Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

Itas Trentino in Final Four di Coppa Italia, battuta 3 a 0 Calzedonia

Pubblicato

-

Per la decima stagione consecutiva (la dodicesima assoluta) l’Itas Trentino sarà fra le protagoniste della Final Four di Coppa Italia.

La certezza della presenza nel weekend del 9-10 febbraio all’UnipolArena di Bologna, che assegnerà l’edizione numero 41 del massimo trofeo nazionale, è arrivata stasera grazie al rotondo successo  nel derby dell’Adige con la Calzedonia Verona nella gara unica dei quarti di finale giocata alla BLM Group Arena; in semifinale l’avversario da affrontare sarà la vincente della sfida fra Civitanova e Monza, in programma giovedì alle 20.30 nelle Marche.

In un sol colpo la squadra di Lorenzetti ha così voltato pagina rispetto al rovescio casalingo in SuperLega patito domenica contro la stessa Cucine Lube e centrato un altro obiettivo stagionale: confermarsi fra le prime quattro squadre della competizione, come le accade senza pause dal 2010.

Pubblicità
Pubblicità

Il 3-0 con cui la squadra di Lorenzetti ha avuto ragione del suo glorioso passato, composto dagli ex Grbic, Solé, Birarelli, De Pandis e Kaziyski (alla prima alla BLM Group Arena di Trento da avversario), è stato un risultato corretto e costruito principalmente nel primo set. I padroni di casa ci hanno infatti messo la prima metà del parziale di apertura a sciogliere la tensione; recuperato un iniziale svantaggio di 2-5, piano piano l’Itas Trentino è tornata a giocare la pallavolo bella ed efficace che ha messo in mostra sovente nelle precedenti ventidue gare ed è diventata padrona del campo, trascinata da Russell (mvp con 17 punti ed il 54% in attacco oltre a due ace) e Lisinac (12 con 3 muri, 1 ace ed il 73%). In grande ripresa anche Kovacevic (11 palloni vincenti) ed ennesima conferma ad alti livelli per Giannelli (1 muro, 100% a rete e due ace). Da circoletto rosso la prova del servizio trentino, a segno nove volte a fronte di appena sette errori (miglior prestazione stagionale).

La cronaca della gara. Per la sfida da dentro o fuori, Angelo Lorenzetti si affida alla formazione tipo: Giannelli agisce in regia, Vettori come opposto, Kovacevic schiaccia in banda in diagonale a Russell, Lisinac e Candellaro al centro, Grebennikov libero.

Nello starting six di Verona il nome più atteso è quello di Matey Kaziyski (premiato ed applauditissimo prima del fischio d’inizio per la prima partita da ex a Trento), che Grbic schiera in posto 4 assieme a Manavi.

Pubblicità
Pubblicità

Spirito al palleggio, Boyer opposto, Alletti e Solé al centro e De Pandis libero completano lo schieramento degli scaligeri.

L’impatto migliore sul match lo hanno gli ospiti, che proprio con il bulgaro e Boyer scattano in maniera davvero efficace dai blocchi di partenza (2-5); Trento però non si fa intimorire troppo e con Russell recupera in fretta terreno (6-8) e pareggia i conti a quota 10 con un muro di Vettori sullo stesso Kaziyski.

Pubblicità
Pubblicità

Un block di Boyer sul posto 4 americano offre un nuovo spunto agli scaligeri (11-13), ma Aaron prima e Vettori poi (ace) impattano di nuovo i conti e consentono a Kovacevic (pipe) di invertire la rotta (16-15).

Il time out di Grbic non sistema la situazione nella metà campo scaligera perché poi arrivano i break point firmati dall’opposto emiliano, Lisinac e Giannelli (col muro) per il 21-17.

Il cospicuo vantaggio conquistato dagli iridati consente loro di gestire le fasi finali del parziale senza troppe apprensioni (23-19) e di andare al cambio di campo sul 25-20 (errore di Kaziyski in battuta).

Il copione si ripete nel secondo set; Verona inizia alla grande con Boyer (0-3), ma stavolta Trento la riprende subito (5-6) e mette la freccia già sul 10-7 con un Vettori scatenato dalla linea dei nove metri. Grbic interrompe il gioco, ma l’Itas Trentino è un treno in corsa che raccoglie ogni occasione di break point (12-8, 16-9), approfittando anche delle tante sbavature scaligere e nemmeno i frequenti cambi proposti dal tecnico ospite riescono a tamponare la situazione (21-10, due ace consecutivi di Giannelli). Il 2-0 arriva già sul 25-12.

La Calzedonia rimette il naso avanti nel terzo set sul 9-11 sfruttando un buon momento di Boyer ed un inizio di set nuovamente sui binari dell’equilibrio (6-6). Vettori fiuta il pericolo ed in battuta torna a far male alla seconda linea ospite (13-13 e poi 15-13); gli iridati proteggono il vantaggio sino al 19-17, poi un errore di Russell rimette tutto in discussione (19-19, primo time out della serata di Lorenzetti). Ci pensano Kovacevic (pipe e ace per il 22-19) a far respirare i padroni di casa, che non sprecano più nulla e chiudono il discorso definitivamente sul 25-21 (primo tempo di Candellaro).

   

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]

Categorie

di tendenza