Connect with us
Pubblicità

Trento

Stop ai percorsi gender in Trentino: prima o poi tutti i nodi vengono al pettine

Pubblicato

-

Prima o poi i nodi vengono al pettine, e anche i percorsi di educazione alla relazione di genere nelle scuole trentine sono stati stoppati dall’assessore Stefania Segnana.

La quale, a sentire le accuse di due consiglieri maschi dell’opposizione, farebbe tutto ciò contro le donne.

Sì perchè questi percorsi sarebbero volti ad “educare maschi e femmine al rispetto reciproco, nelle differenze” e quindi andrebbero nella direzione di un’ alleanza tra uomo e donna da cui la donna avrebbe tutto da guadagnare.

PubblicitàPubblicità

Ma le cose stanno veramente così?

L’assessore è davvero così miope e misogina, pur essendo una donna, da non capire ciò che sta facendo?

Qualche dubbio viene, anzitutto perchè è evidente che detti percorsi non hanno avuto sino ad oggi alcuna neutralità: sono stati promossi da un assessore del Pd, Sara Ferrari, con un’ ideologia ben precisa, che si è appoggiata ad esperti egualmente caratterizzati (qui la conferma)

Quale la visione dell’assessore Ferrari?

Basterebbe pensare alla sua difesa senza se e senza ma dell’utero in affitto e della possibilità per due uomini di comperare l’ovulo di una donna, affittare l’utero di un’altra e prodursi così un figlio.

Pubblicità
Pubblicità

E’ questa la relazione paritaria e rispettosa cui si riferiscono gli oppositori del recente provvedimento?

Una relazione basata sulla possibilità per due maschi, grazie al denaro, di acquistare un figlio come fosse un oggetto, sulla pelle di donne schiave, proposta come possibilità “buona” nella scuola, aiuta davvero l’instaurarsi di un rapporto positivo tra i due sessi?

La decisione presa dall’assessore Segnana, continuano con toni sempre un po’ sopra le righe alcuni consiglieri di minoranza, ricorda lo “stato etico” e vuole contrastare una ideologia, il cosidetto gender, che non esiste.

Personalmente trovo queste due argomentazioni del tutto false e capziose.

Anzitutto perchè lo Stato etico non è quello che interrompe presunti corsi alla parità di genere, ma semmai quello che vuole imporre modelli etici ed educativi che corrispondono alle idee del vincitore politico del momento.

E’ stato il Pd al governo a cercare di introdurre in ogni modo, surrettiziamente, tramite l’educazione scolastica, l’idea della bontà di istituti giuridici assenti nel nostro ordinamento come il matrimonio gay, l’adozione gay, l’utero in affitto ecc.

E questo nonostante l’educazione all’affettività spetti non ad alcune associazioni, guarda caso sempre le medesime, ma alla famiglia, società naturale che precede lo Stato ed anche la Provincia di Trento.

In secondo luogo è del tutto falso affermare che l’ideologia gender, veicolata più o meno apertamente da alcuni dei passati percorsi, non esista.

L’ideologia gender è l’idea secondo cui i due sessi, riconosciuti dalla medicina, dalla biologia, dalla genetica, sarebbero ininfluenti rispetto alla scelta dei tanti possibili generi: bigender, agender, gender fluid, gay, bisex, trans…

Essa è veicolata attraverso storie di bambini maschi che vogliono fare le ballerine o che si truccano, fin da piccini, perchè vorrebbero cambiare sesso; da fiabe in cui un principe non sposa più la classica principessa, ma un altro uomo; da storielle in cui gli scolari devono apprendere che esistono elefantini, elefantine ed elefantin* cioè elefanti di genere neutro…

Ad avviso di chi scrive questi percorsi non sono affatto utili al fine che dicono di perseguire e sono inficiati dal loro carattere ideologico e dal mancato rispetto del diritto dei genitori ad un’ informazione completa su ciò che viene trasmesso, in un campo così delicato, ai loro figli.

Sono inoltre uno dei tanti modi con cui il governo precedente si è creato la sua vasta clientela stipendiando “esperti” della medesima area politica, inviati come missionari di una ben precisa ideologia nelle scuole, nella cultura ecc…

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Dalla città al bosco: Gli incredibili benefici di vivere con la natura
    Nelle città le persone vivono in condizioni artificiali, più o meno distanti da tutto ciò che sarebbe ideale per loro, circondati da un paesaggio interamente costruito caratterizzato da luci, folla e rumore, in cui tutto richiede scelte, decisioni e velocità. Nonostante la vita urbana comporti in sé anche numerosi vantaggi, sempre più persone tendono ad […]
  • Scuole chiuse e Coronavirus: Carabinieri consegnano i libri a casa
    Da qualche settimana sono in atto i severi controlli lungo le strade e nei centri città di tutta Italia da parte delle forze dell’ordine per il rispetto delle prescrizioni imposte dal Governo per il contenimento della diffusione del Covid – 19. In particolare, i Carabinieri della Provincia di Sondrio, oltre a sorvegliare gli automobilisti e […]
  • Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
    Ogni giorno da settimane ormai, la Protezione Civile oltre a citare i nuovi casi positivi da Coronavirus, comunica anche il numero ultimamente sempre più crescente delle persone guarite dal Covid- 19. Avendo la consapevolezza che il vaccino è ancora lontano e in fase di sperimentazione, fino ad ora le cure adottate negli ospedali italiani, si […]
  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]

Categorie

di tendenza