Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Il vescovo Lauro in visita alle 10 parrocchie del perginese

Pubblicato

-

L’arcivescovo Lauro è intervenuto martedì sera a Pergine all’incontro degli appartenenti del Consiglio pastorale e dei Comitati delle dieci parrocchie affidate a don Antonio Brugnara.

“La Chiesa, ha detto don Lauro, deve diventare sempre più missionaria sul territorio”

Ripartire dai pilastri della comunità degli Atti degli Apostoli: parola di Dio, vita comunitaria, frazione del pane, preghiera.

PubblicitàPubblicità

Sono questi i fondamentali del nuovo volto della Chiesa secondo la ricetta del vescovo Lauro, intervenuto martedì sera a Pergine incontrando gli appartenenti del consiglio pastorale e dei comitati delle dieci parrocchie ora affidate a don Antonio Brugnara.

Un incontro che chiude una prima parte di percorso già iniziato insieme l’anno scorso, una prima “prova di comunità” per una Chiesa che affronta la sfida dei tempi, e si rigenera.

Una Chiesa, come ha detto don Lauro, che deve diventare in un certo senso missionaria sul nostro territorio: Chiesa intesa non più come organizzazione, ma come “prolunga di Gesù di Nazareth”, con attore principale lo Spirito Santo.

Pubblicità
Pubblicità

Le dieci parrocchie del perginese, nei loro primi incontri comuni, hanno gettato le basi per questo nuovo corso, sintetizzabile nella frase “passare da comunità di confini a comunità di persone”, nel quale le parrocchie non guardino più al territorio-recinto ma siano aperte.

Sulla base di questo, don Lauro non si è lasciato sfuggire l’entusiasmo arrivando a proporre che il perginese diventi una sorta di “laboratorio sperimentale” nel quale mettere già in campo il nuovo volto della Chiesa. “La vostra zona -ha detto il vescovo- è di per sé geograficamente facilitata per l’interazione fra comunità rispetto ad altri territori. Vedrei quindi la possibilità di usare questo percorso come modello per la Diocesi”.

Diocesi, non lo si è nascosto, che deve affrontare la carenza di sacerdoti come prima, vera emergenza: “Io non ho più preti -ha proseguito don Tisi- e fra cinque anni mi resteranno solo una sessantina di sacerdoti attivi. Già ora ben 108 preti non celebrano più nelle parrocchie e si sono ritirati, per anzianità o altro. Ma sono convinto che fra cinque anni quel numero di sacerdoti sarà sufficiente per il numero di fedeli che parteciperanno alle messe. Non importa infatti il numero delle persone, ma il modo in cui la Chiesa si presenterà”.

Unica preoccupazione da cui guardarsi bene, secondo il vescovo, è la rassegnazione: la sfida che si ha di fronte è infatti anche un’opportunità da non lasciarsi sfuggire, con la Chiesa che deve testimoniare comunità, appartenenza, accoglienza.

Nel perginese quindi, dieci parrocchie, o meglio dieci “fuochi” devono imparare a creare relazioni al loro interno e farsi carico dei problemi del territorio. Comunità missionarie quindi e non erogatrici di servizi.

Comunità nelle quali gustare di essere Chiesa, al di là della presenza di un sacerdote. “Questo -ha proseguito don Tisi- ce lo testimoniano quelle zone ora rette da amministratori parrocchiali, magari anche da due anni. Quando sono diventato sacerdote io, una situazione del genere era impensabile. Oggi invece la contingenza delle cose ce l’ha chiesta, e le comunità si sono adeguate, non sono rimaste ferme”.

Comunità che solo così saranno proiettate verso il futuro e non saranno destinate a diventare musei.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: Paziente Virtuale evita i test sugli animali
    Grazie alle diverse ricerche ed ai numerosi studi dell’Università di Catania, si rafforza il filo della comunicazione tra il clinico e il laboratorio, dando vita al progetto del Paziente Virtuale. Un progetto completamente italiano che potrebbe finalmente evitare la sperimentazione animale, necessaria per testare farmaci e vaccini anche contro il più recente Coronavirus. Infatti, per […]
  • Sconti e voli gratis ai viaggiatori se bambini piangono o disturbano in aereo, l’idea di una compagnia aerea americana
    Sembra incredibile, ma il binomio aereo – neonato, si posiziona tra i primi posti come motivo di fastidio e disturbo per molti viaggiatori, portando una compagnia area alla decisione di far volare gratis i passeggeri che si trovavano a viaggiare con bambini piangenti a bordo. Ad ovviare questo il problema è JetBlue Airways la compagnia aerea […]
  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]

Categorie

di tendenza