Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Il Caseificio Coredo, la fondazione Mach, e le lezioni di morale di Gianpaolo Gaiarin

Pubblicato

-

Il signor Gianpaolo Gaiarin ha commentato su Facebook l’articolo pubblicato dal nostro giornale, intitolato “Caseificio di Coredo, Fondazione Mach, Comune Predaia: un intreccio istituzionale troppo «pericoloso»”, con le seguenti frasi:Spett. “lavocedeltrentino.it”. «Libertà è poter scegliere. La vostra libertà è continuare a pubblicare la “notizia” relativa a Caseificio di Coredo, Fondazione Mach, Comune Predaia: un intreccio istituzionale troppo «pericoloso». Conosco quello che c’è scritto: non è una notizia, è giocare con il dolore di un dramma. La mia Libertà è non voler avere più a che fare con voi. E comunicarlo a chi mi conosce. Notizia vecchia. E chiedo ancora, che cavolo c’entra la Fondazione in tutto questo?»

Nell’articolo si raccontavano gli intrecci fra la Fondazione Mach ed il caseificio di Coredo ed in particolare:

– che la fondazione a controllo pubblico ha provveduto, per gli anni 2015, 2016, 2017, 2018 tramite l’affidamento diretto in economia l’acquisto di latte crudo. Nelle procedure di affidamento risulta sempre un unico invitato, un unico partecipante e quindi un unico e ripetitivo aggiudicatario: il caseificio sociale di Coredo. All’azienda casearia è stato liquidato un importo annuo di 10.050€, per un totale nel triennio di 40.200€.

Pubblicità
Pubblicità

–  che anche l’azienda privata del Vicepresidente della latteria di Coredo Mirko Endrizzi, è stata premiata anch’essa dalla procedura “vinci facile“, infatti è stata l’unica invitata, l’unica partecipante alla procedura di affidamento diretto in economia per attività didattica e per la quale gli è stato corrisposto per gli anni 2015, 2016, 2018 l’importo totale di 7.500€.

Nell’articolo “criticato” dal prode Gaiarin, supportati dalla normativa, da svariati pareri, contestavamo il fatto che gli affidamenti della fondazione Mach all’”incarnato” Caseificio di Coredo per gli anni 2015, 2016, 2017, 2018 ed al suo Vicepresidente per gli anni 2015, 2016, 1018, potessero (ma ne siamo convinti) non rispettare le direttive nazionali e provinciali.

Dall’anno 2011 è stato attivato dalla fondazione Mach, un nuovo corso al fine di far nascere nuovi operatori agroalimentari (cantinieri, addetti alla lavorazione di carni e formaggi).

Pubblicità
Pubblicità

A seconda dell’indirizzo formativo percorso si può diventare cantiniere, oppure lavorare nelle macellerie come esperto nella lavorazione delle carni, nei caseifici come addetto alla produzione del formaggio e nei supermercati come specialista nella conservazione dei prodotti alimentari.

Pubblicità
Pubblicità

Gli affidamenti vengono giustificati come acquisti di latte crudo per esercitazione e per attività didattica, necessari probabilmente per poter svolgere i corsi sopra menzionati.

Il signor Gianpaolo Gaiarin è stato il responsabile Assistenza Tecnica Trentingrana Concast per poi in concomitanza dei nuovi corsi cambiare professione e diventare insegnante alla Fondazione Mach.

La sua professione viene esercitata utilizzando il latte crudo acquistato al caseificio di Coredo e dalle attività didattiche svolte presso l’azienda privata del Vicepresidente Mirko Endrizzi.

Il professore è famoso per i continui incensamenti dei formaggi a latte crudo, lo stesso prodotto nel quale è stato rinvenuto il batterio escherichia coli presso l’indagata latteria di Coredo che ha purtroppo portato tutt’ora un bambino a versare in condizioni di salute gravissime. 

Il professore abituato come si legge a dare lezioni, questa volta si merita un voto negativo e può essere tranquillamente rimandato meritandosi anche un bel 7 in condotta.

Dice di essere a conoscenza di quanto pubblicato, probabilmente perché nell’esercitare la sua professione utilizza il prodotto acquistato e magari il suo insegnamento prevede delle visite guidate all’azienda del vicepresidente (Mirko Endrizzi) e/o perché nelle settimane scorse della vicenda si è interessata anche l’ente di controllo?

Dice che quanto pubblicato nei giorni scorsi non è una notizia per poi smentirsi affermando che è una notizia vecchia, dimenticandosi, o forse, perché non ha letto con attenzione, che gli affidamenti per il 2018 sono stati resi pubblici sul sito della fondazione il 21 gennaio 2019 e di conseguenza la notizia non è vecchia.

Ed allora ci domandiamo (anche se conosciamo le risposte) se gli affidamenti sono stati confermati anche per il 2019, magari con qualche variazione di intestazione di provenienza?

Il latte acquistato proviene direttamente da un’azienda privata della Paganella o proviene direttamente dal caseificio?

Alla fondazione Mach viene prodotto Formaggio a latte crudo?

Successivamente il signor Gaiarin tenta di dare lezione di morale, dimenticandosi che non è lui che deve giudicare se stiamo giocando con un dramma ma altre persone, gli ricordiamo inoltre che al momento siamo stati gli unici ad anticipare il nome del caseificio seppur anche le altre fonti d’informazione ne erano a conoscenza e questo è un atto di verità.

Abbiamo il massimo rispetto per i nostri lettori e lettrici, ma se il signor Gaiarin non vuole più avere a che fare con noi ce ne faremo tranquillamente una ragione, noi continueremo a pubblicare liberamente quello che riteniamo opportuno o quello che altri nascondono.

La fondazione Mach per procedere ad affidamenti a trattativa diretta deve rispettare l’art. 21 della L.P. 19.7.1990, n. 23, 2° comma, lettera h) e 4° comma, secondo il quale il contratto può essere concluso mediante trattativa privata con il soggetto o la ditta ritenuti idonei. La fondazione Mach quindi ha ritenuto idonea un’azienda (caseificio di Coredo) indagata per svariati reati penali.

Sicuramente era il caso di attendere, per una più che elementare valutazione precauzionale, la conclusione delle indagini prima di affidare gli incarichi “certificando” invece l’idoneità di un’azienda sotto inchiesta.

Come si comporterà la fondazione se i responsabili del caseificio vengono rimandati a giudizio dalla procura?

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]

Categorie

di tendenza