Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Valdastico, Romina Baroni:«Mettere al centro la persona e l’ambiente»

Pubblicato

-

Puntualmente ad ogni cambio di governo, sia nazionale o provinciale, riemerge il dibattito sulla tanto contestata Pi-Ru-Bi/Valdastico: è così da almeno cinquant’anni e anche questa volta non si fa eccezione.

I proclami a favore sono grossomodo sempre del medesimo tenore: che è un’opera necessaria di collegamento rapido tra Veneto e Trentino; che grazie alla moderna tecnologia sarà a basso impatto ambientale e non danneggerà le falde acquifere; che è di indiscutibile valore sociale, turistico e culturale; che lo chiede l’economia e la modernità.

«Chi la pensa diversamente viene tacciato di pregiudizio ideologico o anacronismo» – esordisce così la nota del  Sindaco di Villa Lagarina Romina Baroni

Pubblicità
Pubblicità

«C’è oggi, tuttavia,  – continua il Sindaco – un convitato di pietra che incombe pesantemente sulle decisioni e che ci sta già presentando un conto salatissimo, anche nel nostro Trentino (leggi evento estremo di fine ottobre 2018 e, a livello locale 6 agosto 2017), o comunque lo presenterà ai nostri figli. Questa presenza che nessuno nomina né tiene in seria e primaria considerazione si chiama “crisi climatica globale”. È uno status in cui ci siamo infilati da tempo, solo che negli ultimi anni le cose sono precipitate e ora ci troviamo alla soglia del non ritorno».

Per Romina Baroni sembra paradossale come «i problemi percepiti e che creano insicurezza in questo momento siano altri e nessuno invece si senta in pericolo a causa dell’innegabile e manifesto cambiamento climatico, che sta sciogliendo i ghiacci polari mandando sotto acqua milioni di abitanti le coste oceaniche, produce eventi estremi mai visti, che siano spaventose siccità o immani alluvioni. E che alla fine danno luogo a nuove e inarrestabili migrazioni».

A tal proposito il Sindaco nella sua nota riporta un passaggio molto significativo del discorso di una ragazzina quindicenne svedese, Greta Thunberg, tenuto a Katowice, in Polonia, davanti ai politici di tutto il mondo, in occasione della Conferenza mondiale sul clima Cop24, riunitasi per definire le regole di attuazione dell’Accordo di Parigi del 2015:

Pubblicità
Pubblicità

«Sostenete di amare i vostri figli sopra ogni cosa e gli state rubando il futuro da sotto gli occhi… finché non vi fermerete a focalizzare cosa deve essere fatto anziché su cosa politicamente sia meglio fare, non c’è alcuna speranza… dobbiamo cambiare l’intero sistema… il cambiamento sta arrivando che vi piaccia o no…»

«Parole che mettono al centro la persona e l’ambiente prima di qualsiasi interesse economico o politico. Parole chiare e semplici che dovrebbero farci riflettere sia come cittadini e tanto più come amministratori del bene comune e collettivo.È dimostrato dai dati che un grande apporto all’aumento delle emissioni inquinanti e climalteranti arriva proprio dal settore dei trasporti, in particolare dall’uso dell’automobile privata e dal trasporto delle merci su gomma» – aggiunge Baroni

E ancora: «Naturale conseguenza all’allarme sul clima sarebbe quindi l’adottare politiche di contrasto all’aumento della temperatura globale e il dare luogo a decisioni ambientalmente sostenibili, prendendo esempio dal nord Europa.

Appartengono al passato il moltiplicarsi di infrastrutture viarie su gomma che consumano prezioso territorio agricolo o naturale e producono, e anche qui lo dimostrano i dati, oltre a grande inquinamento e rumore, un aumento esponenziale del traffico di richiamo, che ben presto dà luogo a nuova saturazione con il conseguente bisogno di realizzare nuove strade, in una spirale senza fine.

Vanno invece adottate azioni per il riequilibrio modale sia nelle città (meno mezzi privati, più mezzi pubblici, sharing e biciclette) sia nei trasporti extraurbani (intermodalità gomma-rotaia), investendo nelle infrastrutture necessarie e puntando sull’innovazione tecnologica, l’informazione e una buona pianificazione dell’intero sistema della mobilità. Questo è il futuro».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin
    Dal lavoro alla vita privata, fino al tempo libero: flessibilità è sicuramente la parola dell’anno, tanto da arrivare ad influenzare anche il mondo del noleggio. Anche questo settore infatti, negli ultimi anni ha declinato la... The post Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin appeared first on Benessere Economico.
  • Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey
    L’anno del Covid è stato anche l’anno dello smart working, un’autentica rivoluzione per molti lavoratori e l’Istituto Mckinsey fa luce sulle trasformazioni a cui il mondo del lavoro dovrà adeguarsi. Il report Mckinsey Alla crisi... The post Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey appeared first on Benessere Economico.
  • Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo
    Le dinamiche di internet hanno ormai cambiato le logiche di progettazione e di prenotazione della vacanza. A questo, si aggiungono gli sconvolgimenti finanziari che sono alla base delle crisi economiche innescando meccanismo viziosi. Il mercato... The post Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo appeared first on Benessere Economico.
  • Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti
    Il mondo cambia in fretta, a volte più velocemente di quanto previsto. In questo senso l’arrivo del Covid ha straordinariamente accelerato tutti i processi: da quelli economici, ai naturali fino a quelli lavorativi. Il lavoro... The post Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti appeared first on Benessere […]
  • Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli
    Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli under 35 sono aumentati del 12%. Per facilitare questa transizione verso la terra esistono possibilità come ISMEA che permette di aiutare, anche economicamente i giovani che scelgono questa strada.... The post Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli appeared first on Benessere Economico.
  • Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare
    La svolta crescente dell’online parla anche di risparmio e sostenibilità ecco perché le bollette cartacee sono ormai superate. L’arrivo del digitale ha convertito molti utenti ad entrare nel circuito delle bollette online, pagabili su rete... The post Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare appeared first on Benessere Economico.
  • Un ponte sottomarino galleggiante: l’incredibile scommessa della Norvegia
    Un tunnel che galleggia a mezz’acqua nel mezzo di un fiordo, con macchine che sfrecciano su entrambe le direzioni e poco sotto un abisso blu profondo oltre mille metri. Si tratta della scommessa della Norvegia, un progetto avveniristico essenziale per superare il principale problema di trasporto nel Paese. Lo studio realizzato da un team di […]
  • E’ consigliabile scegliere letture rilassanti, leggere brutte notizie fa male
    Leggere cattive notizie fa male. L’espressione che descrive la tendenza di continuare a guardare e navigare ossessivamente tra le notizie cattive anche se risultano tristi scoraggianti o deprimenti è stata rinominata dall’inglesismo: Doomscrolling. Il termine è composto da due parole: “doom” che riporta a tutto ciò che è catastrofico e, “ scrolling” si riferisce al […]
  • Le foreste rinascono dai fondi del caffè
    Troppe volte siamo stati abituati a gettare cose che, a differenza dall’aspetto, possono essere davvero utili per le persone, la natura e la vita. Così come risveglia milioni di persone in tutto il mondo, esattamente lo stesso può fare con le foreste: Il caffè o meglio il suo scarto può infatti essere davvero utile per […]
  • Vigilius Mountain Resort, dove purificarsi dallo stress della vita quotidiana
    Niente automobili, nessun rumore, niente stress. Solo natura e pace. Non ci sono strade che portano al Monte San Vigilio, si arriva solo dopo una breve salita in funivia. Qui l’aria sa di larice e di libertà. L’hotel a 5 stelle vigilius mountain resort si accoccola nella natura, diviene tutt’uno con essa, così semplice e […]

Categorie

di tendenza