Connect with us
Pubblicità

Trento

Lucia Coppola, Luca Guglielmi, e Lupo dè Lupis, il lupo tanto «buonino»

Pubblicato

-

Uno dei personaggi di fantasia che maggiormente è entrato nel cuore di tutti noi è stato Lupo dè Lupis, il lupo tanto «buonino», personaggio immaginario nato dalla fantasia di Hanna e Barbera e condiviso sugli schermi di tutte le televisioni  mondiali tra il 1959 e il 1965.

Il personaggio è un lupo che, a differenza dei suoi simili, è animato da buoni sentimenti e da un irresistibile desiderio di proteggere un maldestro e distratto agnellino da tutti i guai in cui questi si va a cacciare.

Tutto andrebbe nel migliore dei modi, se non fosse che né l’agnellino né il cane da pastore, Setola, che veglia su di lui, si fidano della sincerità dei sentimenti del lupo, che finisce sempre con il soccombere al pregiudizio che accompagna la sua specie e avere la peggio.

Pubblicità
Pubblicità

È un po’ quello che è successo oggi in aula consiliare della provincia di Trento dove il consigliere di Futura 2018 Lucia Coppola ha insistito sul fatto che Lupo dè Lupis esista nella realtà e che abiti insieme a tutti i suoi simili (buoni anche loro) in val di Fassa.

E pensate che lo ha pure fatto con tanto di atto ufficiale; cioè con un’interrogazione in piena regola.

Coppola infatti ha chiesto al presidente Fugatti se la presenza dei lupi nel territorio della provincia di Trento possa essere annoverata tra i problemi di ordine pubblico, dal momento che alla consigliera l’allarmismo appare invece una cattiva pubblicità dal punto di vista sia turistico sia della vita della popolazione residente.

Pubblicità
Pubblicità

Il presidente Fugatti, incredulo di fronte a tale domanda,  ha risposto che l’amministrazione ritiene pericolosa la presenza del lupo nelle vicinanze dei centri abitati, sempre più frequente negli ultimi mesi.

La potenziale pericolosità del lupo è stata riconosciuta anche dal comitato per la sicurezza pubblica. Il fatto che non si siano mai verificati attacchi di lupi a persone negli ultimi 150 anni non basta ad infondere serenità rispetto ad un potenziale rischio.

Coppola ha replicato che la statistica e la casistica hanno un significato e uno dei massimi esperti in questo campo ha spiegato che quel che è accaduto nei giorni scorsi a Marani di Ala succede spesso in tutta Italia e non costituisce alcun motivo di pericolo e allarmismo che non può che nuocere al Trentino anche da un punto di vista turistico. Attenzione, quindi, a creare allarmismi.

Poi però il consigliere Luca Guglielmi, che in val di Fassa ci vive da sempre, ha buttato sul tavolo un bel carico da undici.

«Con disappunto oggi ho ascoltato la collega Consigliere Coppola argomentare la sua interrogazione a risposta immediata sul tema grandi carnivori – scrive in una nota Guglielmi – disappunto derivante da una lettura alquanto fiabesca e poco disincantata sul “problema lupo” forse dovuta al fatto che la Collega abiti nel capoluogo ma che le genti trentine, sempre di più, non riescono a digerire».

Guglielmi ricorda che «più e più volte i nostri territori, le nostre valli, i nostri paesi vengono visitati in pieno giorno, in pieno centro dal lupo. Solo l’anno scorso un lupo si faceva vedere sopra l’asilo di Canazei, segnalazioni diverse sono poi seguite ininterrottamente (corredate da foto), solo la settimana scorsa lo hanno segnalato a Canazei, ad Alba e a Mazzin di Fassa, in orari diurni e molto battuti dalla popolazione locale e dai turisti».

«Meritevole l’intenzione della Consigliere di occuparsi di temi d’attualità, – conclude la nota –  forse però prima il territorio dovrebbe essere conosciuto e la tematica magari vissuta in prima persona o quantomeno per il comune “sentito dire”.»

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]
  • The Ordinary – The Balance Set: la skin care di qualità adatta a tutte le tasche
    The Ordinary è un marchio di DECIEM (società ombrello di brand focalizzati su trattamenti avanzati di bellezza) in continua evoluzione di trattamenti per la skin care. The Ordinary offre trattamenti clinici elettivi di cura per la pelle a prezzi onesti. The Ordinary è “Formulazioni cliniche con onestà”. Tutti i prodotti DECIEM,  compresi quelli del brand The Ordinary, […]

Categorie

di tendenza