Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Colpo di grazia al «presepe» di Carollo. Prima vilipeso e poi completamente distrutto.

Pubblicato

-

Nato male e finito anche peggio.

A Rovereto non si era mai visto nulla di simile.

La rappresentazione del Natale realizzata in Piazza Rosmini da Agostino Carollo era parsa troppo azzardata e offensiva verso i tradizionali valori cristiani del Natale.

PubblicitàPubblicità

Ai più l’idea di Carollo è sembrata all’insegna del risparmio e non certo guidata dai valori vicini all’arte.

Sono state numerose infatti le critiche che hanno investito l’organizzazione del «Festival di Natale» che a fronte dei 190 mila euro ricevuti dai contribuenti roveretani ha messo sulla bilancia ben poco.

Forse il presepe estemporaneo e – secondo molti – improvvisato è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Pubblicità
Pubblicità

Ieri alle ore 15.00 dopo un tam tam sui social iniziato fino dalle prime ore del mattino, dove due diverse fazioni si sono confrontate sull’utilità di una simile rappresentazione, Michele Comito ha rotto gli indugi e ha deciso di incappucciare i due manichini oscurandone i volti. (qui il video)

Pubblicità
Pubblicità

Il presepe è stato costruito con due manichini femminili da negozio di abbigliamento, uno che rappresenta Maria con un foulard in testa e abiti modesti e moderni, l’altro invece che raffigura san Giuseppe, con una sola scarpa, a cui è stata aggiunta una barba nera realizzata con una mascherina di feltro.

Sul manichino di Giuseppe spunta anche un generoso seno che fa pensare ad un Transessuale più che allo sposo di Maria.

Ma non finisce qui.

Dopo il gesto di Michele Comito, definito dai più l’eroe di Natale, ecco che nella notte qualche buontempone cambia la scena del presepio trasformandola e simulando degli atti sessuali fra San Giuseppe, la Madonna e visto la posa, anche la «pecorella»

Ma poi entrano in azione anche i vandali che sempre nella stessa notte di Natale in piazza Rosmini danneggiano il presepe distruggendo tutto.

Sul caso stanno ora indagando gli agenti della polizia del commissariato di Rovereto.

Pensate che sia finita? No.

Lo stesso Agostino Carollo infatti informa  attraverso un video di aver messo nella culla, (unico pezzo rimaste del presepe) il bambin Gesù scrivendo:  «Nonostante i vandali abbiano vigliaccamente aggredito l’installazione #Nativity2018xFestivalNatale dell’artista Ghost e ferito Maria e Giuseppe (e di questo le Autorità competenti sono già informate) oggi è arrivato Gesú Bambino per farci rinascere ogni giorno nell’amore e per ricordarci che l’umanità è una grande ed immensa famiglia. Buon Natale a tutti».

Apriti cielo, sono ricominciate le critiche e gli insulti.

Per Rovereto altro che Natale tranquillo e sereno.

Un Natale che in molti ricorderanno per un bel pezzo.

Quanto successo riporta alla memoria quanto successo l’anno scorso a Bolzano dove tre giovani  «idioti»  in Piazza Walther  mimarono degli atti sessuali con un re magio e una pecora, fotografando la bravata che poi finita sui social divenne virale.

I tre poi furono individuati e pagarono per il loro gesto.

Le foto sono state scaricate dalla pagina facebbok di «Se sei di Rovereto»

 

 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Un solo tavolo al ristorante stellato, l’elegante genialità della ristorazione
    Il meglio delle esperienze che Venezia possa offrire è racchiuso in un luogo dove la declinazione dell’esperienza sarà il miglior servizio. Un posto non convenzionale che può essere scelto solo da coloro che accettano di non porre condizioni. Con geniale eleganza, Il Ristorante “Oro” dell’hotel Cipriani a Venezia rinasce mettendo in luce un dettaglio unico […]
  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]

Categorie

di tendenza