Connect with us
Pubblicità

Trento

Maltempo: in arrivo 200 milioni di euro dallo Stato per la ricostruzione e il territorio

Pubblicato

-

In arrivo importanti risorse statali per ricostruire e per ristorare i danni dopo il maltempo della fine di ottobre.

Inoltre sui grandi carnivori c’è la disponibilità, che sarà valutata anche in sede di Conferenza Stato Regioni, di sperimentare in Trentino – il territorio assieme ad Ispra – un nuovo modello di gestione.

Lo hanno confermato i ministri dell’ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Sergio Costa e quello per i rapporti con il Parlamento e per la democrazia diretta Riccardo Fraccaro, in visita oggi a Dimaro dove hanno incontrato il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo l’incontro in municipio la visita ai luoghi colpiti dalla frana, oggi ricoperti dalla copiosa nevicata delle ultime ore. “Abbiamo sentito – ha detto il presidente Fugatti – che ci saranno dei fondi per la ricostruzione e per i danni e che c’è stata poi un’apertura per una sperimentazione di una gestione diversa dei grandi carnivori e il riconoscimento che in caso di problemi di pubblica sicurezza la competenza è in capo al ministero dell’Interno e delle sue articolazioni: mi sembrano aperture interessanti”.

Il ministro Costa ha annunciato la presentazione del piano grandi carnivori alla Conferenza Stato Regioni e la previsione, con il coinvolgimento di Ispra, di una sperimentazione nel territorio trentino, lavorando assieme, per trovare le migliori mitigazioni e la migliore convivenza.

I problemi di pubblica sicurezza, ha aggiunto il ministro, sono un’altra cosa e fanno capo al ministero dell’Interno e alle sue strutture.

Pubblicità
Pubblicità

Il sindaco di Dimaro Andrea Lazzaroni ha accolto i due ministri e il presidente della provincia autonoma di Trento Fugatti in Municipio, dove erano presenti anche gli amministratori locali e alcuni consiglieri provinciali.

Quello che ci è capitato – ha detto il sindaco – ci ha lasciato una ferita profonda oltre che una grave perdita, ma ci siamo rialzati. Non ci siamo mai sentiti soli ed abbiamo potuto apprezzare il significato della parola solidarietà. Ci sono stati vicini sia la Provincia, con le sue strutture della Protezione Civile, che lo Stato. Abbiamo Bisogno di ricostruire ma anche di realizzare opere di difesa per la prevenzione. Il nostro è un paese turistico che ha un ruolo importante per tutta la valle”.

“Dimaro – ha ricordato il presidente Fugatti – è stato il comune più colpito dal maltempo, sia in termini umani che economici. Con forza e coraggio straordinari questa comunità, sostenuta da tutto il Trentino, ha affrontato una situazione pesantissima. Ma sono molte le zone che il maltempo ha colpito, in particolare le valli di Fiemme e Fassa, il Primiero, la Valsugana, il Pinetano. La prima stima dei danni si attesta sui 250-300 milioni. Ci conforta molto la presenza, qui oggi, del Governo perché è un forte segnale di attenzione al territorio”.

Il ministro Fraccaro ha ricordato i tre motivi della visita a Dimaro: per ringraziare il comune per come ha gestito l’emergenza assieme a tutta la comunità; per ribadire, assieme al ministro Costa, quanto sia importante investire sul territorio e fare prevenzione; per dare risposte concrete, in termini di risorse.

Fraccaro ha annunciato che , a metà febbraio, il Governo stanzierà 200 milioni di euro per risarcire i privati in modo forfettario.

A questo seguirà un altro stanziamento di 474 milioni di euro per i risarcimenti in base agli effettivi danni e 2,6 miliardi in tre anni per il dissesto idrogeologico. Parte di queste risorse arriverà in Trentino.

Da parte sua il ministro Costa ha definito doverosa la sua presenza a Dimaro, visto quello che è successo e ha ricordato quando da ragazzo, in occasione del terremoto dell’Irpinia, ha avvertito quanto sia importante il senso di comunità di fronte a fenomeni così gravi. Ha ribadito la volontà di investire in investire in prevenzione e in opere di difesa del territorio, soprattutto attraverso progetti velocemente cantierabili.

“Vediamo positivamente – ha aggiunto Fugatti – una sperimentazione sui grandi carnivori, ma qui c’è un problema di numeri e di pericolosità di alcuni esemplari che è diventato importante anche sotto il profilo dell’ordine pubblico, visto che abbiamo avuto i lupi vicino alle case”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • VIDEO – Scegliere il mondo come ufficio e diventare nomadi digitali: intervista ad Armando Costantino
    Negli ultimi anni, la tentazione sempre più frequente del “mollo tutto” combinata  all’aumento dello smart working ha creato una nuova tendenza all’interno del panorama lavorativo: i nomadi digitali, conosciuti anche come fulltimers. Persone che hanno scelto di spostare la loro casa in camper e il loro ufficio nel mondo, investendo su loro stessi per riprendersi […]
  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]

Categorie

di tendenza