Connect with us
Pubblicità

Trento

All’Aquila non basta un gran primo tempo: vince Milano 86-78

Pubblicato

-

La Dolomiti Energia Trentino gioca un primo tempo di carattere e qualità ma complice un terribile terzo quarto da 25-11 di parziale cede al Forum contro la capolista Milano per 86-78: nella 14a giornata di campionato i bianconeri vedono interrompersi la striscia di quattro successi consecutivi che l’avevano fatta entrare nelle prime otto, e si giocheranno con Brindisi i punti per tentare l’accesso alle Final Eight di Coppa Italia.

Marble (14 punti) e Craft (10 e 9 assist) sono gli ultimi ad alzare bandiera bianca nel finale al Forum.

La Dolomiti Energia tornerà a giocare alla BLM Group Arena domenica 13 gennaio contro l’Happy Casa Brindisi: il match contro i pugliesi che chiuderà il girone di andata in Serie A, come detto, sarà determinante per definire la griglia delle Final Eight di Coppa Italia di metà febbraio.

Pubblicità
Pubblicità

La cronaca. I bianconeri approcciano bene il match, specialmente in difesa (4-8): Milano perde qualche pallone di troppo, ma appena ritrova ordine in attacco vola via grazie alle ottime percentuali al tiro e a qualche errore di troppo dei bianconeri.

Gomes e Mian provano ad “aprire la scatola” della difesa meneghina (13-10), ma dopo due canestri in penetrazione di capitan Cinciarini sono Craft e Jovanovic a pareggiare i conti a quota 18 dopo i primi 10’.

Pubblicità
Pubblicità

La Dolomiti Energia continua a mettere in difficoltà i padroni di casa grazie ad una difesa di ferro e grazie all’apporto offensivo della propria panchina: prima è Mian a far male alla difesa dell’AX (10 punti all’intervallo lungo per Fabio), poi è il turno di Jovanovic.

Il lungo serbo nel giorno del 25° compleanno segna 7 punti consecutivi che riportano avanti i bianconeri, compresa la prima tripla della stagione, e i primi 20’ si chiudono con gli ospiti avanti di una lunghezza sul 39-40.

Nel terzo quarto però la reazione della capolista è decisa: i bianconeri faticano a trovare ritmo offensivo, e mettere il freno a Della Valle e compagni quando Milano gioca in scioltezza è impresa complessa anche per una Dolomiti Energia magari imprecisa ma sempre dura a morire.

L’Armani Exchange produce un terzo periodo da 25-11 di parziale che caccia indietro l’Aquila, ma la partita è ancora tutta da vivere.

Marble e Craft ad alzare bandiera bianca non ci pensano nemmeno, Mian e Flaccadori non sono da meno: Milano è cinica ma ogni volta che abbassa di un’inezia la propria intensità si vede i bianconeri ritornare a tiro. La schiacciata di Gudaitis fa tirare al Forum un sospiro di sollievo: la capolista continua a volare, la Dolomiti Energia si giocherà le proprie chance di accesso alla Coppa Italia domenica prossima contro Brindisi.

MAURIZIO BUSCAGLIA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: «Abbiamo cercato di togliere Milano dalle proprie sicurezze nel primo tempo e ci siamo riusciti, ma non abbiamo saputo approfittarne del tutto arrivando all’intervallo lungo avanti solo di uno. Non abbiamo avuto mai grande energia o grande inerzia nel secondo tempo non siamo riusciti a cambiare marcia: abbiamo dato continuità ad alcuni aspetti su cui stiamo lavorando ma abbiamo forzato troppo in attacco e ci è mancata un po’ di capacità a crescere dentro la partita. Ora testa ed energie verso il match di domenica con Brindisi».

A|X Armani Exchange Milano 86

Dolomiti Energia Trentino 78

(18-18, 39-40; 64-51)

A|X Armani Exchange Milano: Micov 2, Milesi ne, Gudaitis 19, Bertans 5, Fontecchio 4, D’Ambrosio ne, Kuzminskas 13, Cinciarini 11, Burns, Jerrells 10, Omic 4, Della Valle 18. Coach Pianigiani.
Dolomiti Energia Trentino: Marble 14 (2/6, 2/3), Pascolo 6 (3/5), Mian 13 (2/5, 2/4), Forray 4 (2/6, 0/1), Craft 10 (5/9, 0/3), Mezzanotte ne, Gomes 5 (1/2, 1/4), Hogue 7 (3/6), Lechthaler 2 (1/1), Jovanović 9 (3/7, 1/1). Coach Buscaglia.

Arbitri: FilippiniWeidmann, Paglialunga. 
NOTE: Tiri da due: MIL 23/35, TRE 24/53. Tiri da tre: MIL 7/21, TRE 6/18. Tiri liberi: MIL 19/24, TRE12/16. Rimbalzi: MIL 40 (Kuzminskas 12), TRE 31 (Gomes 9). Assist: MIL 24 (Cinciarini 5), TRE 17 (Craft 9)Recuperi: MIL 4 (Jerrells 2), TRE 11 (Pascolo 4).

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]
  • Treni con cupole in vetro: l’esperienza di lusso per diventare i veri protagonisti del viaggio
    Se è vero che l’aereo rimane il mezzo di trasporto preferito da chi deve fare viaggi lunghi, è altrettanto evidente che i viaggiatori hanno riscoperto i numerosi vantaggi del trasporto su rotaia. Entrando nel cuore di ogni città, costeggiando i litorali e attraversando vallate e montagne, il treno ha la capacità di resuscitare il vero […]

Categorie

di tendenza