Connect with us
Pubblicità

Trento

Natale, il messaggio augurale del vescovo Lauro: “Dio nasce in periferia. Gesù dona la forza di reagire al male”

Pubblicato

-

“A Dio basta la periferia per andare nel mondo e la vita passa dalla periferia esistenziale di tanti uomini e donne che non  si arrendono al male, scelgono di uscire da sé e farsi carico degli altri. In Gesù, l’unico confine è il volto del’altro. E io acquisto una libertà infinita”.

È questo un passaggio del video messaggio che il vescovo di Trento Lauro Tisi ha lanciato a tutta la comunità trentina.

Oggi, lunedì 24 dicembredopo avere dedicato l’intera giornata a confessare i fedeli nella basilica di Santa Maria Maggiore a Trento, larcivescovo Lauro Tisi alle ore 19.00 celebrerà anche quest’anno la S. Messa della vigilia di Natale nella Casa circondariale di Spini di Gardolo, per portare personalmente il messaggio natalizio a tutte le persone detenute, alle forze di polizia penitenziaria e ai responsabili della struttura. Ad accompagnarlo il cappellano del carcere don Mauro Angeli a due giorni dai gravi disordini seguiti all’ennesimo suicidio in cella.  

PubblicitàPubblicità

“Vorrei dire loro – anticipa monsingor Tisi – che la Chiesa di Trento vuol  essere vicina in maniera concreta alla loro sofferenza. A cominciare dal giovane prete che vi lavora, ma anche con i volontari Caritas, vogliamo manifestare concretamente la vicinanza a loro e al loro disagio. Vado per ricordare che Natale è la notizia che il dolore e gli sbagli non sono mai l’ultima parola. L’uomo non è mai finito, mai sconfitto. Mi porto dentro la grande sofferenza per il detenuto che si è tolto la vita, perché è inimmaginabile il dolore che ha attraversato lui e ora attraversa la sua famiglia”.

Alle ore 23.00, sempre della vigilia, don Lauro presiederà la Messa natalizia nella chiesa parrocchiale di Castelnuovo.

Martedì 25, solennità del Natale, al mattino alle ore 10.00 l’Arcivescovo celebra in Duomo il pontificale solenne e nel pomeriggio alle ore 18.00, sempre in cattedrale, presiede la preghiera dei Vespri.

Mercoledì 26 alle ore 10.30 guida a Revò (Val di Non) la s. Messa per la festa patronale di Santo Stefano e i 500 anni dalla costruzione della chiesa parrocchiale.  

Giovedì 27 dicembre si rinnova in cattedrale il mandato ai “cantori della stella”. Sono almeno trecento i bambini e ragazzi (provenienti da gruppi di catechesi parrocchiale, scout e oratori) iscritti all’evento diocesano. Il ritrovo è alle ore 14.30 in piazza Duomo. Alle 15.00 inizierà la celebrazione in cattedrale con l’arcivescovo Lauro.  Vestiti da pastori o magi, con coloratissimi abiti auto-costruiti, i “cantori” riceveranno il mandato per andare nelle case a piccoli gruppi, preceduti dalla stella, e portare un messaggio natalizio di pace e serenità.L’iniziativa ha anche una finalità solidale: nelle loro visite i “cantori” raccolgono, infatti, offerte che vengono poi destinate all’infanzia missionaria.

Non vi sarà la tradizionale s. Messa di mezzanotte nell’atrio della stazione ferroviaria: da quest’anno viene infatti proposta la s. Messa, sempre a mezzanotte, nella vicina Basilica di San Lorenzo: luogo altrettanto simbolico per la sua centralità rispetto alla stessa stazione ferroviaria e a quella delle autocorriere e di fronte a piazza Dante.    

Pubblicità
Pubblicità

Sport Trentino

La Lube si prende la rivincita ed espugna il BLM Grop Arena. Sconfitta 3 a 1 l’Itas Trentino

Pubblicato

-

La Lube Civitanova si prende la rivincita, con identico punteggio, dopo la sconfitta nella finale mondiale di inizio dicembre espugnando il BMT Arena e fermando l’Itas Trentino a quota 18 vittorie consecutive.

Per l’Itas Trentino era una sorta di prova del fuoco per confermare il proprio predominio in Superlega.

La squadra di Lorenzetti è partita male e alla fine non è quasi mai entrata in partita. Oltre alla sconfitta perde anche il primato in classifica, infatti Perugia vince in 3 set a Siena e torna prima in classifica.

PubblicitàPubblicità

La cronaca del match. Gli starting six non riservano sorprese, con i due allenatori quanto previsto alla vigilia; Lorenzetti sceglie quindi Giannelli in regia, Vettori opposto, Kovacevic e Russell in banda, Lisinac e Candellaro al centro, Grebennikov libero mentre De Giorni opta per Bruno al palleggio, Sokolov opposto, Juantorena e Leal schiacciatori, Cester e Simon al centro, Balaso libero.

L’impatto miglior sul match lo hanno gli ospiti, che dopo aver subito l’iniziale 2-0 trentino, con Leal e Simon invertono la tendenza portandosi avanti 3-5 e poi anche 5-8, costringendo al time out Lorenzetti.

Alla ripresa Vettori illude i suoi (7-8), perché poi è ancora Leal a regolare l’andatura dei cucinieri che ottengono il +4 con un muro sullo stesso opposto emiliano (10-14). Dopo essere andata nella buca (11-16), Trento si rialza con gli spunti di Kovacevic (muro e pipe in fase di break point) che portano i suoi sul 17-19 (time out De Giorgi).

La Lube fiuta il pericolo e riparte con muro ed approfittando degli errori trentini, che consegnano il 20-25 ai marchigiani.

L’Itas Trentino prova a scuotersi in avvio di secondo set, trovando con Russell e Vettori subito un break (5-3, 8-7); servono però gli spunti di Candellaro (primo tempo e muro su Sokolov) per scrivere il +2 (14-12), poi è Vettori a firmare il +3 (17-14). Il rush finale del periodo vede Trento tenersi stretto il vantaggio (20-18, 22-20) e a pareggiare i conti sul 25-23 con un primo tempo di Lisinac, grande protagonista del set.

Si riprende sull’1-1 con la Cucine Lube che riparte alla grande con Juantorena (2-5) e poi allunga ulteriormente con l’ace di Simon (3-8).

Lorenzetti avvicenda Kovacevic con Van Garderen ma sono gli errori degli ospiti e lo spunto di Vettori (attacco ed ace) a riportare a galla Trento (10-11).

Gli ospiti accelerano di nuovo con Simon (12-15) e poi con Juantorena, non concedendo più alcuna possibilità ai padroni di casa (16-20). L’Itas Trentino ha un sussulto sul 20-22 ancora con Vettori, prima di cedere sul 22-25 sotto i colpi di Leal.

Nel quarto set è ancora la Lube ad iniziare meglio (3-7), anche se Trento in questo caso è pronta a recuperare (9-11) col solito Lisinac. Leal e Simon costruiscono un nuovo vantaggio (17-13).

Gli ospiti non sbagliano più nulla (18-22) e si portano a casa in fretta il set che equivale al successo per 3-1. La serie di vittorie consecutive gialloblù si ferma a quota ventuno.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Trento

Bloccato con il suv fra la neve. Intervengono i Vigili del Fuoco

Pubblicato

-

Intervento dei vigili del fuoco di Vezzano nel pomeriggio in località Monte Gazza

I vigili sono intervenuti per prestare soccorso ad un automobilista che è rimasto bloccato nella neve con la sua autovettura. Il conducente stava percorrendo una stradina completamente innevata fidandosi forse troppo delle prestazioni del suo Suv.

PubblicitàPubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Trasporto Pubblico: domani 4 ore di sciopero

Pubblicato

-

Domani, lunedì 21 gennaio, è stato proclamato uno sciopero di 4 ore nei settori del trasporto pubblico locale e del noleggio di pullman con conducente deciso dai sindacati contro il regolamento europeo accusato di peggiorare le condizioni di lavoro nel comparto.

Parteciperanno alla mobilitazione le sigle coinvolte sono Filt Cgil, Filt Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna.

Il nuovo regolamento europeo interviene sui tempi di guida e di riposo dei conducenti, allungando i primi e diminuendo i secondi, e liberalizza il mercato internazionale dei servizi di trasporto passeggeri a lunga percorrenza.

PubblicitàPubblicità

In Trentino il personale viaggiante e quello addetto alle biglietterie si fermerà dalle 11 alle 15.

Per il personale degli impianti fissi, invece, lo stop è previsto nelle ultime quattro ore di ogni turno. I conducenti di pullman a noleggio, infine, incroceranno le braccia dalle 10 alle 14.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
    Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

di tendenza