Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

La festa di San Romedio tra tradizione, curiosità e il “Cammino nella notte”

Pubblicato

-

Il santuario di San Romedio illuminato con centinaia di lumini (foto Pineta Hotels)

Due giorni per festeggiare il taumaturgo ed eremita San Romedio. Il 15 gennaio di ogni anno, la comunità religiosa del Santuario propone un percorso religioso lungo due giorni: il 14 sera, infatti, è dedicato alla riflessione con l’ormai tradizionale “Cammino nella notte”, itinerario a piedi dalla Basilica di Sanzeno fino a San Romedio. Si tratta di un pellegrinaggio adatto a tutte le età e animato da brevi spunti di riflessione.

Quest’anno, pensando alla Chiesa che ha dedicato grande attenzione al mondo giovanile, celebrando un sinodo apposta per loro, gli spunti partiranno dal pianeta giovani per rivolgersi però a tutti: “La parola ai giovani: parole per i giovani”.

Saranno cinque le tappe corrispondenti ad altrettanti spunti di animazione che saranno curati a due voci da padre Giorgio, priore di San Romedio, in tandem col giovane filosofo romagnolo Gianmaria Beccari, che da tempo si occupa di animare di contenuti e messaggi quelle che lui chiama passeggiate filosofiche.

PubblicitàPubblicità

Il santuario sarà illuminato da centinaia di lumini, in grado di creare un’atmosfera particolarmente affascinante e suggestiva.

Si tratta di un evento che registra una sempre più numerosa partecipazione. L’edizione scorsa ha visto la presenza di più di 1.200 persone, provenienti anche da lontano.

Per partecipare non sono richieste iscrizioni o altre modalità: basta presentarsi alla partenza e unirsi al gruppo itinerante. Chi ha la possibilità, può dotarsi di torcia elettrica.

L’orario prevede il ritrovo per la partenza alle 19.30 alla Basilica di Sanzeno e l’arrivo all’eremo dopo circa due ore di cammino. Al termine verrà offerto a tutti tè caldo e vin brulé e, per chi desidera, ci sarà a disposizione un pulmino per il rientro.

All’arrivo quest’anno ci sarà una piacevole accoglienza musicale curata dal giovane Gabriele Mongardi di Imola, esecutore e autore di musica con chitarra acustica e canto ispirati al rapporto uomo-natura, inteso in senso esteriore ma anche come ricerca introspettiva della solitudine dell’uomo di oggi. Un percorso, dunque, particolarmente adatto al contesto.

Martedì 15 gennaio, poi, verranno celebrate le tre S. Messe, destinate a ricordare le mirabili gesta del Santo, previste in santuario alle 9, alle 11 e alle 16. La funzione solenne delle 11 sarà presieduta da mons. Lauro Tisi, arcivescovo di Trento, e sarà animata dal canto del Coro parrocchiale di Tassullo con la presenza delle autorità civili.

Farà da cornice alla festa la tradizione del “pasto del pellegrino”, che da oltre mezzo secolo viene riconosciuta nel piatto tipico delle trippe.

Per tutta la giornata si potrà accedere all’Eremo di San Romedio tramite il servizio di bus navetta messo a disposizione gratuitamente – dalle 8.30 alle 17.30 – dalle amministrazioni comunali di Sanzeno, Predaia e Romeno.

SAN ROMEDIO – Di lui sappiamo che, originario di Thaur, vicino a Innsbruck, fu attirato in Trentino, a Sanzeno, dalla grande fama dei Ss. Martiri Sisinio, Martirio e Alessandro, testimoni della vita cristiana fino all’effusione del sangue nel lontano 397 D.C.

Romedio si fermò nei pressi di Sanzeno intorno all’anno mille, di ritorno da un pellegrinaggio alla tomba dell’apostolo Pietro a Roma. Divenne qui un punto di riferimento per la gente del posto che accorreva a lui per consigli spirituali. Dopo la morte fu fatto Santo a furor di popolo, tanta era la sua buona fama tra i fedeli che numerosi si recavano a chiedere grazie, sulla cima della roccia dove lui viveva e poi fu sepolto.

IL “PERDON” DI SANZENO – La pia tradizione del “Perdon” di Sanzeno, nata dal privilegio che il pontefice Urbano VIII concesse nel 1644 ad alcune chiese fuori Roma, tra le quali appunto la Basilica di Sanzeno, di ricevere quelle indulgenze che si potevano solitamente ottenere visitando la Basilica di S. Pietro a Roma, si svolgerà quest’anno con il seguente programma: venerdì 11 gennaio in Basilica alle 20 si terrà l’ormai tradizionale “Liturgia di guarigione delle memorie”, un percorso spirituale di preghiera e verifica della propria vita, con la liturgia che sarà animata dai canti del Gruppo Samuele; sabato 12 e domenica 13 ci sarà una S. Messa in più alle 14.30. I frati saranno a disposizione per le confessioni prima delle S. Messe.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Sabato 23 e domenica 24 la “Giornata internazionale delle guide turistiche” – Anche a Cles visite guidate gratuite

Pubblicato

-

Sabato 23 e domenica 24 febbraio 2019 si celebra in tutto il mondo la “Giornata internazionale delle guide turistiche”, istituita il 21 febbraio 1990 dalla World Federation of Tourist Guide Associations e promossa in Italia dall’Associazione Nazionale Guide Turistiche, in occasione della quale le Guide Turistiche abilitate si mettono a disposizione del pubblico offrendo visite guidate gratuite nei musei, luoghi storici e artistici.

Si focalizzerà l’attenzione su monumenti molto noti ma anche su beni poco conosciuti ed aperti eccezionalmente ai visitatori, con l’intento di divulgare la conoscenza di siti non oggetto dei grandi flussi turistici.

Anche l’Associazione Guide e Accompagnatori Turistici del Trentino, che da tanti anni collabora con il FAI (Fondo Ambiente Italiano) fornendo un preziosissimo aiuto di volontariato culturale in occasione dei grandi eventi, come le Giornate FAI di Primavera, ha organizzato una serie di visite in tutto il Trentino, e patrocinate dai Comuni di Cles, Riva del Garda, Rovereto e Trento.

PubblicitàPubblicità

Gli appuntamenti previsti a Cles sono i seguenti:

Sabato 23 febbraio 2019

– ore 15.00 Visita guidata di Palazzo Assessorile, a cura di Marlies Schute

Domenica 24 febbraio 2019

– ore 10.00 Visita guidata di Palazzo Assessorile, a cura di Antonina Filosa

– ore 11.30 Visita guidata della Chiesa di S. Tommaso a Dres, a cura di Antonina Filosa

– ore 17.00 Visita guidata alla mostra “Intrecci di seta. La manifattura Viesi di Cles”  (qui l’articolo Intrecci di seta) presso Palazzo Assessorile, a cura di Stefania Anello

L’ingresso è gratuito; programma completo di tutti gli appuntamenti in regione scaricabile dal sito del Comune di Cles

 

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Il Sindaco di Ruffrè indagato dalla Corte dei Conti per procurato danno erariale

Pubblicato

-

Donato Seppi, già consigliere regionale e provinciale di “Unitalia“, ora sindaco di Ruffrè (Alta Val di Non) è finito nel mirino della Corte dei Conti.

Il procuratore generale, al termine dell’indagine sull’utilizzazione dei fondi assegnati ai gruppi consiliari della Provincia di Bolzano, ha contestato al gruppo consiliare di “Unitalia“, di cui Seppi era consigliere, delle irregolarità, addebitandogli un procurato danno erariale di 132 mila euro che dovrà essere, però, confermato dalla magistratura contabile in sede giudicante.

In concreto l’attuale sindaco di Ruffrè Mendola è indagato per aver utilizzato irregolarmente i fondi pubblici destinati al suo gruppo politico tra il 2008 e il 2013.

Pubblicità
Pubblicità

Va precisato che, per il momento, si tratta solo di una richiesta dell’accusa e non la sentenza della giustizia contabile che avverrà in futuro.

Nella stessa inchiesta è coinvolto anche l’ex presidente della Giunta provinciale altoatesina Luis Durnwalder a cui è stato chiesto un risarcimento di 23mila euro per un periodo di pochi mese tra ottobre 2012 e marzo 2013.

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Sabato a Cles l’ottava edizione della passeggiata serale “El Lec de not”

Pubblicato

-

Sabato prossimo, 23 febbraio, a Cles si svolgerà l’ottava edizione della manifestazione “El Lec de not”, una passeggiata serale di circa 6 chilometri con partenza da Via Mattioli (sede Rione Prato). (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza