Connect with us
Pubblicità

Trento

Oggi il mondo celebra Louis Braille: il suo codice si è evoluto e il Trentino continua a impegnarsi

Pubblicato

-

C’è stato qualcuno che, 200 anni fa, ha permesso a molte persone di uscire, almeno in parte, dal buio che le circondava e di entrare in una nuova era all’insegna del progresso e delle pari opportunità.

Così, il quarto giorno dell’anno, si celebra, a livello mondiale, la nascita di Louis Braille; l’inventore del sistema di letto-scrittura per non vedenti che prese il suo nome.

Louis Braille diviene cieco da ragazzo a causa di uno sfortunato incidente, da quel momento impara a percepire il mondo a modo suo, a vederlo con altri occhi. Ha la fortuna di entrare in un istituto per l’educazione di giovani ciechi, fondato a Parigi da Valentin Haüy.

Pubblicità
Pubblicità

Haüy aveva inventato uno dei primi metodi di lettura per ragazzi con problemi visivi. Qualcosa però non andava, le tecniche di insegnamento erano tutt’altro che perfette e le barriere che chi non godeva della vista era costretto a sormontare erano ancora troppo grandi. Grazie ai metodi di Valentin Haüy i ciechi erano infatti già in grado, seppur macchinosamente, di leggere dei testi. La scrittura rimaneva però un sogno irrealizzabile, rappresentava un limite che con il tempo sarebbe diventato inaccettabile.

È grazie alla visita del militare Charles Barbier de La Serre presso l’istituto che Braille trova ispirazione, quell’uomo in uniforme aveva studiato un codice speciale utile per i soldati costretti a comunicare al buio durante le missioni e, vista la sua praticità, aveva deciso di condividere quella conoscenza con i ragazzi non vedenti. Non poteva sapere che tra loro sarebbe stato presente un giovane inventore con le capacità di cambiare la vita di molte persone.

Con il solo supporto di un punteruolo Luis Braille, ispirato dal non troppo casuale incontro punteggiò una nuova dimensione, un codice adatto ai non vedenti che non voleva essere un mero adattamento del sistema dei normo vedenti e che desse loro la possibilità di scrivere.

Pubblicità
Pubblicità

I caratteri braille sperimentati dal giovane non vedente sono basati su celle formate da 6 punti disposti in due colonne parallele da tre punti ciascuna. Ogni puntino è numerato e viene combinato con gli altri per creare delle lettere, possono risultare 64 diverse combinazioni base.

Per il metodo Braille, come emerge da Il Braille, un altro modo di leggere e di scrivere di Antonio Quatraro E. Ventura, si utilizza un foglio di carta che si pone sotto una tavoletta metallica e, attraverso aperture rettangolari allineate, si incidono i punti con il punteruolo. Scorrendo poi con i polpastrelli delle dita le linee dei puntini tracciati il cieco è in grado di leggere per mezzo delle proprie sensazioni tattili.

«Louis Braille ha letteralmente rivoluzionato la vita dei ciechi,- spiega Marina Roca, facilitatore della comunicazione che da 16 anni lavora con i ragazzi non vedenti nelle scuole- grazie alla combinazione dei puntini si potevano creare anche note musicali, numeri, simboli chimici. Oggi, sempre grazie a questo sistema, si è passati dalla tavoletta alla dattilo Braille, ausilio che automatizza il processo.

Una rivoluzione è rappresentata poi dalla barra Braille o display Braille, uno strumento che viene collegato al computer e permette alla persona di leggere ciò che scrive con una classica tastiera o i risultati delle sue ricerche online. La barra consiste in una riga composta da un determinato numero di celle in ognuna delle quali si combinano in rilievo, grazie a supporti elettronici, i puntini in codice Braille. La persona legge scorrendo le dita su questa barra.».

L’impegno per far si che le persone non vedenti abbiano accesso a tutti gli strumenti necessari è sensibile e la ricerca italiana si muove in questo senso. In Trentino la cooperativa Irifor, in collaborazione con la Provincia, ha avviato un progetto a favore degli alunni ciechi e ipovedenti per l’affiancamento di questi da parte di personale specializzato chiamato “facilitatore della comunicazione e all’integrazione scolastica”.

«Si vuole favorire l’integrazione scolastica a partire dall’infanzia così che i bambini imparino a leggere e scrivere parallelamente ai loro amici che, tra l’altro, risultano spesso incuriositi e affascinati dai codici e dagli ausili dei compagni non vedenti o ipovedenti» conclude l’esperta.

Questo progresso, avvenuto in prima istanza grazie a Louise Braille, ha permesso un processo di sensibilizzazione, integrazione e conoscenza che non potrà far altro che continuare ad evolversi.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Fiemme, Fassa e Cembra1 ora fa

Scoperto laboratorio della cocaina a Canazei: in manette un 35enne albanese

Trento1 ora fa

Tamponi fasulli: i clienti pagavano mille euro. Pronto il registro con i nomi dei ‘furbetti’ del test

Trento1 ora fa

In Trentino nel 2021 boom di richieste di reddito o pensione di cittadinanza

Trento2 ore fa

Quando si terranno i saldi Uniqlo e cosa sarà possibile acquistare

Trento2 ore fa

Segnana: “Itea, le nuove regole riguardano gli alloggi a canone moderato e non a canone sostenibile”

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Scontro tra due auto al bivio per Andalo, in località Rocchetta: illesi i conducenti

Trento4 ore fa

Giorno della Memoria, Fugatti: «Il ricordo sia di stimolo a consolidare i valori della pace e della serena convivenza sociale»

Riflessioni fra Cronaca e Storia4 ore fa

I salvatori di bambini ebrei e l’ “Einstein della matematica”

Alto Garda e Ledro5 ore fa

Sarca: nuovo incontro con i Bacini montani, chieste modifiche al progetto

Trento5 ore fa

Casino di bersaglio di Corso Buonarroti: via libera allo studio di fattibilità sullo storico edificio

Alto Garda e Ledro5 ore fa

Quando la passione per la pittura accomuna e fa sognare

Trento5 ore fa

PNRR, ieri l’incontro col ministro Giorgetti sui progetti del sistema Trentino

Rovereto e Vallagarina5 ore fa

Incendio nei boschi tra Pomarolo e Pedersano, vigili del fuoco al lavoro

Alto Garda e Ledro7 ore fa

Riva del Garda: riparte Time Out

Trento17 ore fa

Assistenza negata ai no vax? Pronta una querela, Apss: «Mai dato indicazioni del genere»

Trento4 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento3 settimane fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 1 decesso e 938 contagi nelle ultime 24 ore. Calano i ricoveri in terapia intensiva

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 894 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. C’è anche una vittima. Stabili i ricoveri

Trento2 settimane fa

Fugatti: «Per ora la scuola tiene. Ma siamo pronti a valutare nuovi provvedimenti»

Trento1 settimana fa

Coronavirus: 4 vittime e 885 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Altri 336 contagi da Coronavirus nelle Valli del Noce

Rovereto e Vallagarina2 settimane fa

Infermiera no vax di Rovereto muore di Covid a soli 57 anni: aveva deciso di non curarsi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

Hotel di lusso nello spazio, dal 2022 la possibilità di soggiornare a 320 km di altezza

Il turismo spaziale è sempre più vicino a diventare realtà, completando la sua offerta con la realizzazione di un hotel di lusso nello spazio. Dopo aver visto Elon…

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un grande parco…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

Categorie

di tendenza