto, vicepresidente di HIT, che in apertura dei lavori della tavola rotonda introduttiva ha sottolineato come “nelle attività di trasferimento tecnologico avanzato, il 40% del totale dei progetti seguiti da HIT – e che in alcuni casi hanno portato a licenze di tecnologie/brevetti – è in ambito biotecnologico, ovvero biotecnologie mediche e agroalimentari. Mentre di tutte le start up seguite nei programmi di accelerazione, il 38% rappresenta la percentuale delle nuove società nate in ambito biotech. Questo dimostra quanto il settore sia sempre più vitale, ma soprattutto attrattivo per investimenti e nuove imprese tecnologiche che potranno essere canalizzati sul territorio trentino. La presenza di numerosi partner nazionali e il recente insediamento di Bio4Dreams a Trento presso gli spazi di Trentino Sviluppo ne sono un’ulteriore dimostrazione”.

L’offerta scientifica del territorio è stata confermata da Alessandro Quattrone – direttore presso l’Ateneo trentino del Dipartimento Cibio – che, nel corso della tavola rotonda, ha focalizzato l’attenzione sullo stato dell’arte della ricerca trentina nel settore illustrando anche i risultati del trasferimento verso il mercato e le principali direttrici di sviluppo scientifico.

Il respiro nazionale del Roadshow BioInItaly è stato reso evidente dalla presenza di interlocutori illustri del settore, quali Elisabetta Borello, co-fondatrice di Bio4Dreams, che ha raccontato la scelta di localizzare in Trentino una sede del proprio incubatore specializzato proprio nelle scienze della vita.

Scelta che ha tenuto in considerazione lo spessore delle ricerche e delle tecnologie presenti in Trentino rispetto ad un quadro generale che vede Il biotech a livello nazionale, secondo i dati di Assobiotec, contare circa 570 imprese, un fatturato superiore a 11 miliardi di euro e una fortissima intensità di ricerca e sviluppo (quasi il 30% degli addetti totali per piu’ di 2 miliardi di spesa complessiva).

La tappa trentina del Roadshow BioInItaly ha visto anche le testimonianze di Mario Bonaccorso, di Assobiotec-Federchimica e Germano Paganelli di Intesa San Paolo Innovation center, che hanno spiegato il format di BioInItaly, partendo dai successi delle passate edizioni.

Mentre Francesco Senatore, di Fondazione Toscana Life Sciences di Siena ha illustrato un caso di studio e cioè lo sviluppo del distretto toscano scienze della vita, il cluster biomedico operante da anni proprio in regione Toscana.

Pubblicità
Pubblicità

Io la penso così…

Collegamento Bretella Mira con Viale Caproni: «Confido nella prossima amministrazione» – di Paolo Farinati

Pubblicato

-

La Circoscrizione di Lizzana – Mori Stazione in questi ultimi giorni ha bocciato formalmente il PUM, ovvero il Piano Urbano della Mobilità, del nostro Comune di Rovereto.

Capisco e condivido in pieno la delibera del Consiglio circoscrizionale, laddove il suddetto PUM “congela” la realizzazione della bretella che dovrebbe collegare la zona Mira con Viale Caproni in Z.I., ritenuta da parecchi anni un’opera urgente sia per l’abitato di Lizzana che per la mia Lizzanella.

Opera, peraltro, già posta nel PUP – Piano Urbanistico Provinciale sin dal 2008, dopo proficuo accordo tra l’allora Giunta municipale del Sindaco Guglielmo Valduga, di cui mi onoro tuttora di aver fatto parte, e l’allora Presidente della Provincia di Trento Lorenzo Dellai e il suo Assessore ai Lavori Pubblici Silvano Grisenti.

PubblicitàPubblicità

Nello stesso PUP del 2008 fu inserito il tracciato della tangenziale di Rovereto e della Vallagarina, che c’è ancora, che va dalla località Murazzi a nord di Besenello alla rotonda della Favorita.

Il tratto dalla Mira a viale Caproni è quindi urgente e indifferibile se si vuol togliere da Lizzana e da Lizzanella molto traffico parassita, ridando così una minima vivibilità e molta più sicurezza ai due suddetti rioni.

Aggiungo che l’opera era stata a suo tempo pure finanziata dalla PAT e inserita  nel piano triennale degli investimenti della Giunta del Sindaco Guglielmo Valduga.

E’ propedeutica sia che si porti in futuro avanti la tangenziale, sia che si opti per la secante, come ben scrive il Presidente della Circoscrizione di Lizzana Luca Vicentini.

Pubblicità
Pubblicità

E’, anche qui, una questione di avere e di saper portare avanti una visione complessiva della nostra città di Rovereto, con particolare cura anche dei nostri più storici quartieri.

Confido che la prossima Amministrazione, visto che siamo ormai a pochi mesi dalle prossime elezioni comunali, sappia porre anche in questo caso maggior attenzione e maggior determinazione nell’adottare decisioni improcrastinabili per il bene della nostra comunità.

Paolo Farinati (nella foto)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Telescopio Universitario

Mirko Bisesti: 117,5 milioni di euro per l’Università di Trento nel 2019 e tre nuovi indirizzi

Pubblicato

-

La Giunta si appresta a deliberare lo stralcio 2019 dell’Atto di indirizzo per l’Università di Trento e per la ricerca.

Sul testo ha espresso parere positivo oggi la V Commissione consiliare, presieduta da Alessia Ambrosi: 5 i voti favorevoli, compresi quelli dei consiglieri di minoranza Sara Ferrari e Filippo Degasperi, con astensione invece di Paolo Ghezzi.

A illustrare il documento c’era l’assessore competente, Mirko Bisesti, che ha spiegato come la prossima delibera serva a dare le dritte e gli stanziamenti necessari nell’immediato, mentre si rinvia ai primi mesi del 2020 la definizione dell’Atto di indirizzo pluriennale.

PubblicitàPubblicità

Ci si sta già lavorando da tempo e c’è molta carne al fuoco, si sta ragionando tra l’altro – anche con altre Università – sull’opzione di impegnare l’ateneo trentino pure nelle materie medico-sanitarie.

Quanto all’edilizia universitaria, al di là delle previsioni di questo atto 2019 – per 4,9 milioni di euro d’impegno finanziario – c’è in vista un piano di sviluppo pluriennale importante (il budget di qui al 2022 ammonta già a 37 milioni di euro).

L’assessore ha evidenziato come i trasferimenti della Pat al settore universitario siano complessivamente sostanziosi: l’atto di indirizzo 2019 prevede infatti 117 milioni e mezzo di euro, uno e mezzo dei quali è focalizzato su programmi specifici.

Tre di questi programmi sono nuovi: il primo riguarda attività di formazione e ricerca nel campo delle risorse idriche e dell’energia; il secondo prospetta la sperimentazione della metodologia cosiddetta della spinta gentile nel campo del contrasto alla povertà (si tratta di favorire nei cittadini comportamenti virtuosi come contraltare delle misure di sostegno concesse); il terzo progetto contempla interventi di formazione alla imprenditorialità.

Fra gli interventi dei membri della commissione da segnalare anche un botta e riposta fra Sara Ferrari e Mirko Bisesti sulla lettera scritta dai parlamentari della lega al ministro sugli incresciosi fatti violenti successi durante la conferenza del giornalista Biloslavo.

Ferrari ha definito ingerenze quelle dei parlamentari della Lega: «La politica dovrebbe sempre avere rispetto dell’ateneo e delle sue scelte autonome» – ha tuonato l’ex assessora. «Quanto accaduto in occasione della conferenza di Biloslavo è stato un brutto episodio e credo che i nostri parlamentari abbiano solo detto che certe cose non dovrebbero accadere» – ha replicato Bisesti.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Offerte lavoro

Gourmet Italia di Borgo Valsugana ricerca personale da assumere

Pubblicato

-

L’azienda Gourmet Italia Spa di Borgo Valsugana è alla ricerca di personale da impiegare nelle linee produttive (operatori addetti al confezionamento, assemblaggio e macchinisti)

Inserire online la candidatura al sito www.drschaer.com, nella sezione “carriera” al link “Candidatura spontanea per la nostra sede a Borgo Valsugana”.

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza