Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

«Io non dimentico»: al «Pascoli» di Povo l’installazione Artistica nel ricordo della Shoah dei bambini

Pubblicato

-

Si tratta di un’opera nata da un’idea semplice e allo stesso tempo profonda e complessa: la Shoah dei bambini, nei campi di concentramento ma anche oggigiorno, in zone di guerra o in fondo al mare.

Bambini a cui non solo viene tolta la vita, ma viene anche negato un diritto, quello al gioco: il gioco come valore, come compagnia fondamentale lungo il percorso dell’esistenza, tanto importante da permettere, a volte, persino la sopravvivenza in condizioni difficilissime, come nel caso di Fred Lessing, la cui storia viene narrata in un libro toccante, “L’orsetto di Fred”, di I. Argaman, che è il motivo conduttore dell’installazione dell’artista Marco Grazioli, esposta in questi giorni presso la scuola secondaria di primo grado “G. Pascoli” di Povo (Trento).

Dopo aver richiesto a tutti gli alunni di donare peluches e giochi vecchi, il prof. Grazioli ha sfruttato la naturale oscurità di un corridoio all’ultimo piano della scuola, potenziandola con uno sbarramento iniziale dato da tre armadi collocati in modo strategico, per esporre tutti i giocattoli ricevuti non solo su un’installazione centrale, ottenuta da due ordini di tavoli uno sull’altro, ma anche per terra e negli angoli, uniti a libri disposti a caso sul pavimento, a formare un ingombro che ostacola il percorso del visitatore intorno all’espositore centrale.

Pubblicità
Pubblicità

Nella quasi totale oscurità, con una musica che gli giunge da un MP3 attraverso le cuffie che gli saranno consegnate all’ingresso, in solitudine (si entra uno alla volta) e con una torcia in mano per illuminare i dettagli che preferirà, l’utente si ritrova in un’atmosfera irreale e toccante e, cercando istintivamente di non calpestare gli orsetti e i libri, come se fossero esseriviventi, vede i post-it che gli alunni hanno riempito di commenti e attaccato alle pareti, raggiunge un video che rimanda continuamente foto, non dei morti nei lager, ma delle famiglie ebree nei tempi felici del “prima”, e infine – tornando indietro verso l’uscita – scorge un ologramma nel buio, una farfalla colorata, che si muove irreale a suggerire il ricordo di tanti bambini, come “farfalle silenti”.

Una lavagnetta magnetica per bambini con una scritta, “a Edith 44074”, ci racconta poi a chi Grazioli dedica l’opera: Edith Stein, (foto) ebrea convertita al cattolicesimo e divenuta monaca, vittima della Shoah ad Auschwitz col numero di matricola 44074.

“Con i tuoi occhi cercherò il domani, con i nostri occhi sarai viva per sempre”.

Aperta sabato 26/1 ore 9-12, lunedì 28/1, martedì 29/1 e mercoledì 30/1 dalle 14,30 alle 16,30

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]
  • Australia in lockdown e senza turisti: i sub decidono di ripopolare la Grande Barriera Corallina
    Quando, a causa di un’emergenza sanitaria mondiale i turisti non ci sono, la natura risorge e ne approfitta per riappropriarsi degli spazi o, più incredibilmente concedere alla mano umana di rallentare il declino di alcune delle zone più belle del mondo. Si tratta della Grande barriera Corallina al largo delle coste australiane che, a causa […]
  • Arriva il caldo: è tempo di bevande e cibi detox in vista dell’estate
    Dopo due mesi di pizze, focacce e torte, è tempo di rimettersi in forma in vista dell’estate. Questo, non solo perché è “bello” essere in forma ed avere un bel fisico da sfoggiare, ma anche perché seguire un’alimentazione corretta ed uno stile di vita sano sono fondamentali per mantenere al meglio il nostro corpo e […]

Categorie

di tendenza