Connect with us
Pubblicità

Lo sport in provincia

Esordio positivo di Loris Bodo, il Trento supera 3 a 2 il Cjarlins Muzane

Pubblicato

-

Un Trento tutto cuore e grinta torna ad assaporare il dolcissimo gusto della vittoria: al “Briamasco” i gialloblù superano per 3 a 2 il Cjarlins Muzane nella terza giornata del girone di ritorno e salgono a quota 16 in classifica.

L’esordio del neotecnico Loris Bodo coincide con la miglior prestazione stagionale degli aquilotti, che vanno sotto, rimontano, vengono nuovamente raggiunti, ma al 90′ trovano il gol partita grazie alla rete di Cristofoli, autore di una pregevole doppietta.

Domenica prossima trasferta in terra altoatesina per affrontare la Virtus Bolzano nel derby regionale

Pubblicità
Pubblicità

Cronaca della partita – Il neotecnico Loris Bodo si affida al “4-3-3”: Barosi difende i pali della porta gialloblù, mentre la retroguardia è formata da Carella e Mureno sulle corsie esterne con Panariello e Sabato al centro. In mezzo al campo Bertaso agisce da playmaker con Trevisan e Paoli interni e in avanti Cristofoli guida il tridente con Petrilli e Baronio a supporto.

Inizio volitivo e propositivo da parte del Trento che spinge, sfruttando soprattutto le corsie laterali. Al 4′ Mureno scende sulla sinistra e poi crossa in area piccola con il portiere friulano Scordino che anticipa Cristofoli con un’uscita a terra. Il Cjarlins Muzane non resta a guardare e reagisce: all’11’ batti e ribatti in area gialloblù con Barosi bravissimo a stoppare Smrtnik.

I ritmi sono elevati: al 13′ Cristofoli non arriva sul traversone di Trevisan e, subito dopo, Bertaso ci prova da fuori area con Scordino che blocca distendendosi sulla propria destra.

Al 20′ altro traversone dalla corsia di sinistra per Cristofoli, anticipato da Pisani che devia la sfera oltre il fondo, mentre al minuto 25 Mureno si mette in proprio, controlla e poi lascia partire un gran sinistro da venticinque metri che si perde a lato non di molto del palo alla destra di Scordino. La squadra ospite si affida soprattutto alla catena di sinistra: al 25′ Facchinutti scende sulla corsia di competenza e centra rasoterra con Sabato che anticipa tutti e mette in calcio d’angolo.

Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina veloce ripartenza dei gialloblù con Petrilli che entra in area e poi va a terra dopo un contatto con un difensore, ma l’arbitro lascia giocare.

Il Cjarlins Muzane torna a farsi pericoloso sei minuti più tardi: azione in ripartenza degli ospiti e gran conclusione da destra di Smrtnik che chiama Barosi ad una grande parata.

La ripresa si apre con i friulani subito in avanti e, dopo nemmeno un giro di lancette, Barosi contrasta efficacemente in uscita Smrtnik con Sabato che completa il disimpegno e allontana la sfera.

Il Trento non sta a guardare e replica immediatamente: traversone dalla sinistra di Mureno per Paoli che cerca la battuta di prima intenzione con la sfera che termina alta oltre la traversa. Si cambia fronte e la formazione ospite passa a condurre grazie ad un pezzo di bravura dell’attaccante Kabine, che da fuori area lascia partire una gran conclusione che s’insacca nell’angolino basso con Barosi incolpevole.

Il Trento reagisce immediatamente e si getta nella metà campo avversaria e al 60′ arriva il meritato pareggio. Calcio d’angolo dalla sinistra e imperioso stacco sul secondo palo di Panariello che batte Scordino.

Il momento è più che propizio per la squadra di Loris Bodo, che subito dopo sfiora il vantaggio: cross da sinistra di Petrilli e deviazione sottomisura di Cristofoli, che anticipa tutti ma non trova la porta. Passano altri due minuti e al 64′ il Trento va ancora ad un passo dal vantaggio con Cristofoli che lavora ottimamente il pallone al limite dell’area e poi premia la sovrapposizione di Baronio che batte in diagonale ma Scordino è miracoloso nell’intervento a terra.

Al minuto 66 il due a uno è servito: Trevisan recupera un gran pallone sulla trequarti e serve Bertaso che pesca in verticale Cristofoli, che entra in area da sinistra e poi insacca con un perfetto diagonale. Il Cjarlins Muzane accusa il colpo e prova a riorganizzarsi, trovando il pareggio al 71′: palla scodellata in area per Smrtnik, che si libera con un fallo, non ravvisato dal direttore di gara, di Carella e batte Barosi in uscita.

Il match si trascina verso la fine, ma il Trento vuole fortemente la vittoria e al 90′ ecco che i gialloblù trovano il nuovo e meritato vantaggio. Palla in area per Cristofoli che batte in diagonale, Scordino fa il miracolo ma l’azione resta viva con Roveretto che calcia a botta sicura da pochi metri con un difensore friulano che riesce miracolosamente a respingere nei pressi della linea.

Non è finita: la sfera torna al centro sui piedi di Cristofoli, che da due passi insacca la rete del tre a due.

Si gioca sino al 97′ con gli ospiti nervosissimi, ma il risultato non cambia più: il Trento vince 3 a 2 e sale a quota 16 in classifica. Domenica prossima derby in terra altoatesina contro la Virtus Bolzano.

Il tabellino.

TRENTO – CJARLINS MUZANE 3-2

TRENTO (4-3-3): Barosi; Carella (41’st Romagna), Panariello, Sabato, Mureno; Trevisan, Bertaso (34’st Zucchini), Paoli; Baronio (41’st Ferraglia), Cristofoli, Petrilli (31’st Roveretto).
A disposizione: Guadagnin, Spiro, Badjan, Frulla, Islami.
Allenatore: Loris Bodo.
CJARLINS MUZANE (4-3-3): Scordino; Zuliani, Pisani, Politti, Facchinutti; Dussi, Migliorini (34’st Moras), Spetic; Bussi, Smrtnik, Kabine.
A disposizione: Calligaro, Massaro, Parpinel, Zavan, Cudicio, Ruffo, Pez, Del Piccolo.
Allenatore: Stefano De Agostini.
ARBITRO: Calvi di Bergamo (Santini di Savona e Fuccaro di Genova).
RETI: 5’st Kabine (C), 15’st Panariello (T), 21’st Cristofoli (T), 26’st Smrtnik (C), 45′ Cristofoli (T).
NOTE: giornata fredda ma soleggiata. Campo in buone condizioni. Spettatori 400 circa. Ammoniti Migliorini (C) e Dussi (C), entrambi per gioco falloso. Calci d’angolo 5 a 5. Recupero 0′ + 4′

Pubblicità
Pubblicità

Lo sport in provincia

A Pasquetta l’Itas Trentino gioca gara 3 di semifinale Play Off. Vietato perdere

Pubblicato

-

Si gioca nella serata di Pasquetta (lunedì 22 aprile) alla BLM Group Arena di Trento gara 3 di Semifinale Play Off Scudetto Credem Banca 2019.

L’Itas Trentino riceverà la visita della Cucine Lube Civitanova, andando a caccia della vittoria che le consentirebbe di tenere aperta la serie che si articola al meglio delle cinque partite e che vede avanti i marchigiani per 0-2.

Fischio d’inizio previsto per le ore 18.30.

Pubblicità
Pubblicità

Senza più possibilità di sbagliare, la formazione Campione del Mondo si ripresenta di fronte al proprio pubblico per provare ad invertire la tendenza e protrarre il confronto almeno sino alla quarta sfida – da giocare eventualmente di nuovo nelle Marche giovedì 25 aprile.

In caso contrario, la stagione gialloblù si concluderebbe alla ventiquattresima partita ufficiale di fronte al proprio pubblico.

“Gara 2 ha mostrato una differenza più marcata fra le due formazioni rispetto a quanto si era visto invece in gara 1 – ha spiegato l’allenatore gialloblù Angelo Lorenzetti presentando l’appuntamento – ; in battuta e nella fase di cambiopalla non siamo riusciti ad incidere come invece ci era riuscito martedì scorso e per riavvicinarci all’avversario dobbiamo riuscire a tornare ad essere efficaci in questi aspetti del nostro gioco. Vogliamo allungare la serie e disputare un’altra sfida a Civitanova, per essere ancora protagonisti. Ci proveremo di nuovo”.

L’Itas Trentino si presenterà al completo a questo appuntamento, che verrà preparato svolgendo un allenamento anche nel pomeriggio di Pasqua, fra le ore 16 e le ore 18, alla BLM Group Arena e la classica rifinitura nella mattinata di lunedì.

La partita sarà diretta da Giorgio Gnani, primo arbitro di Ferrara, e Dominga Lot, secondo fischietto di San Donà di Piave (Treviso).

Per Gnani, in massima categoria dal 1997 ed internazionale dal 2006, si tratterà della diciannovesima direzione stagionale; fra queste anche un doppio Trento-Padova 3-0 (23 febbraio e 13 aprile).

Per la Lot, in Serie A dal 2010 ed internazionale dal 2017, quindicesima partita di SuperLega 2018/19, fra cui Trento-Vibo 3-0 dell’1 novembre, Trento-Perugia 3-0 del 5 gennaio e Trento-Ravenna 3-0 del 10 marzo.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Lo sport in provincia

Basket serie D: Trento vince la sfida per il secondo posto, fiato sospeso per la quarta piazza dei playoff

Pubblicato

-

Con la vittoria della Virtus Alto Garda ai danni del Villafranca, l’assegnazione definitiva del quarto posto – ultima possibilità di qualificazione alla griglia play off – si deciderà solo al termine dell’ultima giornata del Girone Orologio.

Un turno del tutto particolare perché si giocherà dal 16 al 30 aprile tra anticipi, pausa pasquale, turni regolari e posticipi.

Attualmente sono due i punti che separano Virtus Riva da Villafranca, ma la situazione potrebbe cambiare solamente se il team veronese dovesse perdere in casa con lo Junior Basket Rovereto.

Pubblicità
Pubblicità

Il risultato più realistico però è quello di una vittoria sia per Villafranca che per la Virtus Alto Garda di scena a Merano.

Per il resto i Piani hanno asfaltato secondo previsioni il Charly Merano; il Gs Riva 2018 ha conquistato una bella vittoria ai danni dello Junior Basket Rovereto ed il Cus Trento ha vinto facilmente lo spareggio per il secondo posto. (qui gli highlights della partita)

In semifinale play off l’avversario sarà comunque Gardolo con l’unico vantaggio che l’eventuale gara 5 sarà giocata alla palestra Sambapolis in casa Cus.

Mentre la partita Pergine Audace – Europa Bolzano è stata posticipata al 24 aprile.

RISULTATI: Gs Riva 2018 – Junior Basket Rovereto 81 – 57. Piani Bolzano – Charly Merano 101 – 42. Pergine Audace – Europa Bolzano posticipata al 24 aprile. Cus Trento – Gardolo 85 – 71. Virtus Alto Garda – Psg Villafranca 82 – 73.

CLASSIFICA: Piani Bolzano 50. Cus Trento 42. Gardolo 40. Psg Villafranca 28. Virtus Alto Garda 26. Gs Riva 2018 24. Pergine Audace e Jinior Basket Rovereto 16. Europa Bolzano 14. Charli Merano -1.

Gli highlights della partita fra Cus Trento e Gardolo 

BEST PLAYS CUS TRENTO VS GARDOLO

Gepostet von Cus Trento basket am Samstag, 13. April 2019

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Lo sport in provincia

MTB: Cinte Tesino – Tesino Lagorai Bike XC diventa prova Campionato italiano interforze ACSI

Pubblicato

-

Dopo la conferma della seconda edizione della manifestazione riservata alle “ruote grasseTesino Lagorai Bike Xc  cui la nostra testata aveva dato ampio spazio, un notevole salto di qualità attenderà l’edizione 2019.

E’ di queste ore infatti l’ufficializzazione da parte del Team Sella Bike presieduto da Ingrid Tezzele che la manifestazione sportiva sarà prova di Campionato Italiano interforze cross country Mtb 2019 ACSI

Un riconoscimento importante ed una nuova sfida per la comunità di Cinte Tesino che in queste ore ha messo in moto la macchina organizzativa coordinata dagli ideatori ed organizzatori  della prima edizione Sunil Pellanda e Mirco Mezzanotte in sinergia con il comune di Cinte Tesino

Pubblicità
Pubblicità

Alla manifestazione potranno partecipare tutti gli atleti tesserati ACSI Ciclismo, FCI e tutti gli enti di promozione sportiva convenzionati delle categorie previste dal regolamento tecnico ACSI inoltre,  potranno partecipare alla manifestazione gli atleti in possesso di certificato medico di idoneità alla pratica agonistica per lo sport del ciclismo e mtb.

Per quel che concerne il Campionato Italiano Interforze potranno partecipare gli appartenenti ed ex appartenenti alle forze dell’Ordine: Esercito, Carabinieri, Marina Militare, Aereonautica, Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Polizia Municipale e Corpo Permanente dei Vigili del Fuoco che dovranno esibire al momento dell’iscrizione la tessera di riconoscimento.

Ancora una volta il percorso si snoderà nel suggestivo borgo di Cinte Tesino su di un percorso che si snoderà per circa 1800 metri all’interno dell’abitato della Conca da ripetere più volte tra vie e piazzette nel centro del paese.

 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • PubblicitàPubblicità

Categorie

di tendenza